Disturbo di conversione.

Inviata da Francesca Vadalà · 21 mar 2018

Avevo già scritto hanni fa in merito a questo problema. Avevo 5 anni quando per la prima volta mi prese una "crisi" di vero e proprio dolore allucinante agli occhi, duro qualche secondo nel quale io mi accasciai a terra in preda alla paura, al dolore. Dopo questi secondi mi accorsero i miei genitori e i miei nonni intenti nel macellare un maiale. Andai al pronto soccorso, entrai in codice rosso e fui ricoverata. Mi fecero tutti gli accertamenti dalla risonanza al elettroencefalogramma alla visita oculistica, otorinolaringoiatria, insomma tutto quello che necessita per escludere qualsiasi fattore fisico. Negli anni sono stata ricoverata altre volte fino all'età di 10 anni quando arrivata al pronto soccorso mi fu detto che non potevano farmi nulla. Non mi arresi, continuai a fare esami su esami ma la mia vita ormai era completamente concentrata su quel problema, avevo paura di andare a scuola, di uscire, di partecipare a un evento, a prendere un autobus, a fare un viaggio ecc ecc. Con gli anni entrai in una forte depressione, l'unica cosa che è cambiata e che mi sento male durante il sonno e non più da sveglia. Sono stata in cura da uno psicoterapeuta che mi ha detto che potrebbe essere un disturbo da conversione, sono in cura con farmaci che mi fanno vivere più serenamente ma mai come io voglio e desidero. La psicoterapia non ha risolto il disturbo. Ora sono qui a Varese e parlando con uno psicoterapeuta mi ha detto che il dolore acuto non è dato da un disturbo di conversione. Ora avrei bisogno di più chiarimenti, so di poter risolvere questo problema e non demordo. Avrei bisogno qualche consiglio e informazione su questo disturbo. Spero che qualcuno mi possa dare più informazioni

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 MAR 2018

Gentile Francesca, la psicoterapia effettuata le è stata in qualche modo d'aiuto? Le chiederei come e perchè è terminata.
Il consiglio che le posso dare è di non demordere assolutamente ma di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che magari usi l'ipnosi, tecnica che ha ottimi risultati nei casi di "dolore"

Dott.ssa Chiara Illiano Psicologo a Roma

20 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94200

Risposte