Disturbi alimentari e ansia

Inviata da Maria · 21 giu 2020 Disturbi Alimentari

Ciao, mi chiamo Maria ho 20 anni e credo di avere uh disturbo alimentare e di ansia sociale.
Non so la causa che mi ha portato a vivere questa sifuazione di disagio quale sia, ma fatto sta che sto vivendo male.
È da circa uj mesetto che non riesco a mangiare : adesso mi spiego.
Porto l'apparecchio e già di mio non mangiavo cose filanti o cose che potevano restare incastrate all'interno dell'apparecchio,, ma fin qui tutto bene.
Il problema è che è da un po' che riesco a mangiare poco e niente, appena arriva il momento di mangiare nella mia testa scatta qualcosa ed inizia a venirmi l'ansia, mi tremano le mani, ho caldo, mi si stringe in gola. Metto il cibo in bocca, lo mastico, lo butto giù e lo fsccio risalire, ho paura di ingoiare, ho paura di affogarmi. A volte, non riesco nemmeno ad ingoiare perché è come se dalla mia bocca scomparisse la saliva.

Questo problema quando mangio a casa con i miei genitori si manifesta, però diciamo di meno rispetto a quando sono firoi casa oppure a mangiare a casa del mio ragazzo.

Quando sojo a casa del kio ragazzo mi sento osservata e giudicata mentre mangio, non ho la libertà di dire 'è troppo, non ne voglio più' che sembra che i suoi familiari ci restino male, quindi già si mette questo fattore, poi ecco che appens ibizio a mangiare, il tempo di 2/3 boccini e TAC: ansia, sudorazione, tremore, vampate di calore, gola chiusa e di conseguenza stomaco chiuso e non riesco a mangiare nulla ed ecco che nella mia testa scatta il pensiero 'e adesso cosa dico pee non mangiarne più? Adesso la mamma ci resta male'.

Quando sono fuori casa poi, io vero dramma, entro nel locale, mi siedo, due tre bocconi ed eccolo che arriva di nuovo e non mangio e qui partono i sensi di colpa del tipo 'ho fatto spendere soldi al mio ragazzo inutilmente'.

Questa cosa mi rende molto triste, mo sya logorando dentro, prima aspettavo il weekend per mangiare quello che volevo, adesso il momento di mangiare è diventato un vero e proprio incubo.

Non sto vivendo, non sto andando a cenare fuori, non vado a casa del mio ragazzo, addirittura non vado a casa di mia nonna per paura che mi succeda di 'bloccarmi'.

Quando sono in compagnia e devo mangiare ho paura del giudizio delle persone nel momento in cui appunto vedono che non mangio e mi possono giudicare.

Non so tutto questo da cosa sia causato, ma mi sento molto triste.

Vi prego rispondetemi..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 GIU 2020

Non credo, Maria, che lei soffra di un disturbo alimentare o quanto meno non nel senso in cui lei forse lo intende. I suoi problemi con il cibo mi sembrano conseguenti alla sua ansia. Il cibo è il canale attraverso il quale la sua ansia si esprime. Quando scrivo “esprime” lo dico anche in senso quasi comunicativo: la sua ansia le sta dicendo qualcosa di lei.
Quello di cui probabilmente avrebbe bisogno è indagare insieme ad uno specialista che significati esprime la sua ansia. Questo sarà il primo dei passi necessari che potranno portarla a sentirsi più libera, anche di mangiare.

Dott. Antonino Puglisi Psicologo a Torino

56 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi Alimentari

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi Alimentari

Altre domande su Disturbi Alimentari

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 92000

Risposte