Disoccupata e insicura, come uscirne?

Inviata da Shinoa · 26 ago 2020

Salve, di solito non chiedo aiuto e tendo a risolvere i problemi "da sola" ma stavolta penso di aver bisogno di un consiglio da un esperto... sono una ragazza di 26 anni, nella vita ho sempre studiato e lavorato per coltivare un sogno che mi porto da anni, sono una personalità abbastanza introversa e solo quando lavoro a qualcosa che mi piace davvero mi trasformo adottando un atteggiamento da leader sicuro di sé capace di coinvolgere le persone che mi stanno intorno. Da circa 2 anni ho alternato mesi di lavoro con mesi di disoccupazione fino ad arrivare ad una battuta d'arresto nel dicembre 2019, un brusco licenziamento mi ha buttato nello sconforto e ha fatto crescere in me la sensazione di essere inutile, questo ha inciso profondamente sul mio senso di autostima con la conseguenza che mi sono "chiusa a riccio" verso gli altri e non riesco a nascondere la mia tristezza. Sto cercando attivamente lavoro e non sto smettendo di studiare per aprirmi nuove strade ma è come se fossi costantemente sotto una nuvola nera che non mi abbandona mai e anche quando vivo un momento spensierato non riesco davvero a godermelo, perché troppo preoccupata dall'instabilità economica e del futuro. Chi mi conosce mi dice sempre che non sono l'unica, che è un momento difficile per tutti, ma come posso davvero ritrovare la forza per darmi un bello scossone e riprendere in mano la situazione? Ogni giorno che passa è sempre peggio e mi fa rabbia non riuscire a risollevarmi... spero davvero che possiate darmi qualche consiglio, grazie davvero

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 AGO 2020

Buongiorno, a quanto pare il licenziamento è un episodio che ha avuto un grande impatto emotivo che produce ancora i suoi effetti.
Dalle sue parole è individuabile un doppio livello: uno oggettivo legato all'instabilità economica che ha ricadute sulla sua progettualità futura ponendola in una sorta di stallo;
il secondo livello riguarda invece un aspetto psicologico ed emotivo: l' autosvalutazione (il sentirsi inutili) che apre le porte a vissuti negativi quali ansia, tristezza e senso di colpa
Valuti l'opportunità di un sostegno psicologico, può informarsi presso l'Asl di riferimento
Dott. Masucci A.

Dott. Armando Masucci Psicologo a Avellino

323 Risposte

281 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 AGO 2020

Gentile Shinoa,
sembra che l'evento del licenziamento abbia rappresentato per lei un trauma importante che ha causato un crollo dell'autostima e del tono dell'umore.
Il consiglio è quello di non mollare e mantenere la daterminazione necessaria nel cercare un'altra attività lavorativa.
Contemporaneamente, se possibile, sarebbe utile un sostegno psiucologico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7280 Risposte

20576 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94200

Risposte