Dipendenza dai farmaci da neurologo

Inviata da doriano benigni · 29 giu 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

Salve. Mi chiamo Doriano ho 43 anni e da 13 anni prendo farmaci da un neurologo. Nel 2004 ho avuto un episodio di attacchi di panico e ansia mentre ero a lavoro. Da li in poi sn stato curato con pillole x ansia depressione e tono dell umore. Questa cura mi ha fatto prendere 20 kg di peso. Soffro a detta del mio neurologo di disturbo bipolare. Quindi attualmente prendo 2 stabilizzatori dell umore, antidepressivi e pillole contro le cattive idee di pensiero. Vorrei liberarmi di tutto questo ma non so se e' il caso di andare da un psicoterapeuta. Ho avuto anche un diverbio tempo fa xche i farmaci mi davano sonnolenza mentre ero alla guida ma lui insiste a dire che sn necessari....aiutatemi...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 LUG 2017

Gentile Doriano,
La terapia farmacologica non è facile da seguire anche per i fastidi che può dare. D'altra parte è un supporto a volte necessario al percorso psicoterapeutico (fondamentale e imprescindibile). Immagino che a porre la diagnosi di disturbo bipolare e a prescriverle i farmaci sia stato un neuropsichiatra...è fondamentale infatti una competenza specifica e la figura di riferimento in ambito psico-farmacologico, è lo psichiatra,(va bene anche se neuropsichiatra).
I miei saluti,
Dr.ssa Ilaria Beltrami, Psicologa Clinica, Roma

Dr.ssa Ilaria Beltrami Psicologo a Roma

77 Risposte

130 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 LUG 2017

Gentile Doriano,
per i disturbi di cui lei soffre, la cura di elezione è la psicoterapia preferibilmente ad approccio cognitivo-comportamentale.
I farmaci, come ha potuto verificare dal momento che li assume da ben 13 anni, non rappresentano una soluzione eziologica (e quindi definitiva) ma solo un rimedio sintomatico (e quindi provvisorio) con effetti collaterali a volte pesanti.
Pertanto non posso che consigliarle di intraprendere senza ulteriore indugio la psicoterapia che consentirà una progressiva riduzione del dosaggio e del consumo dei farmaci.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7458 Risposte

20924 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2017

Gentile Doriano,
non è facile accettare la cura farmacologica, la capisco.
Purtroppo con tali tipologie di disturbo è sconsigliabile interrompere la terapia in quanto si rischiano recidive.
Le conseguenze possono essere molto pesanti sia sul piano relazionale che sul piano professionale.
Forse per alleggerire la terapia farmacologica potrebbe affiancare un percorso psicologico mirato.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2762 Risposte

2296 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2017

Gentile Doriano,
comprendo il suo disagio, ma non può interrompere bruscamente una terapia farmacologica. Potrebbe valutare con il suo specialista l'opportunità di affiancare al farmaco un percorso psicoterapeutico di supporto.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1256 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte