Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Dipendenza affettiva oppure no

Inviata da Giorgia il 7 set 2017 Dipendenza affettiva

Buonasera,
Scrivo qui perché so di avere un problema ma non so come uscirne. Sono una ragazza di 25 anni che ha vissuto una relazione importante durata ufficialmente sei anni durante gli anni dell'adolescenza. È stata una storia molto travagliata, è iniziata come una favola ma già durante il primo anno di relazione ho potuto ben presto scoprire che lui non era per niente il mio principe: insulti, ricatti, minacce, una gelosia morbosa che si è trasformata anche in schiaffi. Nonostante ciò ben presto mi sono trovata ad isolarmi da tutto il resto del mondo e lui è diventata la mia unica ragione di vita. Nonostatante i momenti no, vivevamo dei periodi che ancora oggi ricordo come molto belli. Però ogni volta vhe litigavamo, sapevo che avrei dovuto lasciarlo perché i suoi comportarmenti non andavano proprio bene, una scelta che.sono riuscita a fare solo quando la sua violenza, che cercavo sempre di nascondere a tutti, è diventata nota alla mia famiglia. Così l'ho lasciato, ma stavo malissimo, lo amavo e abbiamo cominciato a vederci per periodi alterni, consapevole io che non potevamo stare insieme ma allo stesso tempo non potevo fare a meno di lui. Questa storia è durata per due anni, fino all'anno scorso quando grazie all'aiuto di un mio amico sono riuscita a distaccarmi da lui. Il problema è che in questo anno io e questo mio amico abbiamo vissuto una sorta di relazione, senza mai ritenerci fidanzati. Io intanto mi sono innamorata e lui no. Io voglio fidanzarmi con lui ma lui no. E ora sto vivendo male il nostro rapporto perché non mi sento abbastanza importante per lui, ho provato a chiudere ma non ce la faccio perché se decido di non vederlo più mi manca e ritorno da lui. Quando penso a lui sento un dolore che è molto simile a quello che provavo per il mio ex e mi chiedo se non mi stia facendo prendere da un'altra dipendenza e se così fosse, cosa è più giusto che io faccia ora? Vorrei solo essere felice indipendentemente dagli altri.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Giorgia,
Credo che lei abbia più consapevolezza di quello che crede. Dice di voler star bene indipendentemente dagli altri e questo sarebbe un ottimo obiettivo per una terapia. É quello che le consiglio perché sembra effettivamente che lei abbia sostituito una dipendenza nociva con un'altra. Sa ora che il ragazzo non prova lo stesso che prova lei quindi non resta che distaccarsi e accettarlo anche se comprendo non sia facile.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Dott.ssa Daniela Vinci Psicologo a Arluno

316 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giorgia,
mi dispiace per la tua lunga esperienza sentimentale infelice e traumatica e altrettanto mi dispiace per il fatto che per riuscire a distaccarti dal tuo ex hai accettato l'aiuto del tuo amico e non hai invece cercato quello di uno psicologo qualificato che ti avrebbe accolta e guidata in maniera professionale mettendo le basi per la costruzione di un tuo adeguato livello di autostima e amor proprio.
Ora sei punto e a capo e la cosa più saggia e giusta da fare è non sprecare altro tempo e rivolgerti quanto prima ad uno psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6606 Risposte

18486 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giorgia,
Lei sembra aver sostituito la precedente dipendenza affettiva con questa nuova relazione amicale.
E' difficile riuscire ad avere una relazione affettiva equilibrata, lei non riesce a separarsi dalle persone.
Le consiglierei un percorso psicologico per acquisire modalità relazionali adeguate per instaurare legami di reciprocità.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2450 Risposte

2066 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giorgia,
la dipendenza affettiva è uno stato patologico nel quale la relazione di coppia è vissuta come condizione unica e indispensabile, per la propria esistenza.
La prima relazione nella fase adolescenziale ha lasciato segni di insicurezza e bisogni non soddisfatti.
Le suggerisco di affrontare le sue difficoltà relazionali nell'ambito di un setting psicologico, per individuare le dinamiche disfunzionali ed attivare nuove strategie per equilibrata vita emotiva.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1092 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giorgia,
da quanto scrive sembrerebbe avere un'idea un po' distorta di una relazione affettiva, sembrerebbe quasi che amare, per lei, significhi soprattutto soffrire. Le suggerirei di consultare un professionista esperto da scegliere fra gli psicoterapeuti iscritti all'albo degli psicologi della sua regione (magari privilegiando chi offre il primo colloquio gratuito) al fine di approfondire che cosa intende per una relazione sentimentale.
Augurandole ogni bene, la saluto.
Susanna Bertini Torino

Dott.ssa Susanna Bertini Psicologo a Torino

49 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Altre domande su Dipendenza affettiva

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte