Dipendenza affettiva o narcisismo?

Inviata da Roberto. 7 nov 2018 1 Risposta  · Terapia di coppia

20 anni, ho avuto una storia seria soltanto in vita mia, dalla quale sono uscito più distrutto che altro, in sostanza ci siamo messi insieme a 17 ed era a distanza, due regioni diverse, poi ci siamo incontrati dopo due anni non totalmente lisci come l’olio, ma che avevamo passato, in una grande città per gli studi, durante i due anni a distanza fui lasciato da lei, ho sempre creduto per un altro, anche se lei diceva di no, ed è stato traumatico per me, da allora, anche quando siamo tornati insieme ho sempre avuto un risentimento per questa cosa..nel frattempo crescendo e andando in una nuova città è capitato di lasciarla per altre un paio di volte, non la trattavo benissimo, e lei ha sofferto molto per me: l’ultima volta che l’ho vista mi ha incontrato per caso con la nuova ragazza e non l’ha presa benissimo. Da allora mi ha chiuso tutti i contatti, però non ha fatto di tutto per nascondermi che dopo una settimana si frequentava già con un altro.. Dopo l’indifferenza più totale da parte mia al fatto che mi avesse cancellato, vedere questa cosa mi ha rigettato giù psicologicamente, studio e adesso non ho altro che loro due nella testa, con la nuova ragazza è andato tutto in peggio e adesso non sono più preso, credo di aver fatto male e di voler tornare con la ex.. Ma in cuor mio so che anche se tornassi starei sempre male, perché quando stavamo insieme soffrivo perché non la vedevo alla mia altezza e mi guardavo sempre intorno.. In più adesso si è accesa da parte mia un invidia e una rivalità per questo nuovo ragazzo, col pensiero che lei si sia voluta vendicare in quanto abbastanza orgogliosa, ma dall’altra parte penso che per lei l’importante è non rimanere sola! A me questa nuova ragazza piaceva molto..rispecchiava molto la mia ragazza ideale, ma dopo questa cosa non è più così, la paragono e per assurdo perde, anche se è migliore per me di lei! È un circolo vizioso da cui non riesco più a uscire, sono stanco perché tanto se sto sto male, ma se non sto sto peggio ed è abbastanza debilitante come condizione, sono un ragazzo molto ambizioso, ma non riesco più a trovare un equilibrio!
Ciò che non riesco proprio a capire è come sia possibile che quando ce l’ho non le do valore, anzi diventa quasi un peso, ma il solo pensiero che sia di un altro mi terrorizza terribilmente e cado in una vera e propria condizione simile alla depressione, perché perdo completamente interesse per tutto!

Miglior risposta

Buonasera Roberto,
mi pare di capire dalle sue parole che ci sia sofferenza. In un rapporto è molto importante che ci sia lo scambio e una buona partnership. Cerchi il suo star bene. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico per uscire da questi schemi di "possessione" e "sofferenza".
Amore non è innamoramento.
Rimango a disposizione.
Buoni Pensieri
Dott. G. Gramaglia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Dipendenza affettiva e promiscuità

2 Risposte, Ultima risposta il 03 Ottobre 2017

È dipendenza affettiva?

7 Risposte, Ultima risposta il 25 Agosto 2015

Soffro di dipendenza affettiva?

3 Risposte, Ultima risposta il 03 Ottobre 2017

Dipendenza affettiva dal gruppo di amici?

4 Risposte, Ultima risposta il 20 Febbraio 2014

Transessualità e dipendenza affettiva

4 Risposte, Ultima risposta il 12 Febbraio 2018

Come uscire da una dipendenza affettiva?

6 Risposte, Ultima risposta il 22 Gennaio 2016

Come uscire dalla dipendenza affettiva

6 Risposte, Ultima risposta il 02 Novembre 2016