Dinamiche di coppia

Inviata da Valval · 26 ago 2015 Terapia di coppia

Salve colleghi psicoterapeuti! vi scrivo in veste di paziente per vere qualche vostro consiglio su una crisi che sta addolorando la mia coppia.
Ho 36 anni, lui 33, già da questa differenza di età vi lascio intuire purtroppo la dinamica che da sempre abbiamo vissuto inconsapevolente: mi sento come sua madre, invisibile nei miei bisogni ma sempre pronta a fornire aiuto, richiesto o no, per le sue necessità.
io voglio figli, lui no...io vorrei stabilità, lui da novembre ha mollato un lavoro che purtroppo non produceva rendita per inseguire dei sogni repressi che lo porteranno a lavorare all'estero...lasciandomi qua sola!
vorrebbe portarmi con sè perchè con me vicina si sene sicuro e protetto ed incoraggiato..ma ovviamente io ho il mio lavoro e non ci penso nemmeno...
c'è qualche parola che potete darmi? è finita? c'è speranza di riequilibrare la dinamica? e come? grazie a chiunque darà un parere

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 AGO 2015

Gentile lettrice,
mi sembra che la cosa migliore da fare sia di lasciarlo andare con molti auguri per il suo futuro perchè, a mio avviso, "riequilibrare la dinamica", in questo caso mi sembra alquanto difficile vista la decisione di lui di trasferirsi all'estero.
Il problema non è la differenza di età che non è poi significativa ma la assoluta mancanza di obbiettivi comuni.
Se si dovesse sentire in difficoltà per la decisione da prendere si faccia aiutare da uno psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 AGO 2015

Gentile valval,
sembra che tu ti sia gradualmente accorta di alcuni fraintendimenti nel vostro rapporto. Ora sembra che i vostri desideri divergano in modo piuttosto netto. Hai già individuato la dinamica inconscia che ha sostenuto finora il vostro rapporto. Lui infantile e bisognoso di sicurezza, tu protettiva e disposta a sacrificare i tuoi desideri di realizzazione (per esempio maternità). Come saprai per un uomo l'impegno di una famiglia con dei figli può suonare come una costrizione inaccettabile e la tendenza del tuo compagno è quella di allontanare questo "impegno". Tuttavia se tieni a questa persona potresti provare a lasciargli il tempo di "maturare" senza rinunciare a realizzare i tuoi desideri. Prova a parlargli, presentargli i tuoi progetti in modo che non siano per lui una costrizione e cioè che conservi la sua "libertà". Il confronto potrebbe darti ulteriori spunti di comprensione per capire cosa fare. Un saluto, in bocca al lupo.

Dott. Mazzoleni Damiano Psicologo a Lecco

100 Risposte

154 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 AGO 2015

Buongiorno Cara ...ho letto ciò che scrivi con attenzione ...stai vivendo un momento di confusione ma allo stesso tempo hai la capacità di sentire dentro di te ciò che vuoi davvero. Hai dei desideri come i figli, una famiglia ed il tuo lavoro per te è un punto fermo. Ora non aver paura questo momento di riflessione per te è importante non allontanarlo e fermati se hai bisogno chiaramente rivolgiti ad uno psicoterapeuta ti aiuterà a tirar fuori la meraviglia che sei. hai dei sogni e desideri devi solo ascoltarti dentro. lui a modo suo ricerca e vive i suoi sogni e desideri e prova a condividerli con te ...confrontatevi sarà una crescita ed un evoluzione per entrambi . Se hai bisogno di specifiche contattami pure qui. Grazie
Dott.ssa Rosas Maria Giovanna

Dott.ssa Maria Giovanna Rosas Psicologo a Como

19 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 AGO 2015

Gentile collega
ci sono coppie che anche vivendo in posti diversi riescono a rimanere insieme. Lui come sta vivendo la possibilità di emigrare all'estero? Come un qualcosa di compatibile o di incompatibile alla coppia? E tu, come una circostanza che necessariamente vi dividerà o no?
E come vi percepite come coppia?
Avete un progetto comune in cui far confluire le vostre individualità o ognuno pensa a coltivare il proprio orticello?
Insomma dovresti sapere che la coppia reggerà solo se vi impegnate entrambi a nutrirla e farla crescere, non può dipendere tutto dai tuoi sacrifici e dal tuo impegno.
Auguri!
Dott.ssa Stefania D'Antuono

Dott.ssa Anna Stefania D'antuono Psicologo a Venezia

141 Risposte

478 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 AGO 2015

Cara Valval,
per restare legata alla sua analisi, le suggerirei di valutare il trasferimento all'estero del suo compagno come un'esplorazione del bambino che si allontana dalla base sicura.

Come si sente nel ruolo di base sicura? Cosa le evoca?

Potrebbe rivelarsi possibile anche una relazione a distanza, ma questo implica un investimento di risorse importante da parte di entrambi. E' il momento di condividere con lui dubbi e perplessità.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2064 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 AGO 2015

Gentile collega,
mi sembra che abbia già messo in evidenza dei vincoli o delle scelte che rendono la situazione difficilmente recuperabile.
Forse le converrebbe analizzare il perchè della nascita e della durata di questo rapporto per non eventualmente incorrere in un altro simile o comunque per verificarne la profondità.
cordiali slauti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

723 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 AGO 2015

Cara Collega,
come spesso ci succede a noi del campo, cerchiamo di "meta analizzare" ciò che ci accade in casa ma come ben sai.. è piuttosto difficile se non impossibile.
ti definisci "come sua madre" e questa è forse una tua consapevolezza su cui stai lavorando o hai lavorato. Ne trovi le fondamenta nella differenza di età ma forse è altrove. Non ci dai molte informazioni sulla durata della vostra relazione ma da quello che ci scrivi forse è avvenuta una "evoluzione" all'interno della coppia ovvero uno dei due è andato avanti, l'altro è rimasto o tornato indietro; questo ha portato a ciò che il collega Fiore descrive come "mancanza di obiettivi comuni". Il tuo Lui sta seguendo i suoi sogni.. forse dovreste parlare a cuore aperto e cercare di capire se nei sogni di ognuno di voi (individui) c'è anche il sogno/obiettivo di un Voi come coppia.
Un caro saluto
a Tua disposizione

Dott. Fabio Glielmi
Roma

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 AGO 2015

Cara Collega,
da terapeuta cerchi di "meta analizzare" la situazione, e come molti di noi che ci provano con le proprie faccende ti stai accorgendo che "è piuttosto ardua" se non impossibile.
Parli di Dinamiche e identifichi le fondamenta del problema nella differenza di età. Sicuramente il tuo "sentirsi sua madre" è una cosa su cui stai lavorando o hai lavorato.
non ci dai molte informazioni sulla vostra relazione, ad esempio da quanto dura ? Da esterno vedo un cambiamento: Uno di voi va avanti, l'altro è voluto tornare indietro.
Forse la cosa migliore sarebbe parlare da "individui" e cercare di capire se nei sogni di uno e dell'altro c' ancora il sogno del "noi".
Un caro saluto,
a tua disposizione.

Dott. FAbio Glielmi
Roma

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

260 voti positivi

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte