Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Dimensioni del pene che mi tolgono la voglia di vivere

Inviata da Instalovver79 · 23 apr 2020 Problemi sessuali

Ciao a tutti non ne ho mai parlato con nessuno però provo a cercare consiglio e a sfogami qui, ho 28 anni, sono un ragazzo abbastanza timido e ho sempre fatto fatica con le ragazze perche ritengo il mio pene troppo piccolo. In massima erezione misura sui 13 cm a volte mi sembra di meno a volte di piu ed è leggermente curvo in su cosa che lo fa sembrare ancora piu corto. Questa cosa mi tormenta da anni e non riesco a venirne furi, ho fatto anni e anni ad evitare di uscire di casa con scuse piu assurde ed evitare contatto con persone, in alcuni periodi mi tiro su di morale ma non dura mai piu di qualche settimana ed ecco che torna la voglia di non essere mai nato, l ultima relazione l ho avuta intorno ai 23 anni quando una ragazza con la quale uscivo e facevo sesso mi disse che il mio pene era piccolo , neanche in modo cattivo ma quella cosa mi ha segnato mi vergogno da matti a provarci con una ragazza, che senso ha se poi ce l ho cosi piccolino, è capitò pure un altra volta quando un mio amico mi disse che una ragazza con la quale avevo fatto sesso ha detto che ce l ho piccoloriferendolo a lui. A leggere in giro sembra che le mi dimensioni siano normali ma cercate di capirmi tutti i miei amici hanno peni ben piu grossi del mio e non riesco ad accertarmi, sapete cosa vuoldire farsi dire da una donna che hai il pene piccolo?? Non lo auguro a nessuno, ho buttato almeno 5 anni della mi vita cercando di isolarmi dal mondo, e se ne avessi avuto il coraggio avrei fatto cose piu gravi,insomma, questa e la mia situazione e non potrò mai essere felice perche la mia autostima verra sempre distrutta da questo fattore

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 APR 2020

Gentile Utente,
capisco il dolore provato per i commenti dell'amico e del'ex fidanzata, ma questi non devono impedirti di provare ad avere nuove relazioni affettive.
La dimensione del pene sembra essere solo un aspetto della tua mancanza di autostima. Valuta la possibilità di intraprendere un percorso psicologico che rinforzi le risorse che sicuramente possiedi e ti aiuti ad individuare le strategie necessarie per stabilire nuove relazioni affettive.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1197 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 MAG 2020

Buongiorno. Lei dice che il suo problema é legato alle dimensioni del pene che ritiene troppo piccolo. E l’ultima ragazza che ha avuto intorno ai 23 anni “neanche in modo cattivo”, come lei dice, affermò di trovarlo piccolo. Purtroppo non possiamo impedire alla gente che possano formulare dei giudizi su di noi o su aspetti della nostra personalità. Quello sul quale possiamo intervenire é come tali giudizi incidono su di noi, prendendo il giudizio che riceviamo non come una informazione su noi ma come una informazione sulla persona che l’ha emesso. Ogni persona ha un suo funzionamento interno, un suo modo di relazionarsi, dei bisogni che caratterizzano il proprio senso di sé. Nella ragazza che ha avuto intorno ai 23 anni la dimensione del pene mi sembra che possa rappresentare un criterio di significativa nel partner che va a cercare. Le consiglierei un percorso psicoterapeutico che la possa aiutare a conoscere la sua identità, da quali bisogni é guidato e acquisendo una maggiore consapevolezza potrebbe cercare di distanziarsi dal suo modo di essere.
Dott. Erik Mancin

Dott. Erik Mancin Psicologo a Parma

74 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 APR 2020

pensare di non poter essere amati deve essere molto doloroso. Sentirsi sbagliati porta ad isolarsi. Il corpo sta diventando un muro che la divide dalle relazioni . Questo la porterà a sentirsi sempre meno. La difficoltà mi pare di capire È nell’affrontare le critiche.
Dr di persio

Dott.ssa Marisa Di Persio Psicologo a Pescara

51 Risposte

17 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 APR 2020

Ciao
Il mio consiglio è di rivolgerti ad un sessuologo clinico. Puoi trovarne uno che abiti nella tua zona o nei pressi cercando sul sito fissonline.
Perché se come tu stesso dice, hai già verificato che le dimensioni nel tuo pene rientrano nella “normalità”, forse è molto più un problema di autostima.

Dr.ssa Claudia Corti Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Empoli

7 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2020

Buongiorno caro,
certo le affermazioni impertinenti della tua ex e del tuo "amico" devono averti causato un'immane sofferenza: è chiaro.
Altrettanto chiaro è, tuttavia, che siano andate a rinforzare dei lati del tuo carattere già presenti in precedenza e che tu stesso sottolinei, quali la timidezza e l'insicurezza relativa alla tua corporeità.
Sembra che questo tuo senso di insufficienza si sia generalizzato a tutti i tuoi rapporti e non solo quelli con l'altro sesso, come se avessi perso totalmente la fiducia in qualsivoglia tipo di relazione.
Il mio consiglio è dunque di lavorare, assieme ad un professionista, su quest'ultimo punto e permettere che una ritrovata fiducia nelle relazioni ti dia modo di concederti a nuove aperture, prospettive.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Tjuana Foffo Psicologo a Monterotondo

5 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 APR 2020

Buongiorno,
penso che il suo problema sia importante e in quanto tale meriti maggiore considerazione.
Io realizzo una prima seduta di valutazione della richiesta d'aiuto, della durata di circa un'ora, durante la quale assieme alla persona valuto il problema i individuo le modalità più adeguate per un eventuale trattamento (frequenza, durata degli incontri, strategie, obiettivo, ecc).
Se desidera fissare un appuntamento per questa prima seduta mi può contattare.

Cordiali saluti
Anna Loretta Spano

Dott.ssa Anna Loretta Spano Psicologo a Cagliari

7 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2020

Gentile utente,
potrebbe essere utile fare qualche colloquio con un esperto per lavorare su queste preoccupazioni.
Potrebbe lavorare anche su un altro aspetto. Potrebbe rischiare di perdere di vista l'obiettivo dei rapporti intimi, che è quello di far provare piacere al partner e provarne giustamente in prima persona. Ha provato a pensare a sperimentare e affinarsi sempre di più nell'arte amatoria, in modo da capire sempre meglio come soddisfare la partner, anche con i baci e le carezze (e giustamente portare avanti anche l'obiettivo relativo al suo piacere personale)? Se evita i rapporti con le donne riuscirà a perfezionare questo obiettivo?
Un uomo non potrà evitare che possa uscire dalla bocca di una donna un commento alle dimensioni da lei percepite (perché il piccolo o il grande per una persona non lo è per un'altra) della sua virilità, ma nemmeno dovrà evitare necessariamente di fare in modo che dalla sua bocca escano gemiti di piacere o commenti su quanto è stata bene con il suo partner.
Cordiali saluti
dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

28 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83450

Risposte