Difficoltà a mangiare fuori casa ed in presenza di più persone

Inviata da Federica Neri · 24 nov 2016 Disturbi Alimentari

Ho 30 anni e da che ho ricordi ho sempre avuto forti difficoltà a mangiare fuori casa ed in presenza di più persone. La mia psicologa lo ha definito disturbo d'ansia, non alimentare. Ma dopo 5 anni di tentativi ancora non sono riuscita a sconfiggere il problema che mi fa vivere malissimo. Avete consigli? Il mio disturbo ha un nome? Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 NOV 2016

Gentile Federica,
non dai molte informazioni e non sei molto precisa poichè " 5 anni di tentativi" non credo corrispondano a 5 anni di psicoterapia.
E' molto probabile che la tua psicologa abbia ragione e che il tuo sia un disturbo d'ansia, forse ansia sociale dal momento che insorge in presenza di altre persone.
La ricerca di tecniche e strategie utili per vincere questa ansia dovrebbe essere approfondita sempre in psicoterapia con questa stessa o con qualche altro/a psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7604 Risposte

21254 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Gentile Federica
le informazioni che ha dato sono poche per poter fornire una diagnosi; inoltre, non ho motivo di credere che la sua psicologa abbia potuto sbagliare, in tal senso.
Per la sua fobia, sta facendo una psicoterapia (psicologa o psicoterapeuta?)? se si, di che genere?
Io consiglio una psicoterapia individuale di orientamento psicodinamico, alla quale si potrebbe eventualmente affiancare succcessivamente (e poi sostituire da) una psicoterapia di gruppo.
Rimango a disposizione per chiarimenti
Cordialmente

D.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

568 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Cara Federica,
al di là della possibile diagnosi psicologica, che non puó certo essere fatta in maniera competente basandosi sulle poche righe che ci scrive, direi che sarebbe senz'altro utile approfondire la questione con la sua terapeuta in primis.
Alcuni disagi psicologici possono essere molto nucleari e pertanto un cambiamento puó comportare non poche difficoltà in quanto "smuove" questioni molto delicate e importanti per noi. In cinque anni tuttavia avreste dovuto aver modo non solo di discutere rispetto alla diagnosi ma di comprendere meglio cosa la porti a questa difficoltà e perché sia cosí "radicata".
Insomma, la diagnosi é utile solo se aiuta a comprendere davvero e non ad etichettare, la diagnosi serve a paziente e terapeuta per muoversi insieme verso alcune direzioni, serve per comprendere.
Le pare di avere chiaro il perché di questo suo atteggiamento? E il perché del fatto che finora non sia riuscita a fare altrimenti?
Io approfondirei questi temi con la sua terapeuta. Starà poi a lei valutare se cambiare professionista o meno.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Alternativamente-Centro di psicologia di Annalisa Anni Psicologo a Padova

505 Risposte

933 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Cara Federica,

credo che il suo sia un problema d'ansia. Ciò che spesso succede nei disturbi d'ansia, anche di altra natura, è che l'esperienza del piacere (in questo caso il piacere del cibo) può essere vissuta a livello soggettivo come negativa. In questo caso l'individuo tenta di evitare l'esperienza stessa, individuando l'evitamento come soluzione, ma questa tentata soluzione non farà che alimentare il problema. Credo che nel suo caso sia opportuno un approccio terapeutico che vada diretto alla risoluzione del problema, proponendo soluzioni alternative a quella da lei adottata.

Rimango a disposizione,
un caro saluto

Dott.ssa Monica Salvadore
Psicologa Psicoterapeuta
Torino

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

858 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Cara Federica, 5 anni sono lunghi per avere scarsi risultati. Forse dovresti cambiare approccio terapeutico. Puoi provare con tecniche di rilassamento o l'ipnosi che in qualche caso da ottimi frutti. Affidati però sempre ad esperti. Coraggio dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

834 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Buongiorno Federica.
la tua problematica fa parte della Fobia sociale. ho seguito delle persone con il tuo stesso disturbo e si può riuscire a superarlo. Di base questa situazione dipende molto dalla gestione del controllo e dal basare la percezione di se sul giudizio degli altri. non arrenderti.

dott. Zordan Alessandro Psicoterapeuta Brescia

Zordan Alessandro Psicologo Psicoterapeuta Psicologo a Brescia

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2016

Buongiorno gentile Federica,
il suggerimento è di affrontare i suoi timori sull'andamento della terapia con la sua psicologa. Effettivamente se in 5 anni non ha avuto miglioramenti sarebbe necessario rivedere gli obiettivi terapeutici.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2853 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi Alimentari

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi Alimentari

Altre domande su Disturbi Alimentari

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19000

psicologi

domande 30550

domande

Risposte 104700

Risposte