Difficoltà a lasciarsi andare a nuove conoscenze

Inviata da Antonietta. 9 ago 2018 2 Risposte  · Relazioni sociali

Salve sono una ragazza di 22 anni e da circa 9 mesi sono single dopo anni di precedenti relazioni, l ultima storia è durata quasi 5 anni ed è finita dove lui mi ha lasciata perché non mi riteneva all altezza. Ho sofferto molto questa rottura ma poi con il tempo ho capito che la relazione era giunta al termine ed effettivamente è come se mi sono liberata da lui. Nei mesi successivi ho provato a relazionarmi con altri ragazzi ma è come se mi scocciavo, mi sentivo prevenuta con insicurezze e molte volte rovinavo tutto e scappavo comportandomi male oppure senza farmi sentire, anche se magari l interesse per quella persona c era. Sto bene da sola, perché ho quella libertà che prima non avevo e questo mi fa stare bene, ma sento che ho proprio un rifiuto verso l altro sesso; magari può essere il ragazzo più bravo del mondo ma parto già le prevenuta e tronco subito. Ora c’è un ragazzo che trovo molto carino lui quando mi vede mi guarda e io invece lo guardo con quell aria “ehi tu cosa guardi”, e in questo modo non faccio altro che farlo scappare. Vorrei magari approciarmi con lui anche solo facendogli capire che mi piace e che in fondo non so nemmeno io perché mi comporto così. Non cerco relazioni però vorrei conoscere nuove persone e smetterla di avercela con il mondo solo perché uno stronzo mi ha fatto male, limitarmi e magari pentirmene dopo. Come deve comportarmi? Grazie

Miglior risposta

Buongiorno Antonietta,
le relazioni passate e presenti influenzano il nostro modo di approcciarci agli altri e lei si sente ancora delusa da una relazione passata: Tuttavia lei dice di apprezzare questo nuovo ragazzo e varrebbe la pena darsi la possibilità di conoscere questa persona e valutare come si sente. Altrimenti si preclude occasioni che potrebbe apprezzare.

Cordialmente,
Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antonietta,
un grande problema, molto frequente, nell'intraprendere attività, è il pensiero di quello che potrebbe succedere dopo. Non necessariamente un pensiero ansiogeno, ma spesso infondato in quanto noi possiamo decidere se un dopo ci sarà o meno, e se anche non dipendesse da noi, potremo decidere comunque a tempo debito come affrontare la situazione. Una chiacchierata è una chiacchierata, si ricordi questo. Dopo la chiacchierata deciderà lei se le piace o meno e di conseguenza se proporre qualcosa di diverso.

Cordiali saluti e in bocca al lupo,

Dott. Paolo Zandomeneghi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 AGO 2018

Logo Dott. Paolo Zandomeneghi Dott. Paolo Zandomeneghi

51 Risposte

25 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
La voglia di ricominciare ed una nuova conoscenza

1 Risposta, Ultima risposta il 04 Giugno 2018

Non riesco ad andare avanti...

2 Risposte, Ultima risposta il 31 Ottobre 2015

Difficoltà sentimentali

4 Risposte, Ultima risposta il 18 Gennaio 2018

Ansia, demoralizzazione e difficoltà a studiare.

1 Risposta, Ultima risposta il 05 Luglio 2016

Difficoltà relazionali (2)

1 Risposta, Ultima risposta il 13 Maggio 2018

Non riesco a capire e ad andare avanti

3 Risposte, Ultima risposta il 27 Febbraio 2018

Bimba con difficoltà di esprimere un disagio

2 Risposte, Ultima risposta il 20 Aprile 2016

Insicurezza, smarrimento e senso di vuoto

2 Risposte, Ultima risposta il 13 Giugno 2017