Di quale tipo di psicoterapia ho bisogno?

Inviata da Pietro. 8 set 2017 9 Risposte  · Psicoterapia

Salve. Piccola premessa che penso sia alla base di quasi tutti i miei problemi (o almeno per la maggior parte): sono gay e son cosciente di questo praticamente da sempre. Ho sempre vissuto male questa cosa, tra episodi di bullismo e insicurezze varie estese a molte esperienze di vita. Pensavo di riuscire a superare il problema parlandone, con il coming out, persino a mia madre, la cui opinione è stata tanto temuta. La reazione è stata sostanzialmente buona e inaspettata eppure mi sento quasi continuamente giù, provo grande senso di insoddisfazione nella mia vita, non riesco a relazionarmi decentemente alle persone, insomma sento che c'è qualcosa che non va e sono molto scoraggiato perché più cerco di fare passi in avanti, più non cambia nulla e più mi rendo conto di questo. Fatico persino a essere concentrato nello studio o discutendo con qualcuno, arrivo persino a manifestare atteggiamenti sociopatici, tipo avere l'ansia quando ci sono ospiti in casa, o addirittura nel ricevere una semplice telefonata. Effettivamente son cose che hanno sempre fatto parte di me, ma ultimamente si sta amplificando tutto. Io ne voglio uscire, mi secca stare male e sono consapevole del fatto che da solo non trovo i mezzi. Penso di aver bisogno della terapia, non so esattamente dare misura a questa mia convinzione, ma sento che dentro la mia testa c'è qualcosa che non va, anche perché a momenti so dare voce al mio disagio, a volte sto male senza un apparente motivo. So che esistono numerosi approcci terapeutici, dunque la domanda è: quale approccio sarebbe migliore nel mio caso? E volevo chiedere anche se c'è la possibilità di sconti dovuti al reddito, purtroppo non navigo nell'oro, lavora solo mio padre e prendo la borsa di studio all'università (che non offre servizi di counselling e di sostegno) e so quanto una terapia può durare, eppure devo risolvere la situazione perché è pesante. Mi son rivolto anche ad un consultorio, ma le tempistiche son veramente inadeguate. Grazie mille in anticipo.

madre , male , disagio

Miglior risposta

Gentile Pietro,
è presumibile che il suo timore di giudizi negativi per l'orientamento sessuale abbia minato alla radice il senso di sicurezza personale insieme all'assertività e all'autostima che è importante recuperare.
Attualmente lo stigma sociale nei confronti dei gay si è molto ridimensionato ma specialmente per essi ritengo che il successo negli studi e nella professione rappresenti una carta vincente per essere maggiormente apprezzati e valorizzati socialmente.
Di sicuro un percorso di psicoterapia le sarà utile indipendentemente dall'approccio teorico di riferimento (personalmente prediligo quello cognitivo-comportamentale) e credo che anche la sua difficoltà economica verrà tenuta in considerazione riguardo ai costi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Pietro,
penso che vari approcci potrebbero essere adeguati.
Le Terapie Brevi hanno il vantaggio di risolvere i problemi in tempi appunto brevi, spesso in poche sedute o comunque in mesi e non anni.
La Strategica Breve ad es. lavora per obiettivi ed in genere si occupa poco o nulla del passato. Se lei preferisce perciò proiettarsi nel futuro e occuparsi del presente, potrebbe essere l'approccio più adatto a lei. Se invece volesse approfondire il suo passato dovrebbe rivolgersi ad un approccio diverso e ce ne sono molti.
Personalmente utilizzo sia la Gestalt (per il presente ed il passato) sia la Strategica Breve per il presente, con un approccio integrato che mi sembra perciò più completo.
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 SET 2017

Logo Valentina Sciubba Valentina Sciubba

1054 Risposte

697 voti positivi

Caro Pietro, penso che una psicoterapia psicodinamica sia la più adatta al Tuo bisogno. E credo che probabilmente non sarebbe troppo lunga. Circa il costo vi sono analisti bravi che modulano il loro onorario a seconda dell possibilità del paziente. Ti incoraggio quindi a cercare quello giusto per Te, ossia quello in cui senti di poter avere fiducia e con cui Tu possa trovare un accettabile accordo economico.
Con i migliori auguri e saluti. Dr. Marco Tartari, Roatto Asti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 SET 2017

Logo Dott. Marco Tartari Dott. Marco Tartari

664 Risposte

380 voti positivi

Buongiorno Pietro,
deve affaticarla e spaventarla molto la condizione che sta vivendo, questo può portarla ad attuare dei circoli viziosi di malessere. Da come ne parla sembra che il suo orientamento sessuale non sia la causa principale del suo malessere ma un elemento che può aver influito sulla qualità e sulla tipologia delle relazioni che instaura con gli altri. Assumendo questo aspetto come quello su cui lavorare, io proverei a concentrarmi su queste: sul come le sente, le vive e che aspettative ha in merito.
Per questo motivo posso consigliarle l'indirizzo psicoanalitico relazionale, che si sofferma maggiormente sulle strutture interne coinvolte nell'ambito delle relazioni e della prcezione di sè.
Negli ultimi anni stanno nascendo molti centri e cooperative in cui è possibile svolgere un percorso di terapia a prezzo calmirato, provi a informarsi nella sua città.
Cordiali saluti
Dr.ssa Ambra Caselli (Brescia)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 SET 2017

Logo Dott.ssa Ambra Caselli Dott.ssa Ambra Caselli

119 Risposte

126 voti positivi

Gentile Pietro,
le ha già fatto un passo importante con il coming out, ma non è sufficiente per una piena e consapevole accettazione di e stessi e della propria sessualità.
Le suggerisco un consulto con una psicosessuologa che la possa sostenere in questa fase di insicurezza.
Capisco l'importanza dell'aspetto economico, ma vedrà che potrà raggiungere accordi che la possono facilitare.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 SET 2017

Logo Dott.ssa Braga Vanda Dott.ssa Braga Vanda

1267 Risposte

1071 voti positivi

Gentile Pietro,
a volte succede che il tema sessuale copra una serie di problemi ed impedisca di comprendere bene la vera origine del disagio,
A volte è il disagio che porta a essere disorientati in ambito sessuale. Nell'ambito delle terapie possibili privilegerei l'orientamento psicoanalitico e sceglierei un professionista esperto da scegliere fra gli iscritti all'albo degli psicologi della sua regione magari privilegiando che offre il primo colloquio gratuito in modo da contattare più psicoterapeuti e scegliere quella/o con il quale si sente più a suo agio.
Augurandole ogni bene, la saluto.
Susanna Bertini Torino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2017

Logo Dott.ssa Susanna Bertini Dott.ssa Susanna Bertini

49 Risposte

7 voti positivi

Gentile Pietro,
Mi dispiace per il senso di insoddisfazione che vive da diverso tempo.
Lei non riesce a comprendere le origini esatte del malessere che si manifesta in ogni caso a livello relazionale.
Probabilmente lei tende a giudicare se stesso, non accettandosi a livello profondo. L'autostima necessità di essere fortificata e potenziata.
Esistono diversi approcci terapeutici efficaci, in tale portale riesce ad avere informazioni dettagliate inerente ciascun terapeuta e gli strumenti utilizzati.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2017

Logo Dr.ssa Donatella Costa Dr.ssa Donatella Costa

2330 Risposte

1987 voti positivi

Gentile Pietro,
Mi dispiace per la sofferenza che prova.
Per quanto riguarda la sua domanda le ricerche dimostrano che ogni approccio terapeutico ha effetti positivi nel trattamento. Per alcuni disagi alcuni approcci hanno maggiori risultati di altri ma ogni professionista sa valutare se ha le competenze per poter aiutare una persona e adottare gli strumenti più adatti.
Ogni percorso è unico e le consiglio di assecondare il suo desiderio e rivolgersi ad un professionista. Parli apertamente del problema economico vedrà che riceverà una proposta adatta.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

9 SET 2017

Logo Dott.ssa Daniela Vinci Dott.ssa Daniela Vinci

316 Risposte

642 voti positivi

Gentile Pietro,
prima di vedere quale approccio terapeutico possa andar bene nel suo caso, è necessario qual è il suo problema e la sua origine.

E' questo l'iter. Prima si effettua una diagnosi, si cerca di individuare una possibile causa (spesso non è una sola), poi si vede di che cosa ha bisogno e poi si prospetta come effettuare l'intervento.

E' chiaro che per messaggi non si può essere certi di quale possa essere il problema, ma potrebbe essere legato ad una situazione di ansia non gestita.

L'ansia è qualcosa che abbiamo tutti. La differenza sta in come viene gestita. E' spesso più complessa di quello che si pensa.

Non è semplicemente una "preoccupazione", ma si estende ad un modo di pensare, che genera emozioni e comportamenti in grado di farci isolare dagli altri, ci limita nella concentrazione, con meccanismi di "catastrofizzazione" degli eventi o dei possibili esiti di qualcosa che sta per accadere.

La terapia per la gestione dell'ansia, ad esempio, è possibile con qualsiasi approccio terapeutico.
In realtà spesso l'approccio terapeutico serve più al professionista che non al paziente. Serve al clinico per organizzare l'intervento, inquadrarlo e gli fornisce strumenti per intervenire.

Per i costi, ci sono diversi studi che fanno tariffe calmierate.

L'importante è che Lei si affidi a psicologi abilitati e non a gente che non è né laureata né abilitata, perché non solo non sarebbero in grado di aiutarla, ma potrebbero persino peggiorare la situazione.

Si affidi ad uno psicologo abilitato. Gli chieda una diagnosi e valuti con lui/lei il da farsi. Certamente sarà il professionista a consigliarla per il meglio.

Cordiali saluti.
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 SET 2017

Logo Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Dott.ssa Anna Patrizia Guarino

197 Risposte

227 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ho bisogno di ricominciare psicoterapia?

3 Risposte, Ultima risposta il 19 Dicembre 2015

mio figlio ha bisogno di una psicoterapia...

1 Risposta, Ultima risposta il 10 Aprile 2018

Possibile tipo di terapia per la dismorfofobia?

1 Risposta, Ultima risposta il 17 Aprile 2019

Quale tipo di terapeuta può aiutarmi?

4 Risposte, Ultima risposta il 10 Agosto 2016

Ri-traumatizzare il paziente in psicoterapia

9 Risposte, Ultima risposta il 02 Ottobre 2015

Schizofrenia e psicoterapia

5 Risposte, Ultima risposta il 23 Settembre 2015

Che tipo di problema ho?

1 Risposta, Ultima risposta il 28 Giugno 2017