Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Depresso per incertezza lavorativa

Inviata da Luca · 24 gen 2016 Depressione

Ho quasi 30 anni e sono laureato (specialistica) da 5 anni. Ancora non ho mai avuto un lavoro fisso con busta paga. Nei posti dove sono stato, anche per due o tre anni, sono sempre stato molto apprezzato e ho ricevuto complimenti. Ma, vedendo che non arrivava un mio inserimento definito in azienda,ma solo stage, cocopro, voucher, rinnovo di stage e bla bla... sono sempre stato costretto ad andarmene.
Ho fatto lavori anche molto diversi tra loro, alcuni relativi ai miei studi e altri meno. Ho anche svolto lavori che erano tra i miei sogni. 
Ho fatto molti sacrifici, perchè ho iniziato a lavorare mentre facevo l'università. Ho sempre cercato di bruciare le tappe e mi sono laureato nei minimi tempi e con massimi voti. Ho sacrificato giorni festivi e fatto orari impossibili per lavorare. 
Quello che mi fa rabbia è che molte volte sono stato preso in giro. "Tra 6 mesi ti assumiamo" me lo sono sentito dire un sacco di volte. Poi puntualmente "sai la crisi..bla bla...tieni duro". 
Adesso non so se continuare a lavorare dove sono sperando in una futura assunzione o se cambiare per l'ennesima volta. Ho sempre affrontato il lavoro con la massima serietà, fin troppa.
Il problema è che questa situazione mi angoscia. Vivo con i miei quindi i problemi economici sono relativi, ma io sono ossessionato dal futuro e dalla volontà di risparmiare. Siccome non ho un lavoro stabile, vado in panico anche a dover comprare un gelato (senso di colpa). Quindi esco poco. Però vedo altri che magari senza laurea al primo curriculum sono stati assunti (so che è la vita...ma fa male..)  
Io la prendo male e drammatizzo questa cosa...ho un malessere interno costante come se la mia felicità dipendesse dal lavoro. Nel tempo libero non riesco più a ridere e scherzare.
Sul lavoro ho concentrato (sbagliando) tutte le mie forze e attenzioni, non pensando a sviluppare amicizie o storie d'amore (un pò come se nel mio inconscio mi dicessi di non meritare altro perchè ancora non ho il posto fisso). Ad esempio nella mia situazione mi sentirei non a mio agio a uscire con una ragazza messa meglio lavorativamente...e sono sempre a fare confronti con gli altri...Non ho mai avuto la ragazza e ormai non sento neanche più il desiderio...in più zero amici (figlio unico, sono un pó chiuso).
Chiedo a voi come posso reagire a questa situazione e come posso viverla meglio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Luca,
penso che ormai sei arrivato da solo a comprendere che il lavoro, pur essendo una parte importante nella vita delle persone, certamente non è tutto e non basta per vivere serenamente.
Non dici in cosa sei laureato ma stai lavorando e questo è già importante anche se capisco che solo un lavoro stabile ti farà sentire più tranquillo e meno in ansia.
Penso che hai bisogno di recuperare relazioni sociali, affetti e gioia di vivere nonchè altre cose che in precedenza hai sottovalutato e di cui cominci finalmente a sentire la mancanza.
Un percorso di psicoterapia potrà esserti senz'altro di grande aiuto in questo senso.
Abbi fiducia e segui il mio consiglio.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6790 Risposte

18971 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Luca,
apprezzo molto la tua buona volontà, l'impegno e il coraggio realizzativo che hai messo sia nello studio che nel lavoro.
purtroppo le condizioni di lavoro sono quelle che sono e a voi giovani tocca di subire di più, però ti prego: via questo scoraggiamento e non parlare dei tuoi 30 anni come se fossero 60.
Concediti qualche divertimento e svago.
Da questa tua capacità di deprivarti del minimo appagamento, deduco la tua troppa rigidità.
Questa rigidità mentale, colpevolizzante non ti aiuta ma ti indebolisce nel percorso che farai sempre alla ricerca del miglioramento.
Proprio per il fatto che il cammino è difficile e richiede sacrificio, andrebbe compensato e costellato di piccole gratificazioni da vivere intensamente e con gioia.
Tantissimo auguri e sempre avanti fino al raggiungimento della realizzazione che meriti.
Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6850 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luca,
la precarietà lavorativa non è facile da sostenere ma tieni duro.
Ti piace il lavoro che hai attualmente? Se la risposta è positiva tieniti stretto il posto e, eventualmente, continua nella tua ricerca. Non demordere. Puoi chiedere un colloquio per capire se ci sono effettive possibilità di assunzione oppure no, è un tuo diritto chiederlo.
I sensi di colpa a cosa sono dovuti? Sebbene tu non abbia uno stipendio stabile lavori e ti stai dando da fare. I tuoi genitori ti fanno pressioni?
Nella vita non sempre le cose vanno come devono, ma farsi aiutare non è sempre facile e ci si deve abituare anche a non sentire la pressione dell'aiuto. E' un periodo.
Inoltre potresti pensare di fare qualcosa con la tua laurea, un progetto. Reinventarsi non è facile ma si può.
Se però queste difficoltà e questo senso di malessere dovessero proseguire ti consiglio di rivolgerti ad un terapeuta. Ci sono molti professionisti privati che fanno prezzi agevolati e anche i consultori hanno tariffe ridotte.
Coraggio

A disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

386 Risposte

425 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16100

psicologi

domande 20850

domande

Risposte 80600

Risposte