Depressione..aiuto!

Inviata da Marcello Monti il 24 mag 2017 Depressione

Gentili Dottori,
sono uno specializzando di cardiologia di 27 anni; dall'esterno la mia vita sembra normale: lavoro, amici, famiglia fidanzata... In realtà sono ormai quasi 10 anni che soffro di un "male di vivere" che mi impedisce di essere felice. Non mi interessa nulla. Non provo nulla. Sono sempre stanco: la mattina è faticoso alzarsi dal letto. Piango spesso.
Vorrei essere entusiasta, appassionato, vorrei dare un senso alla mia vita attraverso il mio lavoro, vorrei avere dei figli. Invece niente sono bloccato, raggomitolato nel letto a pensare che la vita non ha significato. Mi sento bloccato, immobile: vedo scorrere la vita degli altri come se tra me e loro ci fosse un vetro.
E fingo. Sempre. Sorrido. Mi sforzo per rimanere sempre concentrato. Cerco di vincere la stanchezza con il caffè. Esco la sera con gli amici,
Sono stato per un anno in terapia (psicanalisi) senza il minimo beneficio; probabilmente è colpa mia.. non credevo avrebbe funzionato dal principio.
Ho assunto paroxetina per un anno, di nuovo senza gran beneficio.
Rimango convinto che ci sia una soluzione, che la vita non possa essere questo insieme di nulla e di dolore. Ora però non so davvero a chi rivolgermi; So che sia l'Ospedale Sacco che l'Ospedale San Raffaele sono centri per il trattamento dei Disturbi Depressivi...
Vi chiedo un consiglio.. cosa dovrei fare?
grazie M.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Marcello,
occorrerebbe conoscere bene gli eventi più significativi della sua vita per provare a trovare un collegamento tra la sua apatia e anedonia con eventuali traumi psicologici passati di cui magari potrebbe anche non essere pienamente consapevole, salvo ad ipotizzare una origine endogena del suo disturbo, a mio avviso poco frequente e/o probabile.
Forse anche la psicoanalisi potrebbe essersi rivelata meno utile di un approccio cognitivo-comportamentale per quanto un anno di terapia potrebbe non essere stato un periodo sufficiente dando per scontata una frequenza costante delle sedute.
Certo, il fatto che lei non trovi soddisfazione o gratificazione nemmeno nel suo lavoro e nel rapporto con la sua fidanzata lascia pensare a qualcosa di pesante che lei cerca di attutire con un Falso Sè cioè indossando una maschera che evidentemente non risolve il problema.
Ritengo valga la pena di riprovare un nuovo percorso psicoterapeutico di durata adeguata magari con l'approccio cognitivo-comportamentale nella speranza di averne, questa volta, maggior beneficio.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6501 Risposte

18176 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Marcello,
Potrei dirle molte cose, ma in estrema sintesi le propongo di riflettere sulla possibilità che il suo stato depressivo - oltre che a generarle la sofferenza di cui parla - sia diventato col tempo anche il suo involucro protettivo dentro il quale si è più o meno inconsapevolmente posto, proprio perché la vita che lei intravede al di là del suo “vetro”, se da un lato da lei auspicata, potrebbe venire al contempo percepita come pericolosa o fonte di sofferenze o difficoltà ancor più grandi di quelle che ora lei sta sperimentando.
In altre parole, vorrebbe intraprendere una strada nuova nella vita, ma la vecchia strada che lei frequenta da 10 anni, seppur monotona e sterile di esperienze, sembrerebbe darle un certo grado di sicurezza, una sua Identità e stabilità, fattori questi che lei potrebbe non essere ancora disposto a lasciare per fare dei cambiamenti nella sua vita.
Se così fosse -anche solo in parte - potrebbe chiarire il fatto che i suoi tentativi di cura siano falliti, in quanto come diciamo noi in gergo, la parte dentro di lei molto attaccata alla “vecchia strada” - che non vuole cambiare - boicotta sul nascere tutti i tentativi di cambiamento autenticamente desiderati dalla sua parte nuova.
Un cordiale saluto
Claudio Donadoni

Claudio Dott. Donadoni Psicologo a Bergamo

4 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Marcello,
si è mai dato la possibilità di viversi la sua depressione e cosa succederebbe se lo facesse?
Sembra che lei indossi costantemente una maschera che però non le si adatta completamente e si senta sempre in difetto, come se fosse sempre lei quello sbagliato; anche la terapia che non ha funzionato per colpa sua...
Secondo lei a cosa può "servire" la sua depressione? Personalmente penso che i sintomi abbiano sempre un significato e forse potrebbe essere utile dare ascolto ai suoi anzichè cercare di farli inutilmente stare zitti, magari con l'aiuto di un terapeuta.
Buona fortuna e resto a disposizione per qualsiasi chiarimento
Daniele Regini

Dott. Daniele Regini Psicologo a Albano Laziale

134 Risposte

69 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Marcello,
Dalle sue parole leggo molta sofferenza, ma soprattutto anCora un grande desiderio di trovare una soluzione a questa situazione. Da ciò che leggo più concretamente penso anche che le potrebbe essere molto d'aiuto un percorso di psicoterapia cognitivo comportamentale, che lavorando sul sintomo e aiutandola concretamente anche a riattivarsi emotivamente, ma soprattutto cognitivamente le permetterebbe di guardare in modo diverso a sè e al momento che sta attraversando. Forza non si arrenda!

Rimango a disposizione per ogni chiarimento,

Un caro saluto

Dott.ssa Mara Di Paolo

Dott.ssa Mara Di Paolo Psicologo a Trento

89 Risposte

210 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 77400

Risposte