Depressione totale, mancanza di scelta

Inviata da Luca. 7 gen 2019 2 Risposte  · Depressione

Salve, sono Luca ed ho quasi 24 anni. Il mio problema? Ci arrivo tra poco:
Ho finito il liceo questa estate con un punteggio di 80. Ho concluso questo capitolo a questa età perché purtroppo economicamente me la passo malaccio. Convinto di cosa fare de mio futuro, ho scelto di orientarmi al percorso universitario nel campo dell’ingegneria, più precisamente informatica. Ho iniziato ad Ottobre e, a mio malincuore, ho cominciato a capire che non trovavo un estremo interesse nelle materie studiate e che, per pagarmi l’universitá non avrei avuto altro sostegno economico se non il mio. Mia sorella perderà il lavoro fra non molto, e in famiglia non lavora praticamente nessuno ed io sono il primo ad aver addirittura preso un diploma. Un lavoro a tempo pieno sarebbe abbastanza per potermi pagare gli studi e supportare la mi famiglia (con cui vivo), e sarei costretto anche se non volessi dato che bollette e casa sono a nome mio. Ma il lavoro a tempo pieno mi renderebbe imposssibile studiare qualcosa che normalmente richiede una completa dedizione. Ancora sono iscritto ed oggi andrò in università ma non riesco a decidere cosa fare. Avevo dei progetti, delle ambizioni ma sono tutte crollate. Ogni altra scelta di carriera sembra portarmi in un buco nero, dove non sai quello che trovi. Ormai sto capendo che soprattutto in questo paese, o fai il politico o l’ingegnere informatico, altrimenti qualunque altra cosa rischia di essere buttata nel dimenticatoio. Come si è capito, non sono una persona che può permettersi di intraprendere anche solo un corso di specializzazione senza avere qualche esito posiivo. Sono giorni che guardo le alternative ma tutte sembrano portarmi alla conclusione che della mia vita non farò nulla. Sto cadendo letteralmente in depressione, e questo influisce sui miei rapporti sociali (amici,ragazza etc). A me piace veramente tanta roba, e per quelle cose che mi interessano un po’ di più riesco a vederne un futuro immaginario ben chiaro e felice, ma rimane solo una fantasia. Mi appassionai nel campo della grafica 3D ma a quanto sto vedendo, è più facile trovare 100€ a terra che trovare lavoro come grafico 3D. I corsi costano veramente troppo per la richiesta di lavoro che c’è attualmente, e purtroppo mi sto coltivando questa piccola passione in completa autonomia, in modo tale da non doverci investire troppo tempo. Mi piace parlare con le persone, fare lunghi discorsi e far riflettere la gente. Avevo pensato ad una carriera come growth hacker, corsi di specializzazione accessibili e alcuni abbastanza affidabili, ma poi valuto me stesso e l’opinione poco positiva di me ha la meglio. Dico a me stesso che non riuscirei a fare nulla di tutto ciò: sono pigro, non ho un talento, non sono portato in nulla in particolare, non ho un bagaglio culturale esteso. Come penso di fare carriera? Come pensi di essere felice tra 20 anni? Ti vedi bravo in almeno una delle cose che hai pensato di fare? E tante altre cose. Sto cadendo tanto in depressione, e questa vulnerabilità purtroppo penso di averla presa da mia madre dato che sono 20 anni che è chiusa in casa a fare la depressa. Voglio reagire e fare qualcosa ma il tempo scorre e mi mette ansia, e se voglio lavorare e fare qualcosa che anche un poco mi dia soddisfazione, devo scegliere il prima possibile, ma ho paura che possa far passare troppo tempo per via delle mie indecisioni. Ho scritto un bel papiro e me ne rendo conto. Chi leggerà fino alla fine merita i miei ringraziamenti.

amici , capire

Miglior risposta

Caro Luca, direi che i problemi sono due. La depressione e l'estrema confusione sul proprio futuro scolastico lavorativo. La depressione la collego a questa confusione, per cui una volta risolta questa anche il disturbo dell'umore potrebbe scomparire.
Io le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo esperto di orientamento scolastico e lavorativo in modo da far chiarezza dentro di sé.

Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luca, penso anch'io che abbia bisogno di orientamento professionale con l'aiuto di un esperto, visto che mi sembra non abbia molta chiarezza. Eviterei, però, di pensare in bianco od in nero. Se Lei non può permettersi la facoltà di Ingegneria non è detto che non possa essere un ottimo tecnico. Ho un amico che, pur non laureato ma "solo" perito, fa un lavoro di altissimo prestigio come ricercatore in campo meccatronico. E' la passione che fa la differenza! Mi chiedo, però, come mai, avendo una situazione critica dal lato economico da molti anni, abbia scelto il liceo, che notoriamente non offre sbocchi lavorativi immediati. Poteva essere un ottimo perito meccanico o elettronico! Fossi in lei cercherei orientamento per cercare un Corso di durata media o breve, e da lì partire ampliando le sue competenze. Un cordiale saluto.
dr. Leopoldo Tacchini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

8 GEN 2019

Logo Dott. Leopoldo Tacchini Dott. Leopoldo Tacchini

666 Risposte

282 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Totale mancanza di sentimenti.

6 Risposte, Ultima risposta il 04 Novembre 2018

scelte importanti, depressione, dipendenza, paura

3 Risposte, Ultima risposta il 31 Gennaio 2019

Come aiutarmi da sola in un momento di totale confusione?

3 Risposte, Ultima risposta il 07 Febbraio 2018

Blackout totale

3 Risposte, Ultima risposta il 24 Ottobre 2018

Dubbi, insicurezza ed ansia: come fare la scelta giusta?

7 Risposte, Ultima risposta il 08 Febbraio 2016

Scelta universitaria, delusione amorosa

7 Risposte, Ultima risposta il 07 Settembre 2015

Infermieristica e depressione

5 Risposte, Ultima risposta il 27 Dicembre 2016