depressione o semplice ansia da prestazione?

Inviata da anna · 4 apr 2018 Ansia

Salve, cercherò di essere il piú breve possibile: sono all'ultimo anno di liceo classico a breve avrò infatti l'esame di maturità, sto inoltre prendendo la patente manca solo l'esame pratico, sono fidanzata da due anni e convivo con lui da uno. Ho talmente tanto disgusto verso tutto e tutti che ho perso l'interesse nel far ogni cosa. Ammetto di aver sempre studiato poco e niente, giusto il minimo da sopravvivere, non per mancanza di interesse ma per odio nei confronti del sistema scolastico italiano e di mio padre che pretende troppo da me in quanto medico pluripremiato e adulato, tuttavia ora non studio nemmeno quel minimo, rimango seduta per ore e ore a pensare a cose futili, mi pento di perdere tempo ma cosa vuoi che faccia se non "cose mediocri". Alla guida sono terrificante, non riesco a beccare un parcheggio fatto per il verso (nemmeno pregando chissà quale dio sumero), temo di essere infatti bocciata, cosa inaccettabile vista la competizione inconscia tra me i miei compagni di classe, il mio ragazzo e la mia famiglia. Per quanto riguarda il mio ragazzo con lui le cose stanno peggiorando notevolmente. Ogni volta che mi parla mi sale il disgusto, é opprimente come sensazione, inizialmente per me fu come l'ancora di salvezza, grazie a lui infatti mi allontanai da mio padre e dalla mia famiglia, cosa che ora rimpiango in parte perché non mi sento bene accetta nella mia " nuova famiglia", però se prima mi spronava a dar sempre di piú, ora mi dà per "scontata" buttandomi nel cestino del dimenticatoio. Amici?..mai avuti se non per brevi periodi procurandomi piú noia di un pomeriggio seduta su una sedia. Un tempo mi sfogavo piangendo ora non riesco a fare nemmeno quello.. Mi annoio, sono indolente ma al tempo stesso ansiosa per quanto riguarda il mio futuro, i miei voti e la mia vita. Perché scrivo qui? La psicologia non é nemmeno una vera scienza, il vostro lavoro é solo apparente, utile quanto un pallone da calcio per un tetraplegico.. Bah basta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 APR 2018

Buongiorno Anna,
Dalle parole che scrivi emerge un blocco emotivo intenso probabilmente legato dall'ansia da prestazione. Ma cosa vuol dire?
Spesso l'ansia da prestazione ha a che fare con l'imporsi standard alti, con il vivere con disprezzo i propri fallimenti, con il mettere in discussione il proprio intero valore come persona a fronte di specifiche difficoltà o insuccessi.

Quello che dico lo deduco solo dalle parole dure che usi con te stessa, ma ci sarebbe bisogno di un approfondimento clinico per capirne meglio le cause e verificare che non ci sia uno stato depressivo sottostante.

Le critiche che riservi agli altri, sono briciole rispetto a quelle che rivolgi a te stessa.
Questo schema di comportamento è di solito una difesa e ti protegge dai fallimenti e dalle delusioni, ma nel tempo può bloccarti e toglierti la possibilità di coltivare amicizie e relazioni profonde, di cui tutti noi abbiamo prima o poi bisogno come esseri umani.

Chiedi aiuto, non aspettare troppo.
Puoi vivere una vita molto più ricca, serena e soddisfacente di così.
Buona giornata
Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2018

Vero, sino a 50 anni fa in psicologia di scienza sperimentale c'era v eramente poco, ma andando ancora indietro nel tempo anche la medicina non stava meglio. Sembrerebbe che Lei abbia copiato da suo padre l'idea narcisistica "o perfetta o uno schifo", nonche' la tendenza al disprezzo ("pallone per tetraplegico"). Il Suo problema appare evidente ma se ha scritto a dei ciarlatani....a che servirebbe dirglielo?

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

422 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 APR 2018

Buongiorno Anna,
non sempre le cose hanno una funzione pratica. Sicuramente le risposte che riceverà non le risolveranno gli innumerevoli problemi che ha elencato, ma quanto meno le hanno permesso di dar sfogo alle sue emozioni!
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1360 Risposte

1232 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2018

Cara Anna, arriva forte e chiara la tua insoddisfazione per come sta andando la tua vita, con tutte le ansie che questo comporta. Ti dichiari in qualche modo disgustata da tutto e tutti, e mi chiedo quanto grande sia la tua rabbia verso gli altri, ma soprattutto verso te stessa....il fatto che hai scritto qui questo sfogo, nonostante lo scetticismo che nutri verso la categoria, denota un bisogno di "buttare fuori", di urlare la tua insoddisfazione e il tuo disagio....penso tu abbia tutte le carte in regola per farcela, se solo decidi di prendere in mano la tua vita e dirigerla verso dove vuoi farla andare. Porti tanti aspetti di sofferenza che diventa difficile approfondire qui: forse, provare a cercare un professionista che a pelle ti ispira fiducia potrebbe essere una strada. Un in bocca al lupo di cuore, dott.ssa Daniela Cannistrâ.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

257 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2018

Salve, riesco a comprendere la sua situazione ed è vero non è scienza esatta la nostra, quando ci si occupa di materiale umano ci sono tante sfaccettature ma negli anni sono stati messi appunto protocolli efficaci scientificamente, anche la scienza ci insegnava che la terra era piatta prima del cambio di paradigma. Tornando a lei mi sento di consigliarle un percorso terapeutico ad indirizzo cognitivo comportamentale, e non perché non sia in grado di farcela da sola, ma solo come supporto per affrontare al meglio una crisi di vita e magari per prendere consapevolezza di alcuni aspetti.

Dott.ssa Caruso Fabiola Psicologo a Termoli

13 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2018

Cara Anna,
mi colpisce molto lo spirito che accompagna la tua lettera, totale rifiuto per tutto e tutti, ma la cosa più chiara è un totale rifiuto per te stessa. Ti definisci annoiata, indolente , ansiosa , mi viene spontaneo chiederti , cosa fai per cambiare la tua situazione oltre che lamentarti?
Prova a parlare con uno psicologo , magari inizierai una partita di calcio interessante. Sai spesso le situazioni bisogna affrontarle più che evitarle
Dott.ssa Giovannone Maria Angela
Ceccano (Fr)

Dott.ssa Maria Angela Giovannone Psicologo a Ceccano

12 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte