Depressione e solitudine assoluta

Inviata da Marco1014 · 10 feb 2020 Depressione

Buongiorno,
Sono Marco ho 48 anni, penso di soffrire di una fortissima depressione da quando ne ho 40.
A 7 anni muore mio padre e da allora ho smesso di essere felice,non tanto per la sua morte ma perché mia madre ne è uscita di testa prendendo una depressione fortissima che ha tutt'oggi e venendo pure più volte ricoverata per questo.
Da piccolo e fino a qualche anno fa, io sono stato la sua valvola di sfogo. Sono cresciuto sentendola urlare un giorno si e uno no : "vergognati!" oppure " lo sanno tutti quello che sei!" o ancora "ma non ti vedi quello che sei?" e altre frasi del genere, sempre urlando.
Questo da quando avevo 11 anni fino ai 40.
Ha distrutto la mia mente. Sono cresciuto senza credere in me. Inoltre all'epoca nessuno e nessun parente ha fatto qualcosa per aiutarla/aiutarmi, qualcuno ci ha provato a parlare con mia madre in modo amichevole ma mia madre non li ha minimamente presi in considerazione.
A 23 anni ho avuto la mia prima ragazza con la quale ho fatto l'amore la prima volta a 24anni. È stato un rapporto durato 5,5 anni ma tormentato perché lei di famiglia molto bigotta ci potevamo vedere solo il giovedì sera fino alle 24 e la domenica pomeriggio.
Non l'hanno mai lasciata dormire con me o mai una vacanza insieme. Solo l'ultimo anno 5giorni in Liguria da soli
Mia madre con me non era da meno non mi ha mai permesso di dormire fuori o di fare qualche viaggetto con i miei amici.
Mia madre era gelosissima di questa ragazza e non ci è mai andata d'accordo. Voleva che la lasciassi. Mai una volta invitata a casa per cena.
Si faceva l'amore una volta ogni 15 gg il giovedì sera per 2 ore.
Ci siamo lasciati che avevo 28anni.
Quando ci siamo lasciati mi disse che in 5anni che facevamo sesso non ha mai provato piacere ( a me non era sembrato così...). Una settimana dopo ero impotente, avevo perso almeno il 60% della mia virilità.
Questa è stata l'unica storia della mia vita e quei 5anni gli unici in cui ho fatto sesso. Da allora ne sono passati 20
Poi mi sono messo con una persona che aveva 10 anni in più di me e dei grossi problemi in testa. A 38 anni era vergine e non aveva mai baciato un ragazzo. Credevo che con l'amore e la comprensione si potesse risolvere tutto. Ma mi sbagliavo. Abbiamo fatto sesso dopo 13 mesi con mia grande difficoltà. Lei non ne era assolutamente capace e nonostante i miei consigli non riusciva a farlo. Non ha mai pensato a darmi piacere, ma al massimo a riceverne. Si provava a fare sesso una volta al mese, ma il 99% delle volte non ci riuscivamo. Questo calvario è durato 10 anni nei quali ho perso del tutto la mia virilità. Non l'ho mai amata.
Mi sono ritrovato a 38 single totalmente impotente senza una famiglia e senza la possibilità di rifarmi una vita perché se anche una donna mi avesse avvicinato, vista la mia condizione a letto sarebbe scappata il giorno dopo.
Oggi quando vedo una bella ragazza vorrei provarci, ma non so cosa dire perché da adolescente non ho mai avuto una ragazza e non so cosa si deve fare. Se poi vengo rifiutato sto a letto in depressione per una settimana e non lavoro e mi tornano in mente le urla di mia madre che dice vergognati.
Ogni giorno apro gli occhi e inizia l'incubo. Altro desiderio non ho di non vedere più l'incubo anche a costo di non aprire più gli occhi.
In tutto questo devo dire che c'è ancora mia madre viva, in depressione e quasi novantenne da accudire....
Non so più dove sbattere la testa, dove trovare una donna che mi dia un po di affetto per farmi trovare la forza di continuare a vivere e lavorare.
Chiedo aiuto...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 17 FEB 2020

Gentile Marco,
dalle sue parole posso capire quanto stia male in questo momento.
Aver vissuto delle esperienze di vita precoce così dure, essere cresciuto in un ambiente sociale difficile e probabilmente impoverito dal punto di vista affettivo le ha provocato una grande sofferenza.
In questo momento sono molte le aree della vita che necessitano di attenzione e cura, mentre altre sembrano che tutto sommato vadano bene.
Non esiti a contattare uno psicoterapeuta della sua zona, ritengo che potrebbe ricavarne giovamento, con pazienza e a piccoli passi.
Cordiali saluti,
Dott. Riccardo Votadoro - psicologo clinico (Padova)

Dott. Riccardo Votadoro Psicologo a Padova

22 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101250

Risposte