Delirio notturno in anziano di 94 anni

Inviata da Cristiana Boido il 14 apr 2016 5 Risposte  · Ipnosi

Per mio padre, 94 enne, normale di giorno ma di notte urla perché convinto di essere stato chiuso in un ricovero, mentre è in casa sua, potrebbe l'ipnosi essere utile? Grazie

padre

Miglior risposta

Cara Cristiana
questo caro nonnino, dà voce con i suoi incubi notturni, alle sue angoscie e paure inconscie (come succede per tutti noi) e, a quell'età, quale maggior paura se non quella di essere abbandonato e chiuso in ricovero?
E' chiaro che la vicinanza e la comprensione affettuosa è il miglior rimedio.
Ovviamente, a quell'età, anche un aiutino farmacologico per un sonno sereno sarà molto utile.
Comunque sia, trovate modo di farlo sentire ancora importante nel contesto familiare, è probabile che le sue paure si attenuino.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Cristina,
utile un approfodimento clinico-diagnostico, in modo da caprie di che disturbo del sonno si tratta, poi ci sono molti mezzi per affrontare i disturbi del sonno, meglio usare tecniche non farmacologiche prima e poi se non fossero sufficienti passare ad interventi farmacologici,
cordiali saluti,
Dott. D. Malerba

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

19 APR 2016

Logo Dott. Daniele Malerba Dott. Daniele Malerba

110 Risposte

30 voti positivi

Buongiorno Cristiana Boido,
penso che possa trattarsi di decadimento cognitivo e non penso che l'ipnosi possa essere efficace.
Un saluto

dott.ssa Miolì Chiung
Studio di Psicologia Salem
Milano - Agrate - San donato M.se

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2016

Logo Anonimo-125892 Anonimo-125892

220 Risposte

907 voti positivi

Gentile Cristiana,
innanzitutto, per suo padre sarebbe opportuno un controllo medico con relativi esami clinici e strumentali per escludere possibili cause organiche del suo delirio trattabili farmacologicamente.
Data l'età avanzata del soggetto, è da considerare che il disturbo descritto può essere in relazione al deterioramento senile delle strutture cerebrali per cui, più che l'ipnosi, penso possa giovare l'atteggiamento protettivo e rassicurante di voi familiari rispetto alle sue paure ed una psicoterapia riabilitativa di orientamento alla realtà ( ROT).
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2016

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

6362 Risposte

17747 voti positivi

Buongiorno Cristiana,
potrebbe essere utile una visita neurologica che escluda un problema neurologico e posa impostare una terapia farmacologica.
Le potrà dare indicazioni cliniche.
A presto
Dott.ssa Claudia Giangregorio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2016

Logo Dott.ssa Claudia Giangregorio Dott.ssa Claudia Giangregorio

64 Risposte

29 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Lasciato da due mesi, ansia, attacchi di panico da 4 anni

1 Risposta, Ultima risposta il 23 Giugno 2016

Problemi con l'università e ansia per il futuro

3 Risposte, Ultima risposta il 01 Agosto 2017

L'anziano che si sente solo e chiede di esse accudito

2 Risposte, Ultima risposta il 06 Maggio 2019

abbandono relazione problematica

1 Risposta, Ultima risposta il 13 Marzo 2018

Osessione oomosessualità?

3 Risposte, Ultima risposta il 23 Marzo 2017

Senso di colpa e disagio continuo perché non lavoro

2 Risposte, Ultima risposta il 16 Dicembre 2013