Crisi,paura e angoscie

Inviata da Cinzia Spinelli · 2 set 2021

Buongiorno.. sono una donna di 37 anni.
Ho una storia di 20 anni e una figlia 11enne... Con un uomo al quale la mia fiducia si è totalmente disintegrata per varie discussioni.. un uomo freddo,calcolatore..dove nella sua testa si era instaurato un "esisto solo io".. ultimamente le cose tra noi sembrano assestate perché abbiamo avuto una rottura dove io mi sono imposta che alcune cose famigliare cambiassero da parte sua.
La crisi arriva con lui dal momento che nascondeva assiduamente il cellulare ed ogni volta che toccavo argomento si incazzava e diceva che so io ad essere pesante e gelosa che nel suo cellulare non c'era nulla... Ma inperterrito continuava il suo comportamento..sono arrivata al culmine quando piuttosto che dimostrarmi il suo cellulare ha previsto darmi uno spintone,che era stufo del mio continuo pressarlo su questo argomento.
Mi sono allontanata. Mi ha mostrato il cellulare una volta di sfuggita tenendolo lui in mano..e non aveva nulla... (Sicuro avrà cancellato visto la mia reazione di lasciarlo fuori casa?)
...dopo un paio di mesi ho scoperto in un account iCloud di un suo vecchio cellulare dei numeri di escort della città in cui viviamo.. lui ha negato,dandomi pure la colpa di esser entrata in una mail privata... Che quei numeri comunque non erano suoi,ma in rubrica la maggior parte dei numeri erano suoi davvero.
Da lì la mia crisi è arrivata forte...molto. perché non gli credevo..e tutt'ora a stento ho dei momenti di lucidità. Lo vedo come se avesse due facce.. una dove fa vedere che è gentile,disponibile con tutti... E l'altra che è un sessodipendente.
Preciso che lui non mi cerca più. E gli da anche fastidio che lo faccia io.
... Sopraggiunge un altro fatto che mi sconvolge mentre affronto questa crisi... E si tratta di mia madre.. abbiamo scoperto che viveva in casa circondata da spazzatura e sporco.
Mia madre è una donna diffidente,difficile non è mai stata una vera mamma.
Ho affrontato questa angoscia con il mio compagno mentre la nostra crisi andava avanti,abbiamo aiutata mia mamma insieme.. ma da ciò mi vergogno tantissimo.
Le cose fanno fatica ad andare bene,alle volte sprofondò in ansia e paura al punto di non riuscire più a stare sola ne di uscire sola.
Ho sempre giramenti di testa.. mi sento avvilita,stanca .. senza forze.
Non so più cosa credere,come fidarmi,andare avanti e dimenticare tutto il dolore di questi ultimi mesi.
Vedo a stento dei cambiamenti,fatico a cercare un equilibrio psicologico.
Ho paura di tutto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 SET 2021

Gentile Balloon 12,
è evidente che la relazione di coppia è arrivata purtroppo ad una notevole squalifica e non è certo il controllo del cellulare del suo partner che le può ridare la tranquillità e l'armonia perduta.
A ciò si è aggiunto il difficile rapporto con sua madre il cui probabile recente disagio psicofisico ha spinto lei e il suo compagno a intervenire in emergenza.
Comunque, certamente la situazione è diventata per lei ingestibile con conseguente ripercussione psicosomatica per cui le suggerisco di intraprendere al più presto un percorso di sostegno psicologico per non sprofondare in momenti maggiormente critici.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7540 Risposte

21082 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2021

Salve, mi dispiace per la situazione e il disagio espresso. Comprendo quanto sia difficile questo momento per lei. Potrebbe essere utile iniziare un percorso di psicologico che possa esserle di supporto e che la guidi nell’elaborazione dei suoi vissuti emotivi, oltre che nell’individuazione delle risorse a sua disposizione.

Cordialmente,
Dott.ssa F.M.

Dott.ssa Francesca Moscetta Psicologo a Roma

165 Risposte

52 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2021

Buongiorno, la sua è una storia carica di situazioni pesanti e dolorose, quella di coppia che si trascina da tanto e la materna improvvisa. I sintomi di malessere fisico penso siano il segnale che è arrivata al limite di un malessere che non è più sostenibile.l
Parlare con un professionista può aiutarla a mettere a fuoco le sue proprietà e allo stesso tempo supportarla nel gestire sue paure.
Cari saluti
Dott.ssa Belinda Doria

Dott.ssa Belinda Doria Psicologo a Vecchiano

145 Risposte

63 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2021

Cara,
dev’essere molto doloroso il senso di tradimento che starà sperimentando a causa di quest’uomo e per le condizioni precarie in cui stava vivendo sua madre in quella casa. Per quali motivi afferma che non è mai stata una madre per lei?
Considerata la sua sfiducia nelle persone, stanchezza e abbattimento che starà provando in questo momento, le suggerisco di farsi un regalo: dia voce alla sua sofferenza sommersa per approfondire i nodi relazionali alla luce delle sue relazioni significative.
Sono a sua completa disposizione, anche online.

Dott.ssa Francesca Orefice.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

482 Risposte

166 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2021

Buongiorno Balloon12,
Comprendo il disagio emotivo in cui si trova. Niente è irreparabile. Ognuno di noi ha risorse interne, magari latenti, che lo portano sempre a ritornare a galla e a ricostruirsi. Occorre solo farle funzionare.
La incoraggio caldamente in questo momento in cui si sente persa ad intraprendere un percorso di supporto psicologico che la possa aiutare a uscire dalla crisi più forte di prima.
Rimango a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

572 Risposte

339 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2021

Buongiorno,
mi dispiace per la situazione che sta affrontato e dovendo gestire.
Le servirebbe una rete familiare o anche degli amici che la possano supportare in questo periodo.
Le consiglierei di intraprendere un percorso psicologico per cercare di elaborare la storia passata, le consiglierei di cercare di poter dare un supporto medico /psichiatrico a sua madre.
Resto a disposizione anche online se vorrai..
Cordiali saluti.


Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

899 Risposte

279 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte