Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Crisi tra conviventi dopo nascita figlio.

Inviata da Bluuum il 1 feb 2019 Terapia di coppia

Buonasera. Sto insieme ad un ragazzo da circa 9 anni. Non siamo sposati ma conviviamo ormai da sempre. L'anno scorso abbiamo deciso di avere un figlio ed ora il nostro bimbo ha circa 6 mesi. Purtroppo da quando é nato le cose tra noi non vanno più come prima. Al momento lui non lavora e neanche io e sta tutto il giorno a casa giocando al telefono,va a fare attività fisica ,passa ore allo specchio a sistemarsi e non dà una mano in casa. Tutto sta sulle mie spalle... prendermi cura del piccolo, della casa, e delle sue cose. A volte nom riesco nenache a farmi una doccia.Per un pó sono stata in silenzio poi di colpo sono uscita fuori di sennò dicendogli che non fa nulla,che dovrebbe dare una mano. In realtà qualcosina fa ogni tanto da da mangiare a nostro figlio, lo lava, però poi mi rinfaccia tutto dicendomi che lui le cose le fa e che il lavoro di mamma é duro e che devo farlo. Quando litighiamo mi denigra sempre sul mio aspetto fisico(sono affetta da psoriasi e dopo la gravidanza é molto più evidente e poi ho ancora qualche chilo di troppo) e se la prende con le cose a me care. Non so come fargli capire che io vorrei solo un pó di tempo per noi in più ed una mano (magari alzandosi prima al mattino e dandomi l'opportunità di sbrigare le faccende di casa e sistemare il piccolo ad un orario consono), visto che é a casa potrebbe aiutare nel fare qualcosa. Se glielo dico mi dice che lui fa tutto per me e che io non sono grata di questo anzi sono cattiva a pensare certe cose e a trattarlo male. Inoltre ogni volta che litighiamo chiama sua madre mettendomi in cattiva luce.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buonasera Bluum,

la nascita di un figlio porta a dei cambiamenti, sia materiale sia emotivi. Immagino la sua preoccupazione e anche stanchezza nel dover gestire tutto da sola, con il peso e il pensiero anche del lavoro che manca. Non deve nemmeno essere carino che lui utilizzi il suo aspetto fisico come arma per farle del male, lo trovo davvero molto crudele. Le consiglio, prima che sia il figlio a rimetterci, di intraprendere un percorso psicologico. Provi a chiedere al servizio pubblico del suo paese.
Intanto, se vuole, senza impegno può scrivermi. Cercherò di aiutarla
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1545 Risposte

1138 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77850

Risposte