Crisi totale su tutti i fronti

Inviata da Ilaria · 27 giu 2017 Crisi esistenziale

Buongiorno. Scrivo perché per me è un periodo veramente difficile della mia vita. Innanzitutto la mia carriera universitaria, quest'anno è andata a rilento e per vari episodi è circa un anno che non do più un esame. A febbraio una doccia fredda: il mio ragazzo ed io ci siamo lasciati. Questa cosa ha profondamente sconvolto me stessa, non riesco a concentrarmi, il mio pensiero è fisso e è sempre rivolto a lui, nella speranza che possa tornare. E non lo spero senza fondamenti: è vero che sono passati 4 mesi, però i vari eventi non mi hanno mai portato ad una rassegnazione totale. Io e lui avevamo un forte problema, di cui avevamo parlato poche volte insieme: l'intimità sessuale. Io ero molto indecisa se affrontare questa situazione con lui (nonostante siamo stati insieme quasi 3 anni senza aver avuto rapporti), ma lui è stato il mio primo ragazzo e la mia "inesperienza", legata anche a fattori di tipo religioso, mi hanno sempre frenata verso questo argomento, nonostante degli avvicinamenti fisici ci siano stati più volte e la cosa mi facesse molto piacere. In più il fatto di non poter fare mai viaggi da soli (mio padre li definisce "viaggi di nozze anticipati") ci ha "costretto" parecchio. Sta di fatto che a febbraio mi arriva un bel messaggio in cui mi dice che lui cerca altro che io non posso dargli.
Ci siamo incontrati più volte e all'ultimo sembrava che la situazione si fosse risolta (ci siamo baciati e abbracciati ininterrottamente come quando si è all'inizio di un rapporto) e le cose sembravano tranquille. (io ho legato questi suoi sbalzi di umore, alla recente morte del padre che lo ha squilibrato non poco avendo già perso la madre all'età di due anni). Dopo qualche giorno, scompare del tutto, freddezza nei messaggi, nessuna chiamata. Io ho cercato più volte di rincontrarlo, ma la risposta era sempre no. Verso aprile ho mollato la presa e no l'ho più cercato, anche per vedere le sue mosse. E lui è scomparso nel nulla, mi ha mandato gli auguri di pasqua, noto che spesso sbircia i miei stati, ma niente di più. Da un mesetto circa ho smesso anche di andare a vedere cosa pubblicasse su facebook, perchè mi faceva male vedere foto, stati o altre cose (ho notato poi che ha iniziato a mettere vari mi piace a foto di ragazze diverse). In più aveva lasciato a casa mia degli oggetti importanti della sua famiglia, me li aveva portati con l'intento di farmi vedere delle cose di lui. Queste cose non le ha più cercate e recentemente mio padre lo ha contattato per dirgli di venire a riprendersele. Lui ha risposto che è vero, che le deve riprendere e che vuole molto bene ancora tutti e la situazione gli crea disagio. Io dalla mia parte ho sempre la speranza che lui ritorni, non posso capacitarmi che la persona con cui avevo affrontato discorsi come matrimonio, figli, convivenza, di punto in bianco abbia totalmente cambiato rotta, senza nemmeno dirmelo in faccia. Io credo anche che questo suo cambiamento sia stato dettato dall'ambiente che lo circonda e cioè l'esercito. I suoi colleghi sono quasi nella totalità personaggi alquanto particolari che magari gli hanno consigliato di agire così. Io non riesco a superare questa storia, cerco di farmi coraggio, di andare avanti, ma oggni volta torno al punto di partenza: io non cerco altre persone perchè nonostante lui sia stato il primo per me, a me andava bene lui e non altri. Io ho sempre pensato di essere stata fortunata ad aver trovato un ragazzo tranquillo, rispettoso, molto simpatico (io con lui mi divertivo da matti) e molto amorevole nei miei confronti. A volte credo che non troverò mai più una persona così, quindi per questo spero che torni sui suoi passi (ma dopo tutto questo tempo, non credo). Dall'altro lato razionalizzo tutto e penso che ormai non ci sta nemmeno più la minima speranza e il fatto che lui non si fa più sentire è una conferma di ciò. Ma allora perchè sua nonna mi aveva detto di insistere? Non capisco. Non riesco a rassegnarmi e la cosa mi fa stare male, perchè più passa il tempo e più sento che le speranze si esauriscono. Vi chiedo aiuto per mettere ordine alle mie idee..a volte sento che mi manca anche l'ossigeno.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 GIU 2017

Gentile Ilaria,
"lui cerca altro che io non posso dargli": se vuoi ricostruire una relazione con lui occorre partire da questa frase che tu hai scritto e capire cosa cerca e cosa si aspetta lui da una relazione. Parlatene assieme e vedete se riuscite a trovare risposte e comportamenti che possano andare bene a entrambi per far funzionare la vostra relazione.
Diversamente se lui non accetta neppure di vederti né di parlarti di questi argomenti, credo che dovrai farti una ragione del fatto che lui non vuole piú stare con te e cercare di andare avanti per la tua strada.
Per quanto lui sia stato il tuo primo fidanzato e l'unico a cui hai voluto bene, se le cose non si sistemeranno con lui, non escludere a priori la possibilitá di trovare qualcun'altro in futuro che possa accettarti per quello che puoi dargli e con i tuoi principi e valori.
Riguardo all'universitá puó capitare che, in momenti particolari della vita in cui le cose in altri ambiti non vanno bene, gli studi rallentino. Non darci peso e continua a studiare con i tuoi tempi.
Se senti di non riuscire a superare da sola questo delicato momento della tua vita, parlane con uno/a psicologo/a della tua zona.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

725 Risposte

2251 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30600

domande

Risposte 105050

Risposte