Crisi su orientamento sessuale, pensieri ossessivi e apatia

Inviata da Candy7 · 5 lug 2021

Salve, sono una ragazza di 25 anni e la mia esistenza è diventata un incubo. C'è questo pensiero che mi sta distruggendo dentro e non lo voglio accettare. Il problema principale si tratta sul mio orientamento sessuale. Fin dall'infanzia mi sono sempre piaciuti i ragazzi e tutt'ora se devo vivere una vita matrimoniale o di convivenza sceglierò sempre il partner maschile. Ma c'è questo disagio che mi mette in crisi: quando vedo un corpo femminile o in una posa sensuale mi eccito. Oltre a questo problema mi sento sminuita, mi sento come se non fossi abbastanza femminile. Quando mi capita di vedere ragazze belle per strada mi sento sminuita e insicura. Io non voglio ne baciare e nemmeno arrivare al sesso, perché una donna la potrei considerare come amica o sorella. Io in genere non mi trucco spesso, indosso abiti comodi e non mi vedo bella. Purtroppo sono anche in sovrappeso, un altro problema che mi porta a dei pensieri ossessivi sul dover mettermi a dieta. Questi problemi mi generano molta ansia e frustrazione, però non mi definisco lesbica, anche perché anche il corpo maschile mi eccita. Non so se ciò che mi succede lo devo considerare come un mezzo per avere un orgasmo o tutto un fattore mentale. Poi un altro problema è che ho ripreso a masturbarmi, dal novembre scorso. In media mi masturbo 5 o 6 volte al mese. Nelle mie fantasie erotiche non mi eccita solo il corpo femminile ma anche un rapporto omosessuale tra uomini o un rapporto eterosessuale. Mi eccita anche leggere storie di ragazzi omossessuali. Tutto questo viene racchiuso nei miei pensieri. Mi sento sporca, una sorta di pervertita. Mi sento come se avessi perso la dignità come essere umano perché alla fine sto facendo del male a me stessa. In questo periodo sono sempre arrabbiata, triste e a volte apatica nei confronti delle cose quotidiane e nei confronti dei miei familiari. Non sto uscendo più, sennò per situazioni necessarie. Mi sento una nullità perché ciò che mi succede sono solo dei capricci. Mi sento vuota, non ho nessuno obiettivo e ormai i miei giorni sono interamente concentrati sul fatto che io possa essere bisessuale. Sono una ragazza molto timida e l'approccio che ho con i ragazzi è molto ristretto, specialmente se sono ragazzi belli. Questo pensiero mi terrorizza perché ho paura di non trovare qualcuno che mi possa accettare in base a questa situazione. Già dalla adolescenza mi succede questo problema, anche se non spesso, anzi devo dire più raramente. Solo adesso ho dei dubbi e ansie. Continuo a fantasticare sul corpo femminile per accertarmi che sbaglio. Non riesco più a pensare a cose belle, non riesco ad essere spensierata e poi mi sento come se rifiutassi di vivere. Il tempo sta scorrendo e io non faccio nulla per cambiare la mia situazione. Mi guardo allo specchio e non mi amo e ho paura di scoprirmi bisessuale. Scusate se ho dilungato e grazie a chi mi risponderà.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124150

Risposte