Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

crisi isteriche e paura di ripetere la storia dei miei gebitori

Inviata da mariacristina il 17 feb 2019

sto insieme ad a. da tre anni. all inizio ero super innamorata ma da subito ha mostrato lati del carattere un po’ complessi da gestire. fa battute, dice cose, totalmente senza filtri facendomi offendere. piu gli spiego cosa non va e piu pero mi arrabbio quando si comporta o dice cose che non vorrei... dalla politica ( ideologie di fondo) alle altre ragazze o sugli argomenti di attualita sui quali mi sembra abbia sempre una visione scontata e dozzinale. abbiamo livelli culturali diversi ma non tanto a livello di istruzione, quanto proprio all approccio. io ho un po il terrore delle visioni diverse che associo alla relazione tra i miei che litigano sempre e mi sembra di essere entrata in un loop in cui appena vedo una differenza mi arrabbio ed esplodo con lui e sono sempre nervosa. scatto facilmente ormai con tutti... ma non so se lasciarlo o cosa devo fare. se sto io rovinando il rapporto con le mie paure di averne uno come quello dei miei o se lo sto trasformando io in uno simile a quello senza avere pero’ il coraggio di tagliare o farlo andare diversamente. mi ritrovo ad urlargli contro e piangere e mi sento incompresa da lui ma anche da tante persone che ho intorno. non so cosa fare. e’ normale litigare in modo tanto accesso o e’ patologico?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Mariacristina, in coppia il confronto è fondamentale altrimenti si rischia di imbrigliarsi in situazioni in cui la rabbia genera altra rabbia in un loop infinito. Credo le sarebbe utile fare un training assertivo per migliorare la capacità di comunicare all'altro ciò che è importante senza ridurre tutto a mere recriminazioni, come spesso si rischia di fare.

Dott.ssa Graziella Pisano, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore (NA).

Dott.ssa Graziella Pisano Psicologo a Frattamaggiore

119 Risposte

3556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Mariacristina,
il timore di poter avere col tuo ragazzo un rapporto conflittuale come quello dei tuoi genitori è, purtroppo, fondato perchè è quello il modello relazionale che hai assorbito; ciò però non vuol dire che sia sempre tu ad essere nel torto quando vi scontrate.
Pertanto dovresti imparare a trasformare l'aggressività in assertività automatizzando nel tempo un modello relazionale diverso e più funzionale.
Per ottenere questo risultato è necessario intraprendere un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale che sia di durata adeguata e cioè almeno un anno con regolari sedute a cadenza settimanale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medfico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6600 Risposte

18481 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Mariacristina, non è tanto importante sapere se litigare sia normale o patologico. E'invece evidente che tutto ciò ti crea notevole disagio. Come succede sempre in questi casi, vi manca, non so se a entrambi, una certa flessibilità. Purtroppo sarà difficile che ne usciate da soli, se ognuno resta arroccato nella sua posizione. Se tenete alla vostra relazione, sarebbe indicata una terapia di coppia. Un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

793 Risposte

321 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78200

Risposte