Crisi esistenziale... qualche consiglio? Mi sta crollando il mondo addosso, sono

Inviata da Veronica · 4 dic 2017 Crisi esistenziale

Buonasera, sono una ragazza di 19 anni, studio Filosofia fuori sede e vivo in appartamento da sola.Ho due grossi problemi:ansia e umore. L'ansia é una mia compagna di viaggio da tempo, la situazione é migliorata ma non riesco ancora a vivere dignitosamente(prima non riuscivo neanche ad entrare in un supermercato se era pieno di gente).Quest'ansia aumenta di notte, quando sono sola o dopo aver studiato filosofia e posso stare anche 3/4/5 ore non riuscendo a non pensare(come stasera, sono le 2.30 di notte, succede questo anche durante tutta la settimana). Molto spesso sono estremamente triste e mi sento veramente sola/depressa/abbandonata anche se esco di frequente. In estate mi sono sottoposta ad un intervento di mastopessi additiva che mi é costato 7000 euro ma non sono soddisfatta del risultato e questo mi tormenta giorno e notte, provocandomi pianti e disagi(la cosa é molto più grave di quanto sembra, mi limita la vita). In passato ho avuto altri disagi con il mio corpo, sono stata anoressica arrivando a pesare 37 kg, ora peso 54 kg ma sto molto meglio. Mia madre mi ha sempre fatto notare qualunque difetto(da piccolina diceva che dovevo andare nel reparto premaman, non in quello delle ragazze) e molto altro, anche se onestamente riguardandomi ero una bimba normopeso. In terza Liceo me ne sono andata di casa in accordo con i miei genitori quando ho scoperto che volevano informarsi per l'affidamento, quando ho scoperto che mio padre(che stimavo alla follia)tradiva mia madre(che odiavo) con altre donne e che guardava dei filmati porno dove le ragazzine avevano la mia età. Da quel momento in estate non sono più riuscita a farmi vedere in costume da mio padre, mi fa schifo, quando ho canotta metto i capelli davanti e cerco di non mettere vestiti corti.... vivo male.Così ho cambiato regione(sono andata dove viveva il mio ex ragazzo) e ho finito il liceo scientifico giù. Ció che mi consola é che a breve(entro Febbraio) farò una rinoplastica (i soldi e i beni materiali non me li hanno mai fatto mancare anche se non sono mai stati presenti) e che l'università sta andando molto bene e mi trovo benissimo con i compagni di filosofia. Dal punto di vista sentimentale ho vari blocchi ultimamente. Dopo essermi lasciata con il ragazzo che citavo qui sopra mi sono messa a frequentare uomini estremamente interessanti ma troppo "maturi"(40/50/55 anni). Ora mi sono "normalizzata" e in media frequento uomini di 25/35 anni. Attualmente sto frequentando un uomo di 32 anni che fa ricerca nella mia stessa università, ci vediamo di frequente e mi trovo molto bene solo che mi ha fatto un lungo discorso dove nella conclusione diceva che mi trova molto interessante anche se abbiamo qualche anno di differenza, che mi trova attraente e gli piacerebbe continuare a frequenatarmi più seriamente e provare ad avere una relazione con me. Queste parole mi hanno mandata in crisi e mi hanno provocato notti d'ansia perché sono abituata a stare quasi sempre sola e anche se mi piace tantissimo come persona non so se mi sento pronta, inoltre devo ammettere che sto uscendo con altri(più per capire che tipo di persona cerco) e che mi sono trovata bene anche con loro anche se ho rifiutato le avances perché mi piace lui.Inoltre ho un altro piccolo problema: da due mesi fatico tantissimo a baciare (letteralmente) in situazioni "normali", mi viene spontaneo soltanto nei momenti intimi/sessuali ma non capisco come possa esser successo.Inoltre questo uomo 32enne che sto frequentando toccandomi il seno si é accorto delle protesi e ha commentato dicendo che si sentono molto e che al tatto e che il mio seno é un pò duro, questo mi deprime ancora di piú.Secondo voi é meglio se mi rivolgo ad uno psicologo o potrei aver bisogno di uno psichiatra anche per la prescrizione delle medicine in caso? Grazie mille

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 DIC 2017

Cara Veronica,
Lei è molto giovane, nonostante ciò, sembra ci siano tanti punti ed esperienze nella sua vita che le hanno generato molto disaggio e considero devano essere approfonditi ed elaborati per trovare una tranquillità e un benessere per la sua vita. Non è comunque un processo da fare da sola per cui li consiglio vivamente di affidarsi ad un psicoterapeuta che la guidi in questa analisi personale. E d'accordo con questa figura potrete scegliere insieme che strada/ strumenti siano i migliori da utilizzare per aiutarla nel suo percorso.
Lei ha mai incontrato uno psicologo in passato?

Rimango a sua disposizione se ha ulteriori dubbi,
Cordiali saluti
Dott.ssa P.Dorado

Dott.ssa Paola Dorado Psicologo a Casnate con Bernate

57 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Vedere più psicologi specializzati in Crisi esistenziale

Altre domande su Crisi esistenziale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte