Crisi di rabbia e mania dell’ordine a 3 anni e mezzo

Inviata da mickey · 21 feb 2022 Psicologia infantile

Buongiorno, sono il papà di una dolcissima e molto sensibile bambina di 3 anni e mezzo. Ha iniziato a settembre la scuola materna ma purtroppo tra influenze e situazione covid generale che stiamo vivendo sono stati più i giorni in cui è rimasta a casa rispetto a quelli in cui è andata a scuola. Ora sono circa 3 settimane di seguito che va a scuola senza però rimanere a pranzo. Perché non vuole, perché non mangia; forse vorrebbe ma poi non vuole.
A scuola diciamo tutto bene anche se ci ha messo un po’ ad abituarsi alle regole e forse ancora non ci è riuscita completamente. È un po’ testarda ed è abituata a fare come dice lei e, soprattutto, quando dice lei. Infatti, all’asilo a volte capita che non vuole fare qualche attività come ad es dipingere e si isola a giocare con altri giochi. A volte c’è proprio un rifiuto, manifestato nel caso della pittura non riuscendo ad afferrare il pennello con forza e facendolo quasi cadere. È come se non si fosse completamente sbloccata e la sua timidezza probabilmente non è d’aiuto. Abbiamo comprato pennello e colori per provare a casa con discreto successo. Anche se pensiamo che non le piaccia proprio.
Ma il problema per cui mi sono sentito di scrivere è che ci sono momenti nel corso della giornata a casa (quando torna dall’asilo ad es) che si manifesta una rabbia anche isterica con atteggiamenti contraddittori: voglio-non voglio la stessa cosa allo stesso momento. Voglio la giacca non voglio la giacca, voglio quella gialla non voglio quella gialla, la mettiamo a posto non la mettiamo a posto. Piangendo e urlando.
Abbiamo la sensazione che sia nervosa e che forse la scuola le provochi stress e nervosismo. Forse per le regole che ci sono?!
Poi è cresciuta in lei quella che sembra essere una mania dell’ordine: tutto deve essere al suo posto, dai giochi ai telecomandi sul tavolino accanto al divano in un certo ordine, dall’anta dei mobili che devono essere chiuse, alla borraccia sul tavolino girata in un certo modo. Tutto al suo posto ed allo stesso posto soprattutto. In modo un po’ esagerato.
La bambina, vista la situazione generale che stiamo vivendo e che ha limitato molto i rapporti sociali, è stata sempre a casa con la madre che ha sacrificato il lavoro per seguirla e la sera con i nonni che vengono a giocare. Poche uscite, in estate poco mare per problemi di salute non gravi della madre, pochi rapporti con gli altri. Ma non nulli; quando siamo con amici che hanno figli lei gioca e interagisce alla grande. Inventa giochi, si diverte e non ha problemi a interagire con bambini che non conosce. Abbiamo anche notato che con le bambine più grandi forse si esprime e interagisce meglio. All’asilo ad es sono tutti bambini più piccoli e secondo noi non ha stimoli come dice anche lei: piangono sempre.
Crisi di rabbia con richieste contraddittorie (voglio-non voglio) - che sono spesso difficili da gestire - a cui si aggiunge questa mania dell’ordine esagerata, quanto ci devono preoccupare?
Prevalentemente noi cerchiamo di assecondarla o comunque tranquillizzarla e la madre che è la persona con cui vive a stretto contatto cerca di calmarla anche abbracciandola.
C’è qualcosa a cui fare maggiore attenzione e qualche cosa che possiamo fare?
Grazie dell’attenzione che darete alla mia richiesta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35650

domande

Risposte 121250

Risposte