Crisi di pianto immotivata

Inviata da Laura. 20 set 2017 · 5 Risposte · Sessualità

Buongiorno,
da circa un anno ho delle difficoltà nella sfera sessuale. Quando mi trovo in situazioni di intimità, poco prima dell'atto o addirittura durante l'atto, ho delle crisi di pianto. Mi assale un profondo sconforto e scoppio a piangere all'improvviso senza ragione. Da circa un anno e mezzo non mi trovo in una relazione stabile, l'ultima che ho avuto è terminata in modo molto doloroso, l'uomo in questione era problematico e si è rivelato completamente diverso da quel che pensavo. Secondo voi a cosa sono dovute queste crisi?

5 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Laura,
    è probabile che lei sia un pò frettolosa nella gestione di nuove relazioni e arrivi all'intimità sessuale senza essersi concessa tutto il tempo necessario per conoscere e valutare bene il partner dal punto di vista emotivo e affettivo.
    Questo forse la porta alle crisi di pianto a cui ha accennato ed in realtà la ragione c'è e va cercata, a mio avviso, nel fatto che nel profondo lei non è convinta e non è contenta di quello che sta facendo.
    Un percorso di psicoterapia potrà aiutarla a conoscersi meglio e di conseguenza condurre in modo più tranquillo e gratificante le relazioni e, nello specifico, questo tipo di situazione.
    Cordiali saluti.
    Dr. Gennaro Fiore
    medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

    Pubblicato il 21 Settembre 2017

    Logo Dott. Gennaro Fiore

    4706 Risposte

    13528 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12400 Psicologi a tua disposizione
    • 13450 Domande inviate
    • 62250 Risposte date
    • Gentile Laura,
      è probabile che lei sia un pò frettolosa nella gestione di nuove relazioni e arrivi all'intimità sessuale senza essersi concessa tutto il tempo necessario per conoscere e valutare bene il partner dal punto di vista emotivo e affettivo.
      Questo forse la porta alle crisi di pianto a cui ha accennato ed in realtà la ragione c'è e va cercata, a mio avviso, nel fatto che nel profondo lei non è convinta e non è contenta di quello che sta facendo.
      Un percorso di psicoterapia potrà aiutarla a conoscersi meglio e di conseguenza condurre in modo più tranquillo e gratificante le relazioni e, nello specifico, questo tipo di situazione.
      Cordiali saluti.
      Dr. Gennaro Fiore
      medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

      Pubblicato il 20 Settembre 2017

      Logo Dott. Gennaro Fiore

      4706 Risposte

      13528 Valutazioni positive

    • Cara Laura,
      le crisi di pianto sono legate ad un'emozione, riesce a ricordarsi cosa prova in quel momento? La relazione finita male può aver influenzato la costruzione di credenze errate che la portano a star male quando deve lasciarsi andare.
      Resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti
      Dott.ssa Nadia Fasano, Napoli

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Nadia Fasano

      94 Risposte

      116 Valutazioni positive

    • Buongiorno Laura,
      anche se a lei pare un pianto immotivato sicuramente ha un significato ben più profondo visto che si verifica nel momento in cui lei si trova in un momento di profonda intimità con l'altro, a cui si dà fiducia completa. In considerazione del fatto che tale problematica influenza così significativamente la sua vita relazionale e la sua sfera sessuale, sarebbe utile confrontarsi con un collega su quanto le accade.
      Cordiali saluti
      Dott.ssa Barbara Testa

      Pubblicato il 21 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Barbara Testa

      82 Risposte

      56 Valutazioni positive

    • Salve Laura,
      sicuramente la sua crisi di pianto non è immotivata, per quanto possa esserle oscuro il motivo. E' possibile che non ha ancora elaborato la fine della relazione precedente e il dolore dell'abbandono che ha vissuto. Forse durante l'atto sessuale, per definizione un atto di apertura e di fiducia verso l'altro, si sente esposta al pericolo di essere abbandonata e ferita nuovamente.
      Le farebbe certamente bene parlare approfonditamente di questo con un collega.
      In bocca al lupo!
      Dott.ssa Giovanna Susca - Bari e Barletta

      Pubblicato il 20 Settembre 2017

      Logo Dott.ssa Giovanna Susca - Psicoterapia, Psicologia dello Sport

      69 Risposte

      83 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande