Crisi di coppia ciclica

Inviata da Antonio · 28 apr 2020 Terapia di coppia

Buongiorno, cercherò, per quanto possibile, di essere breve.
Sono sposato da 18 anni con mia moglie e abbiamo avuto tre figli. Ci siamo fatti prendere dalla routine (io in primis), dalla mancanza di dialogo aperto e col tempo la relazione ne ha risentito, tant'è che ormai da un anno viviamo in una crisi ciclica. Nello specifico, mia moglie dice di non provare più nulla per me, che sarebbe meglio separarsi, che io dovrei avere una persona accanto che mi faccia star bene, però per non ferire i bambini forse è il caso di continuare a vivere assieme, ad essere marito e moglie, ma senza avere rapporti sessuali. Io le ho sempre proposto di separarci (perchè in alcuni periodi mi rende la vita impossibile ed è evidente che soffriamo entrambi), ma per tre volte nell'ultimo anno, ad ogni mia intenzione di programmare la separazione, il suo atteggiamento cambia: riprendiamo l'attività sessuale di coppia in maniera più che soddisfacente, lei ritorna ad essere allegra, premurosa e riprendiamo anche la dimensione ludica del rapporto di coppia (nomignoli, sfottò, ecc.), insomma le cose volgono al meglio, tuttavia la situazione dura un paio di mesi e poi torniamo punto e a capo. Io sento, tutto sommato, di amarla ancora, ma allo stesso tempo mi rendo conto che stiamo rinunciando a vivere liberamente e poi non ho mai modo di elaborare il lutto della separazione perchè puntualmente mi fa pensare che il peggio sia passato.
Adesso ci troviamo nella fase peggiore (è un settimana che non parliamo), ma preferisce essere triste, infelice e nervosa anzichè affrontare la separazione. Sinceramente non so che fare!
So che un consulto on line lascia il tempo che trova, ma vi sarei grato se mi forniste un Vs. parere.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAG 2020

Gentile Antonio,
la routine è uno dei peggiori nemici della coppia ed è spesso responsabile della rottura di equilibri affettivi. Dalle sue parole emerge un conflitto tra il desiderio di chiudere una relazione altalenante e la correlata elaborazione e dall'altro la speranza di poter rinnovare un'emotività che è ancora presente.
Le suggerisco di proporre a sua moglie una terapia di coppia, che vi permetta di individuare le risorse ancora presenti che possono rimuovere le dinamiche disfunzionali o nel caso peggiore vi supporti in un percorso di separazione.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1359 Risposte

1257 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2020

Buongiorno Antonio. Mi sento di dirle che può accadere in un rapporto di coppia farsi prendere dalla routine, di non essere sempre aperti al dialogo. Su questi aspetti le consiglierei di non sentirsi in colpa perché entrambi i componenti della coppia contribuiscono ad essi. Lei dice che state rinunciando a vivere liberamente e non riesce ad elaborare il lutto della separazione. Dietro a questa mancata espressione nella elaborazione del lutto da separazione sembra esserci dentro di sé l’immagine di una coppia che non c’è più, l’assenza di amore nei confronti della sua moglie. Poco prima però dice che tutto sommato sente di amarla ancora. Io le consiglierei un percorso psicoterapeutico assieme alla sua compagna che vi possa aiutare a prendere più consapevolezza di come si declina il vostro funzionamento interno, quali sono i bisogni/desideri che ognuno di voi ricerca nel rapporto col partner per sentirsi realizzato e soddisfatto. Criticità in un rapporto di coppia tendono a verificarsi quando l’immagine che noi abbiamo del nostro partner sta subendo dei cambiamenti e queste modifiche non sempre vengono elaborate efficacemente, portandoci quindi ad allontanarci dall’altro dal quale non ci sentiamo più valorizzati come invece accadeva prima in precedenza.
Dott. Erik Mancin

Dott. Erik Mancin Psicologo a Parma

74 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2020

Gentile Antonio,
la coppia sembra avere ancora risorse e potenzialità nonostante tutto. Sarebbe opportuno comprendere se è possibile limitare o diminuire le crisi.
Un percorso di coppia in cui si lavora altresi individualmente potrebbe smuovere tali dinamiche ricorrenti,
cordialmente
dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2767 Risposte

2302 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 APR 2020

Da quello che Lei scrive sembra che il rapporto con sua moglie non sia definitivamente chiuso ma che attraversi crisi cicliche. Bisognerebbe capire a cosa sono dovuti questi momenti altalenanti. Si rivolga ad un terapeuta dalle sue parti, può iniziare un consulto on line vista la situazione sanitaria di emergenza che stiamo vivendo e poi continuare in presenza. Una terapia di coppia sarebbe utile. Cordiali saluti Dott.ssa Genovese

Anonimo-178303 Psicologo a Ciampino

97 Risposte

37 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18600

psicologi

domande 29600

domande

Risposte 100800

Risposte