Crisi coniugale senza apparenti motivi

Inviata da Anonimo il 3 mag 2016 Problemi sessuali

Sono in forte crisi coniugale. Mia moglie dice di non provare più desiderio. Non c'è tradimento. Ci sono state delle situazioni spiacevoli in passato. Cosa devo fare?
Provo a parlarle ma lei è irremovibile. Abbiamo un figlio di 3 anni. Lei è attaccatissima a suo padre. I suoi sono separati.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Giuseppe,
intanto sarebbe importante conoscere quali situazioni spiacevoli sono accadute in passato.
C'è poi da sperare che, oltre che al padre, sua moglie sia attaccatissima anche al vostro bambino che sicuramente subirà dei danni psicologici da una possibile separazione coniugale.
Facendo leva sul senso di responsabilità e sull'amore per vostro figlio che entrambi sicuramente nutrite, sarebbe buona cosa se lei decidesse per una psicoterapia, anche di coppia qualora riuscisse ad ottenere il consenso di sua moglie.
In tal modo si potrebbe almeno avere una valutazione sulla possibilità di recuperare il rapporto, cosa che le auguro.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
le crisi coniugali possono avere diverse cause e non esclusivamente legate al tradimento. Quando lei si scrive che in passato ci sono state delle situazioni spiacevoli probabilmente non sono state elaborate e stanno ancora avendo effetti sul vostro benessere di coppia.
E' importante chiedere una consulenza di coppia per chiarire le posizioni di entrambi i coniugi rispetto alla relazione e comprendere quale strada percorrere, eventualmente anche una psicoterapia di coppia / individuale.
Personalmente mi occupo di consulenza di coppia e percorsi di psicoterapia di coppia, individuale e familiare sul territorio di Gallarate e di Milano (zona Palmanova).
Se desidera può contattarmi, senza impegno per eventuali chiarimenti e informazioni.
Cordiali Saluti
dott.ssa Cerutti Francesca
Psicologa clinica, terapeuta EMDR
Orientamento sistemico - familiare

Dott.ssa Cerutti Francesca - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Cassano Magnago

8 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Io penso che tu e tua moglie state attraversando un periodo particolare, delicato in cui ognuno di voi ha bisogno di trovare più soddisfazione dalla propria vita e dalla propria relazione.
E' bene avere del tempo per la famiglia e per il lavoro, ma è anche importante trovare del tempo per voi stessi, per divertirvi, per rilassarvi, per trovare giovamento e felicità, spensieratezza, allegria quando comunicate, quando state assieme, quando condividete la vostra vita.
Cosa desideri di più dalla tua relazione di coppia?
Cosa ti manca?
Cosa ti darebbe maggior appagamento in questo momento?
Cosa potrebbe dare più felicità a te e tua moglie in questo periodo?
Fatti queste domande e rispondi a te stesso con sincerità, dopo potresti rivolgere le stesse domande a tua moglie e chiederle di cosa ha bisogno per essere più appagata, più felice, più serena.
Ricordati che è importante che ogni giorno della vostra vita, impariate a permearla, a riempirla di gioia, di spensieratezza, di tranquillità, a prescindere dal fatto che abbiate avuto una giornata difficile o che tutto sia andato bene, la vostra vita in famiglia e la vostra vita di coppia deve essere riempita ogni giorno di una o più cose positive, ad esempio imparate a sdrammatizzare le difficoltà, imparate a ridere assieme ed evitate categoricamente di lamentarvi, cercate di inserire nella vostra relazione di coppia ed in famiglia uno spazio in cui non vi siano lamentele o rancori, né rabbia o frustrazione, trasmettetevi serenità, qualsiasi cosa accada durante la giornata.
I sorrisi, i progetti che volete realizzare, l'umorismo, gioire delle semplici cose quotidiane come quella di ritrovarvi la sera, di vedere un film assieme, di abbracciarvi, di scambiarvi uno sguardo d'amore, di abbracciare e giocare coi vostri figli, date importanza al sorriso, evitando con tutte le forze di lamentarvi delle sfide (difficoltà) di tutti i giorni, questo vi aiuterà a trovare le soluzioni per risolvere i problemi molto più facilmente, e vi permetterà di vivere con maggior serenità, sdrammatizzando le difficoltà, e trovando appagamento nelle piccole cose quotidiane.
La vita è fatta di cicli, a volte va tutto bene, a volte ci sono piccole o grandi difficoltà, a volte ci sembra che nulla vada bene, ma ricorda che sono cicli temporanei, in cui se affrontati a dovere con saggezza e serenità verranno Superati nel Migliore dei modi.
Prova a scrivere su un quaderno 10 cose belle, positive, utili che possiedi nella tua vita, e d'ora in poi vivi in funzione delle cose più importanti che hai nella tua vita, concentrati sulle cose positive, scrivi anche cosa hai imparato sino ad ora dalla tua vita in famiglia e dalla vita di coppia, focalizza l'attenzione sulle cose importanti e piacevoli della tua vita, affinché tu senta la parte migliore della tua esistenza.
Ciò su cui si focalizza la nostra attenzione diventa la nostra realtà, quindi se la tua attenzione viene attratta da cose negative, dai problemi, dalle difficoltà e basta, allora la tua realtà la vivrai male, ma se focalizzi la tua attenzione su ciò che di bello hai nella tua vita e se ti concentri sugli aspetti importanti che ti generano serenità e felicità come gli affetti delle persone care, le cose che possiedi e le possibilità che hai di Migliorare la tua vita e quella della tua famiglia, vedrai le difficoltà da un altro punto di vista ed a quel punto i problemi diventeranno ai tuoi occhi piccoli piccoli.
Chiara è poi una cosa: se lei persevererà, nonostante questi tuoi tentativi, nella chiusura e nel suo stare blindata, allora agisci su di te, solo su di te. E se senti che è il caso di allontanarti, fallo e basta, perché chi non vuole cambiare non cambierà

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

304 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Capisco il suo disagio, purtroppo avvertire una crisi, un allontanamento del partner senza riuscire a comprenderne il motivo è doloroso e frustrante.
Sicuramente sarebbero da indagare meglio le dinamiche di coppia, prima e dopo la nascita del bambino, e quelle situazioni spiacevoli cui le fa riferimento.
La chiusura di sua moglie non aiuta e probabilmente non si mostrerebbe favorevole ad una consulenza di coppia.
Per questo motivo mi sento di suggerirle di rivolgersi ad uno specialista per poter meglio valutare la sua situazione ma soprattutto per darle i consigli più opportuni per ritrovare quella serenità di coppia con la donna che ama, anche nell'interesse di vostro figlio.
Cordialmente
Dott. Ivana Gallo

Dott. Ivana Gallo Psicologo a Castel Volturno

14 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Giuseppe,
probabilmente la crisi coniugale è avvertita più da lei che da sua moglie, oppure si può generare dalla mancanza di comunicazione. I figli spesso occupano la mente dei genitori e portano via spazio alla coppia. Proponga tempo per stare insieme, oppure si rivolga ad uno psicologo per capire come si sente nei confronti di sua moglie e come fare a parlarle.
Cordiali saluti
Dott.ssa Annalisa Croci

Dott.ssa Annalisa Croci Psicologo a Gavardo

26 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Giuseppe,
leggendo le brevi informazioni che lei scrive mi sembra importante considerare la crisi coniugale come l'espressione di un malessere profondo, presente nella coppia da tempo.
Non avendo elementi della vostra storia coniugale sono ipotizzabili varie riflessioni,spesso accade che alla nascita di un figlio nella coppia si rompano degli equilibri a causa del cambiamento di ruolo che ognuno assume:diventare genitori è un'esperienza molto profonda che inevitabilmente crea confusione rispetto a "come eravamo" "chi siamo" "cosa succede con l'arrivo del bambino".
Questo mio pensiero nasce dall'età del vostro bambino.
Per la donna in particolare la gravidanza e il periodo successivo mettono in gioco anche il cambiamento fisico,del proprio corpo e forse anche la difficoltà ad accettare un'immagine di se diverersa e percepita come "poco desiderabile".
Ritengo importante e funzionale la possibilità di accedere a degli incontri di coppia che offrono uno spazio in cui lei e sua moglie potrete affrontare tematiche dolorose o difficili, con il sostegno di una professionista competente.
Cordiali saluti. PsicologicamenteDonna della Dott.ssa Cristina Arcangeli

PsicologicamenteDonna Psicologo a Roma

12 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Giuseppe,
Sarebbe bene iniziare una terapia di coppia dove iniziare ad affrontare 'le situazioni spiacevoli' di cui parla. Provi a parlare con sua moglie, proponendole la terapia non come mezzo per rimanere insieme a tutti i costi, ma come strumento per capire cosa sta succedendo. Qualora non volesse iniziare un percorso con lei, potrebbe comunque cominciare una terapia personale, che la potrebbe aiutare ad affrontare meglio questo momento. Rimango a disposizione per eventuali richieste, cordiali saluti, Dott.ssa Valeria Bugatti.

Dott.ssa Valeria Bugatti Psicologo a Roma

105 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buona sera Giuseppe.
Le informazioni che ci dà sono poche per poterle dire quale sia la strada più giusta da prendere in un momento di crisi.
Cosa intende per situazioni spiacevoli? Da quanto va avanti questa crisi di cui parla?
Il consiglio che posso darle è di provare a contattare uno psicologo della sua zona e richiedere un primo incontro, che può essere anche individuale, per capire cosa sta succedendo, o provare a parlare con sua moglie della possibilità di iniziare una terapia di coppia.

Le auguro di trovare una soluzione a questo problema.
Rimango a disposizione.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Annalisa Foti - Psicologa (Roma)

Dott.ssa Annalisa Foti Psicologo a Roma

22 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte