crisi: aggrapparsi al passato o affrontare il futuro?

Inviata da sale_di_mare · 6 nov 2017 Psicologia risorse umane e lavoro

salve, sono un ragazzo di 35 anni e sto vivendo una crisi di coppia. sto con la mia ragazza da 7 anni, e dopo anni in cui abbiamo condiviso tutto ora mi sento di essermi allontanato. prima passavamo molto tempo insieme, con lei ho concluso il mio percorso di studi e abbiamo gestito un'attività insieme per 5 anni. da un anno a questa parte io ho cambiato lavoro e lei anche e gli orari ci hanno portati a non vederci quasi mai e a sottovalutare questo fattore per via della solidità di coppia e per via dell'intesa sessuale. tuttavia la crisi mi è scoppiata (lei a quanto pare è ancora innamorata di me) quando ho conosciuto una giovane ragazza che mi provoca forti emozioni. non so cosa fare perchè ho dei forti dubbi, se da una parte vorrei ricominciare una nuova vita magari da solo o con questa ragazza, dall'altra penso che non si buttano via con questa facilità 7 anni insieme. considerando anche che siamo fidanzati in casa e parenti e amici si aspettano determinate cose, non certo una nostra fine. in più credo che la mia attuale compagna vada rispettata, se un mio partner mi abbandonasse per un'altra persona praticamente estranea, credo che io potrei subire un contraccolpo emotivo e psicologico troppo forte, quindi perchè procurarlo alla mia ragazza? o meglio come potrei non procurarglielo? in più c'è da dire che l'altra ragazza è molto più giovane di me, e anche se mi procura delle emozioni che avevo ormai rimosso, mi solleva comunque dubbi, del tipo: e se fosse un'infatuazione di qualche mese? sono 6 mesi che va avanti questa storia, non so cosa fare, è chiaro che l'amore per l'una non è come l'amore per l'altra, ma allo stesso tempo l'affetto e la stima non possono essere gli stessi. non so cosa è giusto fare, a volte penso che sia giusto perdere entrambe, ma per il momento non riesco a decidere, e adesso però sto vivendo molto male, sto perdendo un po' la direzione e per non far soffrire nessuno probabilmente farò soffrire tutti, compreso me. ho proprio bisogno di un consiglio di un esperto perchè sento che le cose non vanno bene per me. ringrazio chiunque mi voglia dare una risposta, grazie per l'attenzione e la pazienza.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 NOV 2017

Gentile utente,
credo che l'errore, come lei dice, è stato proprio nel "sottovalutare" la quantità e qualità del tempo passato insieme alla sua fidanzata, a partire da un certo momento, dimenticando che una relazione di coppia che è anche una relazione d'amore va curata e custodita.
Sembra che qui invece sia stato dato tutto per scontato sicchè col passare del tempo e il cambiare delle situazioni è subentrata l'abitudine e la monotonia e di conseguenza la novità della giovane ragazza ha polarizzato la sua attenzione mandandola in confusione e rappresentando una via di fuga a portata di mano.
Al contrario, credo che lei ora si debba fermare, confrontarsi con la sua fidanzata (che ugualmente si deve fermare) per cercare di re-incontrarvi e capire meglio cosa vi ha fatto allontanare sì da poter recuperare.
In tutto ciò è necessario l'aiuto di un terapeuta all'interno di un percorso di psicoterapia di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6964 Risposte

19323 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Buonasera,
Lei sta guardando con onestà e sincerità alla situazione di confusione che sta vivendo. Credo che sia opportuno aprire la crisi anche con la sua compagna, a maggior ragione se non si è accorta di niente. Chieda aiuto per un sostegno di coppia che vi permetta di chiarirvi se siete ancora una coppia oppure dovete fare i conti con la chiusura di un pezzo importante della vostra vita e permettervi di vivere il lutto per questo. Non si va avanti in una relazione perché gli amici e i parenti si aspettano che accada qualcosa, né su può pensare di rimanere in sospeso in eterno. Può essere che la coppia che eravate sia finita e dobbiate verificare se potete essere una nuova coppia ma ci vuole coraggio e sincerità per questi passaggi. Le auguro di cuore di poter trovare la strada
Dott.ssa Paola Gambini_Padova

Dott.ssa Paola Gambini Psicologo a Cadoneghe

57 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Lei si trova davanti ad un bivio: crescere ed assumersi responsabilità di coppia e di futura famiglia o tornare in una fase "adolescenziale" seguendo gli impulsi e sperimentando nuove esperienze. Si chieda cosa cerca, se è il momento di ricominciare con una persona nuova assumendosi il rischio o se è il momento di crescere. Tralasci ciò che potrebbero pensare le famiglie e gli amici, deve scavare a fondo nelle sue emozioni e desideri. Se sentisse il bisogno di parlare può contattarmi via skype veronica.cascone86 o contattare uno specialista nella sua zona. Auguri

Studio di psicologia Cascone Veronica Psicologo a Casalecchio di Reno

34 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Carissimo Sale_di_mare,

Prima di tutto, vorrei rassicurarla riguardo le emozioni e sensazioni che sta provando. La nostra cultura vive molto di miti sulle relazioni e sull'amore, questo porta la nostra mente ad irrigidirsi su certe regole su "come l'amore dovrebbe essere", lasciando poco spazio a momenti di confusione. Semplici pensieri o sensazioni possono essere in qualche caso un campanello di allarme, in altri semplicemente normali risposte fisiologiche a situazioni nuove e intriganti che non per forza devono condizionare le nostre scelte. Siamo esseri umani, è lecito aspettarsi che le iniziali "farfalle nello stomaco" in una lunga relazione lascino spazio ad altre cose. Ma non possiamo dimenticarci di quelle piacevoli farfalle nel corso della nostra vita, e può capitare di trovarci in una situazione in grado di "riattivarle". Pensare che questo non possa mai accadere, è matematicamente impossibile. La domanda è, cosa posso farne di questa sensazioni? Quello su cui la invito a riflettere, è provare a rimembrare quando, con la sua attuale compagna, la sensazione di iniziale innamoramento ha lasciato il posto a qualcosa di diverso: la condivisione, un progetto di vita, il piacere della quotidianità, i valori perseguiti insieme. Quando questo accade, in una coppia, è come quando due strade si incrociano per proseguire insieme in un'unica strada più grande, verso un obiettivo comune. Dove vede tutto ciò in questo momento, nel presente? Quanto sente la sua strada lontana da quella della sua compagna?
Inoltre, non sottovaluti gli aspetti contestuali: se esigenze di vita vi hanno portato ad avere meno tempo per coltivare la relazione, è molto facile che si siano condizionate abitudini che hanno contribuito a sensazioni e pensieri spiacevoli. Non è detto che una semplice valutazione e riorganizzazione di questi aspetti possa ribaltare la situazione.

Oltre ad un percorso individuale, un percorso di coppia potrebbe essere ancora più utile per rifocalizzare la vostra relazione. Non si carichi del peso di una decisione senza considerare l'altra grande metà (e responsabilità) di questo rapporto.

Rimango a disposizione per qualunque domanda ed eventuale consulenza,
Un caro saluto

dott.ssa Doriana De Marco - Psicologa

Studio BrainACT - Dott.ssa Doriana De Marco Psicologo a Parma

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Buongiorno,
dal suo racconto è chiaro come lei stia vivendo un momento di "negoziazione di affetti": da una parte c'è una base solida su cui costruire un futuro, che però lei non sembra totalmente condividere; dall'altra un nuovo sentimento nel fiore del suo nascere, che certamente rinnova in lei la voglia di vita. E' normale essere confusi in momenti così delicati; un supporto di tipo psicologico potrebbe certo aiutare a chiarire la situazione. Se può interessare io mi rendo disponibile a seguirla, anche tramite Skype. Infine le faccio alcune domande, che magari possono aiutarla a trovare nuovi spunti per le sue riflessioni: com'era la sua compagna quando vi siete conosciuti? Quali interessi condividevate? Avevate progetti per il futuro? E adesso? Ed invece, con la nuova persona conosciuta: quali differenze avverte?

Un caro saluto,
Giuseppe Marino - Psicologo

Dott. Giuseppe Marino Psicologo a Stradella

82 Risposte

94 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2017

Salve Sale di mare,

Leggendo ciò che ha spiegato riguardo alla sua situazione sentimentale mi sembra chiaro che lei sia molto confuso. Ha un forte legame con la sua compagna con cui sta da molti anni, ma forse vi siete un pò allontanati l'uno dall'alta, forse nel nuovo incontro con la giovane donna ha trovato interesse e stimoli nuovi. Potrebbe essere una soluzione cercare di allontanarsi da entrambe le situazioni e cercare di trovare una risposta.
Se ritiene di aver bisogno di capire meglio le sfaccettature emotive e indagare meglio ciò che le accade potrebbe rivolgersi ad un professionista della sua zona.

Saluti

Dott.ssa Sara Vassileva
Psicologa psicoterapeuta Genova

Dott.ssa Sara Vassileva Psicologo a Genova

107 Risposte

40 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia risorse umane e lavoro

Altre domande su Psicologia risorse umane e lavoro

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23000

domande

Risposte 84400

Risposte