Cos'ho che non va?

Inviata da Felix1004. 2 ott 2018 6 Risposte  · Crisi adolescenziali

Salve, sono una ragazza di 19 anni. Non ho molto da dire, ma vorrei cercare di comprendere cosa esattamente non va in me.
Molto spesso, anzi, frequentemente, mi sento come se a nessuno importasse seriamente di me, come se fossi un peso, come se fossi l'elemento che quando apre bocca fa calare il silenzio e spezza l'atmosfera... Ho l'impressione che nessuno ascolti ciò che dico, che a nessuno importi della mia presenza... Ci metto il cuore nel cercare di essere me stessa con tutti, ma guardando le loro reazioni mi pare sempre di sbagliare tutto o di non esistere...
Recentemente ho anche poco interesse ad uscire con amici... Prima li invito e programmo l'uscita ma subito dopo invento di tutto pur di non incontrarli... molto spesso evito anche i messaggi...
Insomma, vorrei capire di più su me stessa... il motivo per cui mi comporto così.
Ci sarebbero altre cose da dire, ma in questo momento ciò che mi affligge maggiormente è questo.
Grazie del vostro aiuto

ragazza , amici , capire

Miglior risposta

gentile Felix, in lei traspare un'inquietudine interna e dififcoltà relazionali; in questi casi è importante capire quali sono i nostri atteggiamenti che favoriscono i comportamenti altrui che ci fanno soffrire. E imparare a comunicare nel modo giusto le nostre difficoltà, in maniera tale che gli altri possano coglierle e regolarsi di conseguenza.

Dr.ssa Graziella Pisano, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore (NA).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Felix,
le è molto giovane. Le consiglio prendersi in carico questa questione con un analista per ritrovare la sua serenità. Può lavorare sulla sua insicurezza e cercare ,recuperando la sua storia, di trovare i motivi dei suoi blocchi.
Rimango a disposizione.
I miei migliori auguri
Buoni pensieri
Dott. G. Gramaglia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2018

Logo Gramaglia Dr. Giancarlo Gramaglia Dr. Giancarlo

242 Risposte

96 voti positivi

Gentile Felix,
nelle poche cose che dice esprime la risultanza delle sue impressioni a seguito di interazioni con gli altri.
Sebbene siano necessari degli approfondimenti, emerge con chiarezza un basso livello di autostima e forse anche un concomitante calo del tono dell'umore.
Per tali motivi è consigliabile un percorso di psicoterapia ad orientamento preferibilmernte cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2018

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

5951 Risposte

16640 voti positivi

Cara amica, la Tua lettera mi colpisce per quel senso di indefinito ma che esprime una profonda, antica e seria sofferenza. Due frasi mi toccano particolarmente: " Ho l'impressione che nessuno ascolti ciò che dico, che a nessuno importi della mia presenza", e poi "...... di non esistere "
Credo siano vissuti molto precoci di relazioni problematiche, molto precoci.
Per capire la natura, profondità, e serietà più o meno grande della Tua situazione è necessario avere molte più informazioni, quali quelle che possono essere espresse in un colloquio ( due o tre ore, gratuito ) . Per questo rimango sino d'ora a Tua disposizione.
Un caro saluto.
Dr. Marco Tartari, Roatto , Asti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2018

Logo Dott. Marco Tartari Dott. Marco Tartari

634 Risposte

355 voti positivi

Buongiorno,
si trova in un momento della vita delicato e colmo di cambiamenti psicologici ma non solo. È possibile che si ritrovi a sperimentare delle difficoltà nelle relazioni sociali per motivazioni legate alla sua personale storia di vita e alle sue aspettative.
Potrebbe esserle utile richiedere il supporto di uno psicologo, online o presso la sua zona, per affrontare al meglio la sua difficoltà nelle relazioni con gli altri.
Cordialmente,

Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2018

Logo Dr. Gianmaria Lunetta Dr. Gianmaria Lunetta

249 Risposte

396 voti positivi

Carissima,
in questo contesto non è possibile poter comprendere efficacemente la tua situazione. Sarebbe importante poter analizzare in toto la tua storia, ascoltare tutto quello che hai da dire, per potersi fare un’idea ed elaborare un intervento. Intraprendere un percorso psicologico potrebbe aiutarti a comprendere quello che sta accadendo e da cosa potrebbe essere causato questo malessere che descrivi. Quello che mi sento di consigliarti quindi, è di rivolgerti da uno/a Psicologo/a della tua zona; se non dovesse esserti possibile rivolgerti ad un professionista privato potresti pensare di contattare una ASL del tuo territorio e informarti circa i servizi di sostegno psicologico da loro offerti.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2018

Logo Dott. Damiano Colamonico Dott. Damiano Colamonico

644 Risposte

1102 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Che cos'ho che non va?

8 Risposte, Ultima risposta il 11 Ottobre 2016

Voglia di tradire, ho qualcosa che non va?

4 Risposte, Ultima risposta il 26 Novembre 2015

Si può essere falliti a 25 anni?

1 Risposta, Ultima risposta il 09 Dicembre 2018

Mio fratello mi ruba i soldi

1 Risposta, Ultima risposta il 09 Marzo 2017

Non capisco cosa devo fare o come cambiare

5 Risposte, Ultima risposta il 27 Febbraio 2016

Ansia e mancanza di orientamento.

2 Risposte, Ultima risposta il 27 Giugno 2017

Bloccata per sempre

3 Risposte, Ultima risposta il 24 Ottobre 2018

Come posso superare la cosa?

3 Risposte, Ultima risposta il 25 Febbraio 2017

Ho perso la lucidità e la stima di me?

3 Risposte, Ultima risposta il 31 Dicembre 2017