Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Cosa posso fare per stare meglio?

Inviata da suy1 il 20 apr 2018 Terapia di coppia

Sento il bisogno di parlare con qualcuno, sfogarmi e chiedere anche un aiuto per andare avanti. Sono una ragazza estroversa e ho un grande rapporto sia con la mia famiglia che con i miei amici. Le mie amiche conoscono tutto di me, tutto quello che sto per scrivere. Dicono che il periodo della adolescenza sia il più bello e si rimpiangerà, allora perché io sto soffrendo così tanto? Se potessi esprimere un desiderio sarebbe quello di svegliarmi tra 10 anni con una persona affianco che mi ami. Tutto è iniziato un paio di anni fa, dalla prima superiore sono stata molto giudicata e criticata come si fa un po' con tutte. L'anno scorso è capitato che ho fatto amicizia con un ragazzo di cui mi fidavo tanto e sentivo interesse nei suoi confronti e sembrava ricambiato visto che mi chiedeva di vederci e mi cercava spesso. Non ho mai sofferto perché credevo di volerlo, il vero motivo è che proprio quel ragazzo poco dopo ha iniziato a mandarmi sue foto intime e mi ha successivamente convinta a fare la stessa cosa con la promessa di tenere tutto per noi e non dirlo a nessuno. Il primo periodo era "normale" poiché non ci vedevo niente di male, quando per caso ci incontravamo eravamo tranquilli e chiacchieravamo di qualsiasi cosa. Un paio di mesi più tardi dal ragazzo della mia amica ho scoperto che tutti i suoi amici e lui avevano visto e ricevuto sul telefono mie foto intime. Ora "credo" di aver perdonato, non ci parlo piu come prima ma lo saluto tranquillamente anche se con un po di vergogna. Un paio di mesi dopo la scoperta delle foto che praticamente tutti avevano visto nella mia scuola, ho iniziato a ricevere messaggi dagli amici di quel ragazzo e mi chiedevano di mandare qualcosa anche a loro o di vederci per divertirci un po. In occasione di una festa verso febbraio sono stata insieme ad un amico di quello a cui avevo mandato foto, 10 minuti dopo essere stata con lui altri suoi 2 amici mi hanno chiesto di uscire e uno mi ha svelato come mai questo interesse nei miei confronti, ero la ragazza del momento, quella che accontentava le richieste di tutti. Mi sono sentita uno straccio per la seconda volta, un rifiuto e una delusione. La paura di quelle voci che per la seconda volta giravano su di me, le persone che ti guardano e parlano. Ma un'altra possibilità te la dai sempre perché pensi che la gente sia cattiva e queste cose capitano a tutti. Ma la bomba è arrivata un mese fa ad un compleanno. È difficile parlarne, questa volta non solo per la paura di essere giudicata ma anche perchè scrivendo tutto sono io a giudicarmi. Pochissime persone sanno cos'è successo, quelle che erano presenti. Ho subito una violenza. Non so se si possa definire così o se è sbagliato. È la prima volta dopo l'accaduto che riesco a dire questa parola, mi fa stare male pensarla, ho il terrore di dirlo ad alta voce. Questa è sempre stata la mia paura piu grande, che qualcuno abusasse di me. Non si tratta di un abuso fisico, si, stavo per essere violentata ma in mille lacrime sono riuscita a liberarmi e scappare via con le sue grida dietro che mi dicevano di essere una bambina e una troia. La mia verginità, quella che tuttora posseggo (nonostante nessuno lo pensi a causa delle voci e foto) mi voleva essere strappata. Questo è stato per me una grande violenza, mi sono sentita colpevole e forse mi merito tutto quello che è accaduto, dal giorno mi sono convinta di ciò.
Mi sento molto turbata, non riesco a togliere dalla mente l'immagine di quel momento che mi ha segnata e mi fa tanto male, ogni giorno mi torna in mente e piango, piango e piango. Pochi giorni fa a scuola si parlava di abusi subiti da ragazze, sono riuscita a trattenere le lacrime ma quando sono rimasta sola non sono più riuscita a trattenerle. Mi sento triste, spaventata e ho l'ansia per la prossima cosa che capiterà per farmi stare male. Sento il bisogno di parlare con qualcuno o non so quanto potrò continuare, quando cerco di avvicinarmi a un adulto per parlarne qualche vocina mi blocca per paura che ciò venga alla luce.
Come si fa a dimenticare e andare avanti?
Ho poca autostima, paura di perdere le persone che mi stanno accanto. Un continuo bisogno di conferme e certezze. Le parole che ho scritto mi raccontano, la mia storia. Non riesco a pensare a nient'altro per presentarmi, niente che mi faccia sentire felice e orgogliosa di me. Non uso il mio nome, non voglio essere riconosciuta da nessuno visto che la storia dice tanto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile utente
dalle sue parole colgo proprio una richiesta d'aiuto importante; c'è un vissuto di sofferenza dolore e frustrazione che ha necessità di essere affrontato. Si rivolga a qualcuno che la possa tutelare, sembra che lei abbia subito violenza fisica e psicologica. Chi ha diffuso le sue foto giocando con la sua fiducia, chi ha cercato di abusare di lei, ha commesso atti particolarmente gravi, offensivi e aggressivi. Sento di consigliarle di mettersi in sicurezza fisica e psicologica, ha tutto il diritto di vivere felicemente l'età che ha e costruirsi un futuro ancor più bello. È necessario che intervenga non solo uno psicologo, ma una figura che possa tutelare la sua sicurezza ed evitare che questi gravi fatti possano rovinare il suo presente e quello di altre persone. Guardi e inquadri con fiducia qualcuno che possa aiutarla; coraggio, speranza e forza potranno aiutarla a farsi avanti. Un gentile saluto.Dott.ssa Nadia Carbone

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77950

Risposte