Cosa Fare quando una figlia cambia in modo drastico e diventa irrispettosa?

Inviata da Arita · 23 feb 2015 Psicologia infantile

Salve sono una mamma di una figlia di 18 anni ,che è stata sempre molto affettuosa e dolce ma, da quando si è lasciata con il ragazzo,due anni fa è molto cambiata ,è diventata sempre più nervosa ,antipatica e indisponente,tanto da rifiutare anche le chiamate ,perchè mi sembra doveroso chiamarla alle 2 o le 3 di notte per sapere dov'è.E' diventata irrispettosa alle regole,cosa che prima non accadeva mai e,ieri sera dopo l'ennesima volta che l'ho chiamata ,rifiutandomi la telefonata mi ha risposto con un messaggio scrivendo che non devo chiamarla in quanto la cosa le dà molto fastidio .
Non riesco più a dialogare con lei ,si parla o si scherza o o gioca ,solo quando lo vuole lei e poi risponde sempre male ,con toni sempre molto sgarbati. Mi manca tanto ,io e lei abbiamo sempre avuto un legame molto forte,quasi in simbiosi con me,.
Cosa devo fare ? Aiutatemi!!!
GRAZIE
ARITA.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 FEB 2015

Gentile Arita
penso fermamente che la carta da giocare con i figli, soprattutto a quella età, sia La Fiducia.
Dare Fiducia trsmette serietà a loro e autostima e da a te senso di liberazione e pace.
Se tua figlia si dovesse mettere nei guai i tuoi sms alle tre di notte non credo che potrebbero servire ad evitarli ma, anzi ad incentivare la voglia di trasgrssione e ribellione.
Occorre accettare profondamente che i nostri figli diventano grandi e che in questo avranno da affrontare situazioni interne ed esterne complesse; possono farlo nel modo migliore credendo in se stessi.
Anche l'aspetto di essere "antipatica e indisponente" può essere migliorato da un clima di valutazione positiva della persona sia delle sue capacità sia del sapersi gestire infatti spesso questo atteggiamento implica insicurezza e conseguente voglia di imporsi. Inoltre ogni adolescente vuole mostrarsi sicuro.
I nostri figli sono creature magnifiche che stanno crescendo, siane consapevole e vicina a tua figlia anche in modo non verbale; questo è importante.
Un caro saluto
Dott.ssa Silvana Ceccucci psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7361 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 FEB 2015

Buon giorno Arita,
passare da un rapporto madre-figlia caratterizzato da un legame molto forte a questa fase di rifiuto immagino non sia facile e credo che porti una madre a farsi delle domande su che cosa possa essere successo. A volte questi cambiamenti possono essere legati a un evento specifico (la rottura con il fidanzato?), altre volte alla fase di crescita che il ragazzo sta attraversando. Dal suo racconto sembra che sua figlia stia cercando i suoi spazi sperimentandosi da sola nel mondo. è abbastanza tipico in adolescenza, ma per ciascuno assume coloriture diverse. Forse chiedere aiuto a uno Psicologo per una consulenza può aiutarvi.
Per ora, quello che le consiglio è di aiutare sua figlia continuando a darle delle regole e magari negoziandole con lei. Forse le sue domande (lecite per una madre) possono infastidire la ragazza, per cui provi a rendersi disponibile all'ascolto. Per una ragazza che ha sempre avuto buoni rapporti con la madre, sapere che è disponibile ad ascoltarla nel momento del bisogno è certamente rassicurante, anche in un'età dove si cerca di affermare la propria individualità.

Saluti
dott.ssa Sofia Raffa

Dott.ssa Sofia Raffa Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Trescore Balneario

4 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 FEB 2015

Gentile Arita, ti capisco molto in quanto padre. E' a volte difficile rassegnarsi all'idea che i figli hanno una propria vita, ed è impossibile spesso tirarsi indietro di fronte alle paure di quello che può accadere. Prova ad essere meno presente, ma cercando di far capire a tua figlia, in momenti diversi, con molto tatto, che stai male se non ricevi sue notizie. Se lei riesce a capire le tue normali ansie genitoriali sarà meno sfuggente, ma potrà farlo solo se si sente libera di vivere. Un abbraccio

Dr. Giuseppe Di Maria Psicologo a Roma

127 Risposte

149 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 FEB 2015

Gentile Arita,
sua figlia sta crescendo e per questo la vostra relazione si sta modificando significativamente. Siete in una fase di passaggio in cui sua figlia sta cercando uno spazio per diventare adulta ed è uno spazio privato dove le intrusioni, seppure affettuose e a fin di bene come quelle di una madre, diventano fastidiose richieste.
Il compito di una mamma, in questa fase, è quello di farsi un po' da parte ed osservare il cambiamento per sostenerlo positivamente. Sia accogliente con sua figlia quando la cerca, per un supporto o uno scambio, mentre negli altri momenti la guardi da "lontano". Questo atteggiamento servirà a sua figlia a sentirsi più sicura nel mondo degli adulti di cui ormai ne è parte integrante. Per lei, cara mamma, non sarà facile perchè dovrà lasciare, con nostalgia, il ricordo del legame tra mamma e bambina per ritrovare ora e più avanti un nuovo legame tra mamma e figlia adulta.

Lasciando il giusto spazio a sua figlia riuscirà a renderla una donna indipendente e sicura di sé. In bocca al lupo, dr. Katjuscia Manganiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

223 Risposte

247 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30600

domande

Risposte 105050

Risposte