Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Cosa fare quando non si prova più attrazione sessuale per il proprio ragazzo?

Inviata da Alice il 19 set 2017 Sessualità

Buonasera, mi chiamo Alice. Sto attraversando un periodo difficile in quanto è da qualche mese che ho dei pensieri riguardo al rapporto col mio ragazzo. Ci siamo fidanzati quando io avevo 15 anni e lui 19 (entrambi senza esperienza alle spalle) ed è stato amore fin da subito. Siamo cresciuti insieme, siamo sempre andati molto d'accordo, lui ha attraversato con me un periodo bruttissimo della mia vita (per via della perdita di uno dei genitori) e senza di lui non so come avrei fatto ad andare avanti, sono passati 5 anni ma in realtà, da parte mia, è venuta a mancare quasi fin da subito (dopo 1 anno circa) l'attrazione sessuale nei suoi confronti. Probabilmente ho sempre sottovalutato l'importanza del sesso in una coppia perché ho sempre preferito i baci, gli abbracci e le coccole piuttosto che il sesso. Di passare le giornate con lui non mi stancavo mai, ma fare l'amore o meno non mi cambiava proprio. In questo ultimo anno sono successe alcune cose: ho conosciuto nuove persone tra cui un paio di ragazzi (in momenti differenti) che mi hanno mostrato attenzioni, e a cui ho dato corda per un po' senza però mai tradire il mio ragazzo. E qui sorge il primo dubbio: se fino a qualche tempo fa respingevo chiunque ci provasse, perché ora cedo più facilmente alle avances? Successivamente ho iniziato a pensare che non voglio ritrovarmi così giovane senza la voglia di fare l'amore, anche perché ci sono ragazzi che mi attraggono sessualmente e su cui mi capita di fare fantasie, ho iniziato ad avere paura di rimpiangere un domani di non aver fatto le mie esperienze nonostante si sia parlato spesso di convivenza e preciso che soprattutto da parte mia c'era un grande entusiasmo e premura riguardo a questo ultimo argomento. A tutto ciò si aggiunge il fatto che è come se mi fossi abituata alla sua assenza: abbiamo passato 3-4 anni a stare insieme tutti giorni mentre nell'ultimo anno mi capita spesso di preferire di passare il tempo con le mie amiche o anche facendo qualcosa da sola (e ho pensato che dopo 5 anni fosse anche normale). Da qui altri pensieri: forse abbiamo fatto tutto quello che c'era da fare troppo presto e ora non c'è più niente da scoprire, perfino la convivenza sarebbe una cosa non del tutto nuova data la frequenza con cui ci siamo sempre visti (facciamo parte anche della stessa compagnia). Mi chiedo perché sono passata nell'arco di qualche mese a non avere più così tanta voglia di vivere con lui, ad aver voglia qualche volta di essere single, a chiedermi se amo ancora questa persona o se le voglio solo tanto bene per tutto quello che abbiamo passato, a interessarmi del sesso quando prima la consideravo una cosa per niente essenziale ecc. premetto che non credo di poter mai essere attratta sessualmente da lui in futuro e non credo che sia perché lui non ci sa fare, però allo stesso tempo so di non poter fare paragoni con nessun altro. Questi pensieri sono sempre più ricorrenti e infatti ne ho parlato qualche giorno fa con lui: ora siamo in una sorta di stand-by che non so quanto durerà, non ci scriviamo e non ci vediamo se non quando siamo con gli amici. Le alternative erano: lasciarci, continuare a stare insieme avendo questi problemi, cercare di risolvere i problemi (ma alla mancanza di attrazione sessuale nessuno dei due sa come rimediare) o fare questa sorta di pausa in cui ci ritroviamo. Riassunto: tra noi è sempre andato tutto bene tranne il sesso perché da parte mia non c'è quasi mai stata attrazione sessuale nei suoi confronti ma non so come si possa rimediare a una cosa così, aumenta in me il desiderio di provare le emozioni dell'inizio di ogni storia, allo stesso tempo però è come se non riuscissi a staccarmi da lui sia per il dolore che gli procurerei sia perché so che non ne troverei un altro come lui, perché con lui sto bene e perchè mi immagino lui al mio fianco in futuro nonostante tutti i dubbi che continuo ad avere. Sono molto confusa, chiedo un aiuto perché proprio non so come comportarmi e come affrontare questo periodo di pausa, non so quanto deve durare e cosa bisogna fare una volta terminato! Cosa mi sta succedendo?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alice,
Grazie per le informazioni che hai scritto. Posso dirti che la macanza di desiderio sessuale nel tuo caso non sembra generale (hai attrazione verso altri ragazzi) ma legata principalmente al tuo ragazzo. Essendo sempre stato così resta da capire se la mancanza nel vostro rapporto sia solo quella (e quindi lavorare dal punto di vista sessuale per migliorare la situazione) o se vi siano delle difficoltà relazionali alle spalle (più probabile). Dovresti approfondire la natura dei tuoi sentimenti e chiarirti, approfittando di questa pausa, le idee e le tue intenzioni. Sei giovane e potrai rifarti una vita qualora lo deciderai.
Ti consiglio comunque una consulenza psicologica, potrà aiutarti a fare chiarezza.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Psicologa e Consulente Sessuale
Arluno (MI)

Dott.ssa Daniela Vinci Psicologo a Arluno

316 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

L'amore sta nello scambio, nella soddisfazione reciproca, possibile grazie ad un grande lavoro tra i due partner.
Se manca questo il rapporto di coppia non funziona ed è meglio cercare un nuovo partner.
Superare la fine di una storia non è facile, ma può portare ad una grande soddisfazione e ad un nuovo inizio.

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

290 Risposte

111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alice,
ti sei fidanzata che eri un adolescente , fase evoluiva il cui amore e amicizia sono strettamente connessi e questo ragazzo è diventato il centro della tua vita, rimanendoti vicino in momenti particolarmente difficile. Ma i rapporti evolvono nel tempo, anche da un punto di vista sessuale. E' normale da parte tua avere questi dubbi e chiederti se con altre persone vivresti dei rapporti più intensi, sia emotivamente che sessualmente. Potresti affiancare al periodo di stand by che vi siete presi, un percorso psicologico che ti aiuti a fare chiarezza nelle emozioni che stai vivendo e poter definire la relazione con il tuo ragazzo, con serenità e senza sensi di colpa.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Barga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1091 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Alice,
Lei si è fidanzata molto presto, vi siete supportati nelle difficoltà della vita a vicenda.
Ora lei è cresciuta e comincia ad intuire che la relazione è in crisi.
In questo momento lei sperimenta attrazione erotica verso altre figure maschili.
Occorre che chiarisca a se stessa la vera natura della relazione e quali sentimenti ed emozioni vive in questo momento.
Potrebbe esserle utile un breve percorso di counseling per uscire dalla situazione di stasi.
Cari saluti
Dott.ssa Costa


Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Alice,
innanzitutto vorrei tranquillizzarla rispetto a questi vissuti, che sono molto diffusi tra le coppie nate in età adolescenziale. A 15 anni si hanno esigenze diverse rispetto a 20 anni e se la relazione non cresce con i due individui si iniziano a creare discrepanze difficili da affrontare.
Le suggerirei di analizzare i pro e i contro nel mantenere o chiudere questa relazione, in modo tale da potersi distaccare e guardarla dall'esterno.
Resto a sua disposizione,
Dott.ssa Nadia Fasano, Napoli

Dott.ssa Nadia Fasano Psicologo a Vomero

94 Risposte

128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Alice,
vorrei innanzitutto tranquillizzarla e dirle che sono situazioni del tutto abituali in coppie nate in fase adolescenziale. A 15 anni si hanno esigenze che non si hanno a 20 anni, questo è uno dei motivi per cui in questo momento la storia potrebbe starle stretta. ritengo inoltre che l'attrazione sessuale sia fondamentale in una coppia e se questa è venuta a mancare sin da subito forse manca qualcosa. Ha fatto bene a parlare del problema al suo ragazzo, ma credo che la scelta debba partire soprattutto da lei.
Potrebbe iniziare ad analizzare i pro e i contro del chiudere o continuare a mantenere la relazione, in modo tale da distaccarsi e chiarirsi meglio le idee.
Per qualsiasi cosa resto a sua disposizione,
Dottoressa Nadia Fasano, Napoli

Dott.ssa Nadia Fasano Psicologo a Vomero

94 Risposte

128 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Sessualità

Vedere più psicologi specializzati in Sessualità

Altre domande su Sessualità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte