Cosa fare con mia figlia che trattiene le feci?

Inviata da Giammarco · 2 set 2014 Psicologia infantile

Salve,
mia figlia (3 anni a Novembre) in marzo é stata affetta da parassiti intestinali e successivamente da una ragade anale e l'evacuazione in quel periodo é risultata perció molto dolorosa. Nonostante sia stato risolto il quadro clinico, persiste da allora una forte difficoltá ad evacuare. La bimba infatti trattiene le feci e spesso dice "no no no, non voglio". Per l'urina il pannolino é stato abbandonato (senza problemi) ad inizio estate a favore del water mentre per le feci persiste la richiesta, non risolutiva, del pannolino. Molto spesso l'evacuazione é accompagnata da pianto che a noi genitori ricorda, piú che dolore, paura e disagio. Capite che dopo 6 mesi con la materna alle porte la questione si fa estremamente "urgente".
Ringrazio anticipatamente

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 SET 2014

Salve Giammarco,
Capisco la preoccupazione per la difficoltà di sua figlia, ma le assicuro che è piuttosto frequente quando i bimbi hanno esperienze dolorose legate alla defecazione. Quello che voi genitori potete fare e' di tranquillizzare la bimba il più possibile e magari distrarla con la lettura di storie mentre è sul gabinetto i vostra compagnia. Se lei rifiuta di togliersi il pannolino, non la forzate. Magari poi spiegherete alle maestre il problema. In questi casi e' davvero fondamentale avere tanta pazienza. Aiutatela poi con un'alimentazione ricca di fibre e liquidi, in modo che le feci siano più morbide. Se il problema persistesse ancora molto, forse l'aiuto di uno psicologo dello sviluppo potrebbe essere oppurtuno.
Un caro saluto.
Dott.ssa Mordini (Siena)

Dott.ssa Serena Mordini Psicologo a Siena

16 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 SET 2014

Salve Marco, suggerisco a te ed a tua moglie di tranquillizzarvi per isolare qualsiasi fattore ansiogeno che possa complicare la situazione che sta vivendo la vostra bambina.
Con tutta probabilità , l'esperienza traumatica dei disturbi di cui ha sofferto in una fase evolutiva delicata ha smobilitato le attuali 'difese' della piccola e,per questo vi suggerisco di chiedere una consultazione psicologica di un /a collega con specializzazione in Età Evolutiva. Vedrai che con un'atmosfera tranquilla ed i suggerimenti dello/a specialista, liquideranno in breve tempo il vostro disagio. Auguri
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 SET 2014

Gentile Giammarco,
Il primo consiglio utile e fondamentale è di consultarvi con il vostro pediatra, che provvederà a impostare la terapia più idonea per la piccolina.
C'è poi la parte dell'educazione "all'andare in bagno" che è qualcosa di diverso; se vostra figlia continua a necessitare del pannolino per riuscire a lasciarsi andare, non credo sia così sbagliato concederglielo (in una prima fase), a patto che glielo lasciate indossare solo ed unicamente per evacuare. Un secondo aspetto importante è abbandonare l'ansia; capisco bene che per voi sia difficile gestire la situazione, tuttavia la preoccupazione finisce con il coinvolgere anche la bimba e sappiamo quanto questo possa inficiare con la capacità di andare in bagno, che presuppone ci sia rilassamento. Quello che per noi appare normale è per loro fonte di estrema difficoltà, per alcuni bambini fare la cacca può significare anche una perdita di una parte di sé che necessita dei suoi tempi prima di essere accettata totalmente. Insegnatele ad ascoltare il suo corpo e a chiamarvi quando sentirà il bisogno, ma non accennate mai voi a farlo. Mi raccomando, ogni volta che la bimba riuscirà a fare la cacca nel wc premiatela e lodatela con le parole e le coccole.
Ribadisco, comunque, la prima parola è del vostro pediatra di fiducia.
Buon proseguimento
Cordiali saluti
Dott.ssa Panerai

Dr.ssa Martina Panerai, Psicologa, Sessuologa Psicologo a Velletri

87 Risposte

86 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84450

Risposte