Cosa devo fare per recuperare il matrimonio

Inviata da Enzo_ il 2 ott 2017 Terapia di coppia

Salve , da circa tre anni sono sposato e da subito dopo il matrimonio ho avuto un calo del desiderio sessuale con mia moglie, una donna bellissima, fino a ridurre i nostri rapporti negli ultimi due anni soltanto a quelli mirati per avere un figlio. Dopo tante difficoltà lei è rimasta incinta ma ha avuto un aborto spontaneo e dopo a causa di un intervento chirurgico le hanno detto che era diventata sterile. Non so cosa è successo dentro di me ma ho iniziato a cercare sesso altrove avendo delle relazioni extraconiugali. Spesso penso che probabilmente non avrò mai un figlio mio e questo mi fa stare male. Allo stesso tempo penso anche che se la sto tradendo è perché forse non la amo. Non so cosa fare, non vorrei buttare nel cesso il matrimonio, lei è una donna meravigliosa. Avete qualche consiglio da darmi. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Enzo,
si percepisce anche solo leggendo ciò che ha scritto il disagio e la sofferenza che sta vivendo. Tuttavia, emerge come le problematiche di cui ha parlato, fossero presenti già da prima dell'aborto (e della successiva perdita di fertilità); dunque, le chiedo cosa può essere successo prima di avere un calo di desiderio sessuale (oltretutto nei confronti di una donna che lei definisce bellissima e meravigliosa)..Inoltre, sua moglie è a conoscenza della situazione (suoi tradimenti e, soprattutto, l'incertezza di provare ancora dei sentimenti)? Nel caso, sono a consigliarvi un percorso terapeutico, in modo da capire cosa sia successo tempo addietro (l'avere rapporti sessuali limitati alla procreazione, successivo aborto e quanto lei ha scritto), fino ad arrivare alla situazione attuale.
In bocca al lupo,
Dott.ssa Monica Di Giambattista

Dott.ssa Monica Di Giambattista Psicologo a Giulianova

39 Risposte

77 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Enzo
forse prima di capire come comportarsi dovrebbe cercare di contattare le sue emozioni e sensazioni. Cosa ha provato quando avete perso il bambino, quando ha saputo dell'impossibilità di sua moglie di avere figli? cosa prova quando tradisce sua moglie? Riconoscere e dare nome alle nostre emozioni, soprattutto quelle spiacevoli, e permettersi di sentirle fino in fondo è, dal mio punto di vista, il primo e necessario passo per un lavoro di consapevolezza. Essere più consci dei nostri vissuti è fondamentale per poter comprendere come agire nel modo più funzionale per noi.
Dott.ssa Cinzia Rienzi

Dott.ssa Cinzia Rienzi Psicologo a Roma

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Enzo.
Mi spiace per la situazione che vive sia lei che sua moglie....immagino sia dolorosa per entrambi.
Avete mai parlato insieme lei e sua moglie del motivo per cui i vostri rapporti erano finalizzati solo all'aspetto riproduttivo?
Entrambi avete mai parlato, dopo la notizia della sterilità, circa il fatto di poter adottare un figlio?
Prima del matrimonio la vostrai sessualità era finalizzata anche al provare piacere?
Di queste è di altre domande la invito a parlarne con un terapista di coppia che potrebbe aiutarvi a capire e a stimolare in voi il desiderio di tornare ad avere una vita in comune serena e soddisfacente.
Dott Betti Giuseppe

Dott. Giuseppe Betti Psicologo a Bologna

85 Risposte

34 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Enzo,
avete affrontato diversi momenti difficili e fortemente stressanti nel corso di questi ultimi tre anni, è più che comprensibile che lei abbia bisogno di ritrovare le risorse necessarie per rivedere il rapporto con sua moglie. Se il suo desiderio è di mettersi in discussione per ritrovare la risintonizzazione emotiva con sua moglie, le suggerisco di provare con una terapia di coppia. L’intervento in terapia non si occupa di tracciare le responsabilità o le colpe dei due partner ma vuole stimolare il ripristino di una comunicazione interrotta e l’espressione dei propri stati emotivi, per favorire accettazione e cambiamento.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Barbara Cesarelli

Dr.ssa Barbara Cesarelli Psicologo a Vicenza

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Enzo,
non è infrequente che il matrimonio ( evento attraverso cui il rapporto con il partner viene "istituzionalizzato" e appesantito da significati e simbolismi che abbiamo assorbito anche in modo inconsapevole nel corso della nostra esistenza), sia all'origine di difficoltà che colpiscono in particolare la sessualità ; nel suo caso sembra evidente come una parte di lei possa accettare i rapporti sessuali con la "moglie" solo ai fini della procreazione , quasi che non sia ammessa all'interno del matrimonio una attività sessuale appagante . Tutto questo ha origine dalla riattivazione di angosce remote non superate nella nostra infanzia che possono essere affrontate e risolte in un lavoro di ricerca personale con uno psicoterapeuta. Sono a disposizione per ulteriori informazioni se lei vorrà. Cordiali saluti

Dott.ssa Lucia Falcone Psicologo a Padova

7 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Enzo,
la situazione di per sé delicata per la mancanza di desiderio sessuale è stata ulteriormente compromessa dall'aborto e dalla intervenuta sterilità di sua moglie.
Penso che entrambi abbiate bisogno uno spazio psicologico in cui riversare ed elaborare i vissuti dolorosi.
In un secondo momento, un percorso di coppia potrebbe evidenziare le dinamiche disfunzionali nella relazione e la possibili soluzioni.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1088 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La moglie-amante è la sostituta della mamma. Se non ci siamo separati interiormente bene da lei,è probabile che si attivino dinamiche inconsce incestuose. Con la mamma non si fa sesso, Inoltre, prima l'aborto poi la sterilità di sua moglie, problematiche legate all'intimità sessuale, possono aver attivato sensi di colpa inconsci : "sono cattivo! faccio del male a mia moglie - mamma!". Da qui, prima il calo del desiderio, poi la totale astensione e il conseguente sollievo in storie extra-coniugali (sentito come colpevole tradimento della moglie - mamma). Ecco, credo che lei dovrebbe analizzare con un professionista esperto questa conflittualità interiore, così da renderla emotivamente consapevole e conseguentemente meno determinante. Auguri.

Dott. Luciano Malerba Psicologo a Torino

125 Risposte

38 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Enzo,
Mi dispiace per la situazione di coppia difficile, si sente sofferenza.
La prima cosa che mi colpisce è la perdita emotiva della propria moglie e l'esperienza traumatica vissuta.
Lei ha finalizzato l'attività sessuale allo scopo esclusivo della procreazione. E' emersa apatia sessuale che le ha causato problematiche relazionali e la ricerca di attività extraconiugali.
Credo che sia importante per la coppia cercare uno spazio d'ascolto empatico in cui potersi confrontare ed esprimere le proprie emozioni.
Le tematiche coinvolte sono delicate e richiedono un setting specifico.
I miei migliori auguri
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2421 Risposte

2048 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77300

Risposte