Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Cosa devo fare con mia moglie?

Inviata da Luc il 10 ago 2016 Relazioni sociali

Sono un uomo di 43 anni e sono sposato da 11 anni ma io e mia moglie, anche lei 43enne, stiamo insieme ormai da 16 anni. Abbiamo 2 bellissimi bambini di 9 e 12 anni.
Purtroppo a Novembre del 2015 ho scoperto che mia moglie aveva una storia extraconiugale con un altro uomo da circa 3 mesi. Abbiamo parlato di questa cosa e all'inizio quasi non si era neanche scusata poi con il passare dei giorni e soprattutto con lunghissime chiaccherate si è scusata ed abbiamo iniziato a ricucire il rapporto. Purtroppo con mio grande sdegno sono venuto a conoscenza del fatto che dopo qualche tempo hanno iniziato a sentirsi di nuovo, senza vedersi (ma non ne sono sicuro). So con certezza però che lei non lo aveva dimenticato. A questo punto pensavo fosse tutto invece l’altra sera con il suo telefonino tra le mani ho visto che ha iniziato a scriversi in modo molto esplicito con un altro uomo, con il quale si vede nelle sale da ballo. Ne abbiamo parlato e mi ha detto che vuole sentirsi desiderata dagli uomini.
Premesso che io ancora amo mia moglie vorrei avere un consiglio su cosa fare, lasciare che le cose continuino cosí facendo finta di non sapere cosa fa ed aspettare che inevitabilmente l’eta la faccia cambiare in meglio o lasciarla?
Lo dico anche perché non vorrei mai far subire il trauma di un divorzio ai ragazzi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Luc,
Credo sia importante un percorso, ovvero una terapia, di coppia all'intero del quale:
- scoprire i reciproci sentimenti attuali: un tradimento (o più d'uno) cambiano i sentimenti da parte di entrambi
- condividere i propri obbiettivi

All'interno di un percorso di consapevolizzazione sana e gestita con trasparenza sarà' poi più semplice prendere delle decisioni di vita in modo equilibrato e ponderato e lucido: al momento attuale siete (entra,bi) intricati in azioni e sentimenti disfunzionali a voi stessi, al vostro rapporto ed anche ai vostri figli che al momento stanno vivendo in un contesto borderline che di certo non li aiuta.
Un caro saluto
EP

Dott.ssa Elisa Pravato Psicologo a Vicenza

17 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissimo, da quello che scrivi , esce fuori che tua moglie ha bisogno di sentirsi desiderata, ammirata (sale da ballo), e non sopporti la routine familiare (tendente alla noia) ed in cerca di emozioni. Questo sembrerebbe indirizzare verso un certo problema caratteriale piuttosto serio e, a 43 anni, difficilmente curabile specie in chi non ritiene di averlo.
Il suo carattere non cambierà..
Decidi te, e coraggio.

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

385 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luc,
la situazione è abbastanza complicata ed entrambe le soluzioni che lei prospetta (sopportare o separarsi) sono traumatiche.
Penso che lei dovrebbe parlare chiaro a sua moglie, dirle che la ama ancora e chiederle se ha intenzione di salvare oppure distruggere il matrimonio con le relative conseguenze anche sui figli proponendole un percorso di terapia di coppia per comprendere meglio cosa ha reso debole la vostra relazione.
Se sua moglie rifiuta la sua proposta, un supporto psicologico personale potrà aiutarla a prendere le decisioni opportune sul da farsi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6680 Risposte

18719 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Luc
questa sua situazione è talmente seria che merita di essere trattata con una terapia di coppia.
Se davvero c'è un desiderio di salvare il matrimonio è importante che venga fuori da parte di entrambe la motivazione e la volontà di farsi aiutare da un terapeuta.
L'insoddisfazione di sua moglie e la sua insicurezza, che la spinge a cercare fuori dal rapporto con lei delle gratificazioni personale (forse sessuali), è un "tratto di personalità" immaturo che andrà considerato nella psicoterapia.
Si muova dunque in questo senso e cerchi di far comprendere a sua moglie gli errori che sta facendo.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6783 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Luc, lei chiede un consiglio di questo tipo a noi, ma non potremmo mai dirle di rimanere con sua moglie o lasciarla. A mio avviso, la riflessione è a monte: lei ci parla molto dei bisogni di sua moglie (essere desiderata dagli uomini; piccolo dubbio: come è il vostro rapporto? Avete ancora una certa complicità ed intimità, oppure siete "solo" due genitori che si occupano dei figli?), del suo timore di non traumatizzare (giustamente) i figli, etc. Ma di quello che vuole/desidera/ha bisogno lei non c'è traccia. Ecco quindi che, credo, sia per lei più utile cominciare a ri-centrarsi all'interno del rapporto, ovvero esaminare che ruolo sente di avere in questa dinamica relazionale, come si vorrebbe sentire, che emozioni ha quando è con sua moglie (evidentemente ora dovrà fare un confronto tra prima e dopo aver scoperto i suoi rapporti extraconiugali), etc. Forse le potrebbe essere d'aiuto una psicoterapia per cercare di mettere se stesso un po più al centro della propria attenzione e, solo dopo, prendere delle decisioni (di qualunque tipo).
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

683 Risposte

994 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79250

Risposte