Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Cosa abbiamo sbagliato con nostra figlia??!!

Inviata da Antonio il 8 ago 2013 Psicologia sociale e legale

Salve,ho 51 anni sposato e con due figlie.Con mia figlia di 16 anni,la maggiore,io e mia moglie non riusciamo più a recuperare un rapporto che da due, tre anni si è degradato al punto che lei ora dice di odiarci e non comunica più se non aggredendoci verbalmente ,gridando ed avanzando continuamente pretese assurde per la sua età ed a volte purtroppo oltre le nostre possibilità.
Mia figlia in casa ,oltre allo studio cui si dedica con ottimi risultati,si estranea completamente e passa il suo tempo libero sulle chat dei social network.Quando si trova con i suoi amici è completamente diversa,comunicativa e socievole.
Non accetta la nostra famiglia,ed in passato mostrava anche gelosia per la sorella minore.Io e mia moglie cerchiamo di non farle mancare nulla a costo di duri sacrifici,ma a lei non basta mai..........,non riesce a dimostrarci un minimo d' affetto,mai un bacio o un abbraccio o una parola gentile;da noi rifiuta persino una semplice carezza e prova fastidio se le parliamo. Il suo comportamento sembra inspiegabile,immotivato ed ha provocato in noi ansia e depressione e mia moglia soffre già di crisi di panico e spesso la sorprendo in lacrime.
Vorrei rivolgermi ad uno psicologo.............aiutateci!!!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Antonio, l'adolescenza e' una malattia che deve far il suo decorso. Provate con un percorso famigliare. Le indico un libro che approfondisce il rapporto madre figlia e analizza alcune dinamiche familiari dal titolo "predisporre percorsi di gioco" casa editrice kimerik. Cordialmente, dr. Cisternino

Dottor Antonio Cisternino MDPAC Psicologo a Torino

481 Risposte

623 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Antonio,
il periodo dell'adolescenza è spesso complicato sia per chi la vive sia per chi la "subisce" e questa reciprocità vale anche per la sofferenza che tutti state vivendo. Non esiti ancora a rivolgersi ad un professionista che sarà in grado di darvi un aiuto per superare questa fase difficile che perdura ormai da molto tempo.

Studio Di Psicologia In Corso Vittorio Psicologo a Torino

124 Risposte

55 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

buongiorno Antonio
sicuramente l'adolescenza è un periodo di forti e logoranti scontri. le consiglierei di rivolgersi ad una terapia familiare per tutto il nucleo in modo da riuscire a comunicare meglio. inoltre, se sua figlia fosse disponibile, potrebbe consultare una psicologa dello spazio adolescenti della vostra zona.

cordiali saluti
dott.ssa Manuela Vecera

Dott.ssa Manuela Vecera Psicologo a Torino

131 Risposte

141 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Antonio,
sua figlia sta passando uno dei periodi evolutivi più turbolenti della vita - l'adolecenza - dove niente è dato per scontato e dove la necessità di sperimentare la propria forza e determinazione viene prima di tutto. Tenendo presente questo, voi genitori è bene che vi rendiate conto che la bambina spensierata di un tempo ora lascia il passo alla giovane donna confusa anche dai propri cambiamenti. Ci vuole tanta pazienza e tanta speranza che l'amore che provate per lei sia saldo. Vi suggerisco di farvi aiutare voi genitori, in coppia, da uno psicologo psicoterapeuta per elaborare strategie genitoriali e per placare l'ansia da fallimento che aleggia in voi.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2794 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Antonio,
la soluzione che ha in mente di rivolgervi ad uno psicologo, credo sia la migliore: probabilmente ci sono dinamiche passate nel vostro rapporto con vostra figlia che possono spiegare la situazione attuale. Le difficoltà di comprensione reciproca tra adolescenti e genitori possono generare una vera e propria incomunicabilità all'interno della famiglia e dalle sue parole sembra che ci siano anche dei temi di rivendicazione e ricatto messi in atto nei vostri confronti, a cui non riuscite a sottrarvi, ma che non facilitano uno sblocco della situazione. Un consulto con uno psicologo, prima per voi come genitori e in un secondo momento eventualmente coinvolgendo vostra figlia, potrà aiutarvi a chiarire le reciproche posizioni, capire da dove hanno avuto origine e modificarle per ritrovare un equilibrio e una comunicazione più fluidi. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

993 Risposte

458 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Utente,
potrebbe essere utile un'intervento psicologico (meglio se indirizzato a tutta la famiglia) per comprendere se la vostra linea educativa debba essere rivista. Le richieste di vostra figlia dovrebbero essere ben bilanciate e avere un atteggiamento troppo accondiscendente o tollerante non serve molto.

Cordiali saluti,

Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78200

Risposte