Controllo delle emozioni e aggressività

Inviata da Iside · 4 gen 2013 Aggressività

Sono una ragazza allegra e spontanea, anche molto affettuosa e leale. Ho un sacco di amici che mi vogliono bene e una famiglia che mi è sempre vicina. Però di tanto in tanto mi capita di avere delle reazioni eccessive di stizza, di rabbia, di delusione, che negli ultimi tempi hanno rischiato di rovinare i rapporti con delle persone che amo. A volte anche sul lavoro non riesco a controllare le mie emozioni. Vorrei risolvere questo problema capendo da che cosa scaturisce (qualche idea ce l'avrei ma non ne sono sicura!) ma senza impelagarmi in terapie lunghe anni. Qual è il tipo di indirizzo psicoterapeutico più adatto a questo problema? Grazie!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 GEN 2013

Gentile Iside,
di per sè non sono le situazioni che ci creano emozioni... ma la nostra interpretazione di esse in relazione ai nostri pensieri. Pensieri, emozionbi e pensieri sono strettamente interconnessi. Per farle un esempio: una stessa situazione in due persone può portare a comportamenti e emozioni differenti sulla base dei loro pensieri. Da quanto ho capito, è giovane e non vorrebbe compromettere la sua vita relazionale, lavorativa in quanto in questo momento le risulta difficile controllare alcuni tipi di emozioni. Un percorso psicologico-psicoterapeutico potrebbe aiutarla a capire cosa sente-prova e vive in questo momento. purtroppo , a mio avviso, inerente la durata non c'è nulla di stabilito...molto dipende dal tipo di problema, dalla pervasività di esso, dalla sua motivazione, ecc...
In bocca al lupo....

Psicologa - Psicoterapeuta e Grafologa Roma Psicologo a Roma

59 Risposte

85 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 GEN 2013

Buongiorno gentile Iside,
il suo bisogno di occuparsi di se stessa e di migliorarsi è senz'altro segno di importante consapevolezza di sé. Se prende ciò che Le sta accadendo come un messaggio di cambiamento vedrà che intraprendere un percorso psicoterapeutico sarà di grande giovamento. A mio avviso, un percorso di tipo psicodinamico, non necessariamente di lunga durata, è la soluzione migliore. Dovrà fidarsi molto del suo istinto e valutare in questo modo l'affinità nella relazione terapeutica che è fondamentale per la riuscita della psicoterapia.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2824 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 GEN 2013

Gent. ma Iside,
prima di valutare un probabile approccio terapeutico, è opportuno valutare meglio la sua richiesta e come il disagio che esprime stia compromettendo la sua vita e il suo benessere. La motivazione e la pazienza per affrontare un malessere momentaneo sono requisiti fondamentali.

Cordiali saluti

Dott.ssa Roberta De Bellis Psicologo a Gallarate

231 Risposte

133 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2013

Cara Iside,
innanzitutto mostra consapevolezza di se stessa e desiderio di scoperta e cambiamento e questo oltre a denotare coraggio dimostra che ha le risorse per affrontare un lavoro su se stessa.
E' importante capire perchè ha questo tipo di reazioni, capire se sono davvero spropositate rispetto all'evento, capire perchè sono intense e perchè lei le reputi esagerate.
Io le consiglio una terapia di tipo sistemico familiare che può tranquillamente essere fatta anche individualmente e non con la presenza di altri membri della famiglia. questo tipo di terapia, può aiutarla a capire se, le sue reazioni "esagerate" vengono messe in atto quando si trova a rivivere delle situazioni o si trova di fronte a modalità comunicative già sperimentate in famiglia che la disturbano.Questa è solo un'opzione, un esempio che ho voluto portarle però la inviterei a prendere in considerazione l'approccio. mi contatti per qualunque dubbio
cari saluti
Dot.ssa Valentina Barbagli

Dott.ssa Valentina Barbagli Psicologo a Arezzo

49 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2013

Gentile Iside, a volte può essere sufficiente una terapia breve indipendentemente dall'indirizzo. Molto dipende infatti dalla disponibilità della persona a mettersi in gioco ed a "lavorare su di sé", nonché dal rapporto che si riesce a stabilire con il terapeuta. In generale esistono persone più emotive e vulnerabili sotto questo profilo (fattore facilmente ereditario) tuttavia è necessario innanzitutto comprendere se quanto le accade caratterizza da sempre la sua personalità o se si lega a momenti particolari dell' esistenza.
E' bello che lei si renda conto di quanto le accade e che dimostri di volervi porre soluzione. Un caro saluto. Dott.ssa Sabina Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

193 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2013

Le esplosioni di rabbia hanno a che vedere con eruzioni a livello conscio di contenuti di cui spesso non siamo del tutto consapevoli o che non conosciamo affatto e queste esplosioni vogliono quindi comunicarci qualcosa. Io credo che le serva un percorso di consapevolezza che sia guidato dall'aiuto attento ed empatico di uno psicologo, lei non è patologica, non le serve una lunga terapia

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

365 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2013

Gentile Iside,
il suo desiderio di risolvere la problematica emotiva che interferisce nei suoi rapporti interpersonali è giustamente legato al bisogno di comprenderne le cause. Un percorso di conoscenza di sé e di esplorazione di eventuali conflitti che possono emergere può consentirle di elaborarli, aiutandola a capire l'origine della rabbia che sente dentro e che comprensibilmente fa fatica a gestire. L'approccio psicoanalitico può consentire di andare maggiormente nel profondo, mantenendo comunque la focalizzazione su obiettivi specifici e circoscritti e di conseguenza limitando la durata nel tempo del percorso terapeutico, che può essere quindi una psicoterapia breve. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2013

Cara Iside, ti consiglio una terapia sistemico/relazionale, terapia non lunga, che richiede un impegno di non più di un incontro a settimana,in cui tu sei una protagonista attiva, e che va a lavorare sulle relazioni e sulle situazioni che provocano nel qui ed ora determinati stati emotivi e comportamentali.
Nel nostro studio la utilizziamo molto e risulta essere molto efficace e funzionale.
Se vuoi informati anche su internet.
Per chiarimenti e/o appuntamenti, contattami pure.
Dott.ssa Marianna Vallone. Roma

Marianna Vallone Psicologo a Modena

108 Risposte

62 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 GEN 2013

Gentile Iside, il primo passo è quello di capire da cosa questa aggressività è causata, e per fare ciò può farsi seguire da un qualsiasi bravo psicologo, col quale poi potrà mettere in atto strategie per autocontrollarsi.
Saluti.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GEN 2013

Buongiorno Iside, a mio parere il primo passo è proprio quello di capire da cosa nasce questa difficoltà di controllo e di gestione del proprio comportamento e fino a che punto può essere considerato patologica, in relazione naturalmente al suo contesto quotidiano.
Pertanto potrebbe esserle utile un percorso di consapevolezza del suo problema con orientamento cognitivo-comportamentale che le permetta di acquisire strategie per rapportarsi agli altri e agli eventi che vive in modo più adeguato e costruttivo.
Cordili saluti.
Dott.ssa Alessia Sorsi
Piacenza

Dott.ssa Alessia Sorsi Psicologo a Piacenza

76 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16850

psicologi

domande 23750

domande

Risposte 85750

Risposte