Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Continuo malessere e ansia, ho bisogno di capire cosa mi succede.

Inviata da Rossana il 4 nov 2016 Depressione

Salve a tutti, sono una ragazza di 24 anni e da circa 2/3 mesi non riesco più ad essere felice come prima. Sono all'università da 6 anni, una triennale iniziata male ma che ho portato avanti con buoni risultati, nonostante la fatica dei primi due anni. Soffro di una continua ansia che non mi vuole lasciare in pace, penso al mio futuro, penso che in 24 anni di vita non ho mai fatto nulla di buono per me, penso che ancora non sono riuscita neanche a laurearmi nonostante i sacrifici e per questo sono costantemente triste e giù di morale. Il mio ragazzo e la mia famiglia cercano di farmi forza ma io non riesco a reagire, mi sento uno schifo, mi sento una persona vuota e priva di interessi, inutile al mondo, a me stessa e a chi mi circonda. Molte giornate le passo piangendo, non riesco più a provare piacere in quello che faccio, ho perso anche la voglia di avere contatti fisici col mio ragazzo e la voglia, in generale, di stare in contatto con altre persone, o di farmi vedere in pubblico. Mi vergogno per ciò che sono, ovvero un fallimento continuo, ho tanti sogni nel cassetto e mentre vedo i miei coetanei già realizzati nella loro vita, con il futuro spianato davanti a loro, già laureati e con un lavoro, io sono ancora mantenuta dai miei genitori che fanno sacrifici enormi per me nonostante le ristrettezze economiche e non aspettano altro che la mia laurea per poter anche mandare mio fratello all'università (dato che due persone contemporaneamente all'università non se le possono permettere). Molto spesso penso che vorrei morire, per non essere più un peso per nessuno e soprattutto per me stessa, ma purtroppo mi manca il coraggio per farlo. Potrei per favore avere un aiuto nel capire cosa mi sta succedendo? E se stessi iniziando a soffrire di depressione?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno Rossana,
Dalla tua lettera si capisce che stai passando un periodo di disagio, è come se tu fossi bloccata in una bolla che ti impedisce di andare avanti.
Si intuisce anche un grande bisogno di comunicare questa tua sofferenza che tu pensi possa avere ripercussioni anche sulla tua famiglia, dici infatti che il tuo blocco non permette a tuo fratello di andare avanti nella sua strada.
Ti consiglio di rivolgerti ad un professionista che ti aiuti a comprendere ciò che ti blocca per poter proseguire il tuo cammino e realizzare i sogni nel tuo cassetto.
Il definire o meno il tuo malessere come depressione non lo cambia ma tu puoi cambiare se ti fai aiutare a superarlo.
Cari saluti.

Dott.ssa Samanta Artico
Psicologa Psicoterapeuta
Sesto San Giovanni - Mi

Dott.ssa Samanta Artico - Psicoterapeuta Gestalt- Terapeuta EMDR Psicologo a Sesto San Giovanni

11 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Rossana, la depressione può sopraggiungere quando si continua a pensare in negativo di sè e ci si sente uno schifo. Per cosa? per non essersi realizzati a 24 anni? dice che i suoi amici si sono già realizzati a 24 anni.....ma se si fa appena in tempo a terminare, forse, il corso di laurea e la maggior parte di ragazzi , nella migliore delle ipotesi, stanno lavorando alla tesi, a questa età....
Invece di farsi carico del problema di suo fratello, che sembra essere in stand by a causa sua (pero potrebbe anche cominciare a fare dei lavoretti e con questi mantenersi all'Università.....), perchè non comincia lei a tirarsi su le maniche e cercare un lavoro? Per lo meno non si sentirebbe più un peso per i suoi. In seguito, anche con un lavoro part time, avrebbe il tempo di finire gli studi senza drammi se anche ritarda un anno o due, non dovrebbe rendere conto a nessuno, nè genitori nè fratello.
Un po' di iniziativa invece di piangersi addosso.
Fatto tutto ciò, probabilmente non penserebbe più di essere depressa, non crede?
Rifletta su queste ipotesi , che le consentirebbero si salvare ....capra e cavoli.
Non le suggerisco di andare dallo psicoterapeuta, a meno che non si guadagni lei la cifra per pagargli la parcella, altrimenti si sentirebbe in colpa anche di questo. Coraggio!!!
Dott.sa Paola Federici
Psicologa Psicoterapeuta cognitivo comportamentale - Ipnosi - EMDR - Psicoterapie autogene
riceve a Binasco (MI)

Centro Psicologico della Dott.ssa Paola Federici Psicologo a Binasco

111 Risposte

49 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77950

Risposte