Consiglio per come dire al tuo terapeuta che vorresti cambiare terapeuta

Inviata da Mag · 13 lug 2021

Soffro di depressione da 4 anni e ho 18 anni. Vengo seguita da una nuova terapeuta da un anno ma non sono sicura vada bene per me. La adoro ma da quando sono con lei non credo ci siano stati miglioramenti anche perché la sento molto passiva nei nostri incontri e spesso (a causa mia) parlo io tutto il tempo. All’inizio non mi preoccupava dato che dovevamo conoscerci ma ormai è quasi un anno che vengo seguita da lei e ancora non sento sia successo qualcosa. So che il cambiamento deve partire da me però non so.. non sono convinta che lei sia adatta anche se mi trovo a mio agio e tutto. Non saprei come parlargliene e come diglielo perché di solito faccio fatica a dire le cose così come stanno perché non voglio ferirla (anche se so che lei capirebbe) e mi verrebbe difficile dirglielo in faccia… consigli?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 LUG 2021

Buongiorno Mag,
penso che dovrebbe portare i suoi dubbi e le sue perplessità nella stanza di terapia, potrebbe essere un momento di sblocco per lei e per la terapia. Come lei dice, la terapeuta capirà e non la ferirà.
Un saluto,
Dott. Alessandro D'Agostini, Centro Meta

Centro Meta Psicologo a Roma

32 Risposte

32 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 LUG 2021

Cara Mag,
se secondo lei la terapia non ha prodotto i frutti sperati e non si sente ascoltata e in una relazione empatica le consiglierei di cambiare terapeuta e approccio.
Prima dovrebbe fare un tentativo cercando di parlare con la sua terapeuta esponendole i suoi dubbi e preoccupazioni.
Vedrà che capirà. Vedrete e deciderete, soprattutto lei in primis, se le conviene continuare o meno.
Sicuramente le consiglierà un altro professionista, glielo "deve" nel caso in cui vorrà chiudere il rapporto professionale con lei.
Le auguro buona fortuna.
Resto a disposizione anche online se vorrà.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

730 Risposte

227 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 LUG 2021

Buongiorno Mag. Se sente che per qualche motivo non sta progredendo nel percorso è suo diritto parlarne, con serenità, alla sua terapeuta: portare alla luce questa sensazione potrebbe essere un punto di partenza molto importante per qualcosa di nuovo, per un diverso tipo di approccio tra di voi. Inoltre, ognuno di noi necessita di figure specifiche per rendere fruttuoso un percorso di terapia: un terapeuta può essere perfetto per una persona, ma inadatto per un’altra e noi ne siamo consapevoli e in grado di capire che non è una questione personale o una critica alla persona, ma semplicemente “non ci si trova”.
Se crede che parlarle di questi suoi pensieri possa aiutarla non si senta giudicata o in difetto; se invece pensa di aver bisogno di aria nuova, la ricerca di un nuovo terapeuta in queste condizioni è più che lecita.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

117 Risposte

29 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2021

Cara Mag,

Non tutti i percorsi finiscono per essere risolutivi ma magari ci permettono di ammorbidire i nostri nodi senza scioglierli del tutto.
Ti suggerirei di parlare apertamente con la tua terapeuta, tu stessa sei certa che accoglierebbe i tuoi dubbi, magari proponendole di fare insieme il punto sul vostro percorso e riflettere su quali risultati sono stati raggiunti e su quali invece vorresti lavorare d'ora in avanti e comprendere insieme se quella che avete intrapreso è ancora la strada per te giusta da percorrere.

Un caro saluto,
Dott.ssa Francesca Amaducci

Dr.ssa Francesca Amaducci Psicologo a Rimini

7 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2021

Cara Mag,

Noi siamo professionisti ma siamo anche esseri umani e dobbiamo essere pronti ad accettare che non possiamo andare bene per tutti.
La deontologia ci impone di essere pronti a sospendere un rapporto professionale se ci rendiamo conto di non ottenere risultati e di dirigere il nostro paziente verso altri professionisti più adatti.
Credo che l'imbarazzo sia normale, ma tieni conto che si tratta di un rapporto professionale. Parlale a cuore aperto, spiegale il tuo bisogno di ricevere più domande e di essere più affiancata. Spiegale che vorresti cambiare approccio.
Non posso escludere che ci rimanga un po' male, ma capirà.

Dott.ssa Isabella Negri Psicologo a Reggio Emilia

23 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2021

Buongiorno Mag,
l'alleanza terapeutica è la prima cura efficace per uscire dal disturbo. Se ci sono fattori disturbanti, quali quelli che hai espresso ti consiglio di parlargliene. Alla luce delle tue indicazioni potrebbe riadattare la tecnica che sta utilizzando per un migliore tuo beneficio.
Rimango a disposizione e ti auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

485 Risposte

298 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2021

Gentile Mag,
Penso data la tua esperienza in ambito terapeutico tu riesca a valutare bene se il percorso ti aiuta o meno. Posso dirti che é abbastanza normale che non tutti gli utenti si trovino bene dallo stesso psicologo. Noi lavoriamo attraverso la relazione e siamo abituati che non sempre siamo la persona giusta ad accompagnare un utente. Tanti percorsi finiscono anche perché insieme sono stati fatti dei passi importanti, ma per lo sviluppo futuro il percorso attuale non é piú quello giusto. Potresti proporre al tuo terapeuta di valutare insieme l andamento del percorso per scambiare le vostre opinioni a riguardo. Ti posso anche dire che io sono sempre molto contenta se un utente mi dice in modo sincero che non gli é utile cosa stiamo facendo in terapia. Quindi ho bisogno di feedback del utente perché é l unico che riesce a dirmi se il nostro lavoro gli é utile. Cari saluti

Dr. Sabine Cagol Psicologo a Bolzano

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 LUG 2021

Cara Mag, ti suggerisco di parlargliene direttamente; nel nostro lavoro sucdede di sentirci dire anche questo e siamo formati per gestire queste cose. D'altro canto occorre anche tenere conto che i meccanismi di cambiamento sono spesso lenti. Parlatene insieme. Un caro saluto, Luisa Fossati

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

426 Risposte

470 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101150

Risposte