Consiglio atteggiamento da adottare

Inviata da giovannadarco · 29 ott 2020

Salve,
ho scoperto che mio padre ha un tumore, questo leggendo le sue carte di dimissione.Lui continua a nascondere il tutto alla famiglia (moglie,e altri miei 2fratelli che non convivono più con noi).
Io sono la minore dei figli e convivendo ancora con i miei genitori non riesco a capire come devo comportarmi.Da una parte vorrei dire la verità a tutti, perché è giusto così e perché potremmo magari dare più forza e sostegno a mio padre,anche se tengo a precisare che nella mia famiglia si tende a non condividere le cose,io stessa ho affrontato un percorso di sospetta sclerosi multipla non dicendo niente a nessuno.
Però è anche vero che ho una madre molto ansiosa e panicosa che salta come un molla per niente e quindi capisco mio padre... non è giusto che lui debba anche gestire l'ansia di mia madre.
Dall'altro lato,vorrei continuare a non dire nulla,perché penso che è volontà di mio padre e che se avesse voluto avrebbe detto lui il tutto.Vorrei stare più vicino a mio padre e chiedergli se posso fare qualcosa per lui,ma lui è inaccessibile,sguardo basso,freddo...a volte risponde malamente e mia madre che non sa nulla piange,mentre io sinceramente sono un po'stanca di essere trattata così.
Preciso che i miei fratelli vivono fuori,mio fratello si sente con me spesso,a lui ho solo accennato che mio padre è stato ricoverato e che aspettavamo delle risposte.Mia sorella invece è venuta a trovarci,ha visto mio padre,e le è stato anche accennato che la situazione non era tanto positiva ....da quando è ripartita ora si sente telefonicamente solo con mio padre che sa che le dice solo quello che vuole lui,mentre in precedenza mi contattava in privato per sincerarsi di altre questioni.Ecco,io non so davvero cosa fare...vorrei tutelare tutti dal dispiacere, però è anche giusto che tutti sappiano perché ognuno poi possa decidere come agire, poiché grandi e vaccinati.Spero di avere una risposta calzante a quanto ho scritto,a volte ho ricevuto solo risposte preconfezionate che lasciavano intendere una lettura superficiale e non completa.
Grazie infinite a chi risponde.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 OTT 2020

Buongiorno,
capisco come si può sentire, intrappolata in questa delicata situazione, dalla quale non sa come uscire.
Purtroppo non è possibile consigliarle quale delle due strade sia la migliore da seguire.
La invito a riflettere, però, sul fatto che una malattia di questo tipo può essere difficile da accettare e quindi suo padre potrebbe avere bisogno di un po' di tempo per metabolizzare la situazione per poi parlarne con voi famigliari.
Una delle possibili strade da seguire potrebbe essere quella del dialogo con suo padre, senza accennare al fatto che si è a conoscenza di tutto, ma dimostrando comprensione e presenza nei suoi confronti.
Potrebbe esserle utile consultare uno psicologo, con il quale approfondire meglio la situazione ed individuare possibili modalità di azione in modo da non farla soffrire, ma allo stesso tempo rispettare il volere di suo padre.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Laura Balduchelli

Dott.ssa Laura Balduchelli Psicologo a Carnate

22 Risposte

31 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95500

Risposte