Consigli su come gestire una situazione che mi crea rabbia e odio

Inviata da Elenarosa · 24 nov 2022 Autorealizzazione e orientamento personale

È da anni che tutti i miei parenti se mi va una cosa bene mi svalutano, mi mandano frecciatine, mi trasmettono il loro odio parlandomi con cattiveria e aggressività, io non posso nemmeno rispondere perché ogni volta mi ridono in faccia e minimizzano il fatto che mi stanno offendendo e ferendo, da alcuni anni la mia vita sta sempre andando peggio diciamo che preferisco anche così perché così almeno non mi attaccano e odiano più, io sono rimasta bloccata non vado più avanti, le loro vite vanno avanti stanno avendo cose positive e successi io faccio passi con difficoltà, da quando vedo che la loro vita va sempre meglio, la cosa mi da fastidio loro ridono sono felici e mi vorrebbero obbligare ad essere felice per i loro successi vorrei solo denigrarli come hanno fatto con me per anni, io non ci riesco non parlo più, non sorrido, non riesco nemmeno a guardarli in faccia perché li odio, non so come comportarmi perché in alcuni periodi dell anno sono obbligata a starci e ho ridotto al minimo i contatti più di così non posso fare per ora, e poi anche sentire parlare di loro mi da fastidio e mi rovina le giornate, vorrei un consiglio non so come comportarmi sono sempre arrabbiata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 NOV 2022

Ci sono persone che riescono a tirar fuori le proprie competenze, e altri fanno molta fatica, e molte di queste con tante potenzialità. Credo che lei possa, con un breve percorso terapia, credere maggiormente in se stessa, aumentare la propria autostima e avere più chiaro il suo progetto di vita. Quando accadrà sicuramente non farà confronti con gli altri perchè i suoi obiettivi saranno molto più importanti.

Dr. Michele Scala Psicologo a Padova

42 Risposte

141 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 DIC 2022

Buongiorno Elenarosa,
intanto la ringrazio per essersi aperta con noi e aver raccontato la sua esperienza.
Comprendo la sua rabbia e la sua sofferenza, immagino sia stato difficile trovarsi di fronte a persone che non si sono accorte di offenderla, svalutarla e ferirla. Lei parla di una dinamica in cui, di fronte ad un suo raggiungimento, si scatenavano odio, frecciatine ed aggressività. Capisco dunque che, allo stesso modo, lei si senta di far così di fronte ai loro traguardi. Tuttavia, proprio per la similitudine, ci tengo a chiederle come sta nella posizione di "colui che odia" e sminuisce i progressi altrui; cosa prova?
Spero che la risposta possa darle una visione diversa dei suoi parenti.
Inoltre, mi sento di consigliarle un percorso in cui condividere i suoi stati d'animo e l'importanza che questi hanno avuto e oggigiorno hanno per lei; così da rielaborarli e rafforzare la propria immagine di sé, al punto da non dover più occuparsi di quella Elenarosa ferita e sottovalutata. Si valorizzi lei.
Dottoressa Francesca Bottazzi

Dott.ssa Francesca Bottazzi Psicologo a Taggia

6 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 NOV 2022

Tanto tanto arrabbiata.
Forse davvero troppo.
Non ho mai capito a cosa possa servire l'invidia.
Me lo spiegherebbe lei che ci abita dentro?

Tiziana Viol Psicologo a Vittorio Veneto

293 Risposte

1330 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 NOV 2022

Cara Elenarosa, sta vivendo una situazione pesante da gestire...molto faticosa soprattutto per il potere che lei dà a queste persone di ferirla. La svalutazione ed il biasimo altrui, soprattutto da chi dovrebbe proteggerci perché parte del nostro intimo e privato, feriscono e minano la nostra sicurezza e autostima. Un percorso psicologico personale di crescita le sarebbe d'aiuto sia per lenire le ferite sia per attivare un'autoguarigione necessaria. Un caro saluto. Dr. Maria Zauoa

Dottoressa Maria Zaupa Psicologo a Vicenza

29 Risposte

28 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 NOV 2022

Salve, posso solo provare a immaginare quanto sia difficile trovarsi in questa situazione. I suoi parenti, con il loro atteggiamento hanno minato la sua autostima al punto di non permetterle di andare più avanti. Immagino quanto possa odiarli e aver voglia di denigrarli, certo così sfogherebbe in parte la sua rabbia, ma denigrandoli dimostrerebbe loro un'attenzione che non dimostrano di meritare. Si faccia aiutare da un professionista, con il suo aiuto costruirebbe uno spazio tutto suo dove poter acquisire maggior consapevolezza di se, delle sue emozioni, dei suoi sentimenti, recuperando pian piano l'autostima che hanno distrutto. E quando l'avrà 'raggiunta' potrà anche affrontarli (sempre se avrà ancora voglia di farlo) e guardare al suo futuro in modo più sereno
Se ha piacere sono a sua disposizione, anche online

Dott.ssa Orianna Miculian Psicologo a Trieste

20 Risposte

8 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2022

Buon giorno,
Logorarsi dentro non è utile. La vendetta può essere soddisfacente ma potrebbe far nascere il senso di colpa in futuro.
Lei deve ricordare che siamo unicamente noi a decidere la misura del nostro Valore e nessun altro. Non è utile fare paragoni sui successi altrui. Esprima il suo malessere in maniera chiara, senza offendere i suoi parenti. Non tutti l'ascolteranno ma almeno avrà fatto un tentativo.

Dott. Pasquale Romeo Psicologo a Siracusa

21 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2022

Cara Elenarosa,
Innanzitutto grazie per questa sua condivisione. Credo sia comprensibile provare della rabbia di fronte a una situazione in cui sente che i suoi successi vengono sminuiti e trattati con sufficienza dalla sua famiglia. Sicuramente, nei momenti in cui si riescono a raggiungere dei traguardi è importante poter avere accanto qualcuno che possa risultare accogliente e confortante, facendola credere ulteriormente in lei stessa.
Potrebbe essere utile individuare delle persone all'interno della sua rete sociale che possano fornirle supporto nei momenti brutti ma anche con cui poter gioire nei momenti positivi.
Sicuramente quanto da lei raccontato in queste righe meriterebbe di essere approfondito, le suggerirei dunque un percorso personale che possa valorizzare le sue risorse.
Un caro saluto

Dott.ssa Denise Ferrazzi

Denise Ferrazzi Psicologo a Trento

6 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2022

Buongiorno
Perché farsi offendere e svalutare. ? Nessuno di noi ha il diritto di essere trattato male. Le consiglio di farsi aiutare da uno Psicoterapeuta per analizzare tale comportamento
Dott.ssa Patrizia Carboni
Psicologa Psicoterapeuta
Roma

Dott.ssa Patrizia Carboni Psicologo a Roma

144 Risposte

20 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2022

Cara Elenarosa, mi spiace per la situazione che sta vivendo. Quando riusciamo a raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati è sempre di conforto avere qualcuno accanto con cui condividerli, che ci apprezzi e che ci incoraggi, per questo comprendo il suo malessere nel non ritrovare questo tipo di comportamenti nei suoi familiari e la rabbia che ne deriva.
Dedicarsi del tempo per affrontare questi vissuti potrebbe esserle utile per riuscire a far riemergere la sua voglia di andare avanti con la sua vita, di rimettersi in gioco.
Se ne ha piacere, resto a disposizione, anche online.
Un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

479 Risposte

165 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2022

Buongiorno! Chiaramente il consiglio principale è quello di rivolgersi ad un professionista. La gestione delle emozioni è molto importante per condurre una vita tranquilla, soprattutto se si tratta di rabbia. Un professionista può darle la possibilità di capire come gestire le emozioni che prova, mettendola nelle condizioni di star meglio.
Dott.ssa Alessia Gonzalez

Alessia Gonzalez Psicologo a Pescara

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 NOV 2022

Buongiorno,
Le consiglio vivamente di contattare uno psicoterapeuta con cui confrontarsi su questa situazione difficile con i suoi parenti. L’odio è un’emozione a tinte fosche e tende ad occupare il campo percettivo e a condurre a isolamento. Quindi è importantissimo arginarne gli effetti e condividere questa sua problematica con uno psicologo clinico/psicoterapeuta.
Dott.Pietro Salemme

Dott. Pietro Salemme Psicologo a Roma

160 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35700

domande

Risposte 121250

Risposte