consigli per una ragazza che vorrebbe più amicizie

Inviata da Sakura · 14 mag 2018 Crisi adolescenziali

Più mi guardo indietro più mi rendo conto di aver sbagliato tante cose.naturalmente la situazione è complicata ma mi piacerebbe ricevere un consiglio dall'esterno. il mio problema si potrebbe riassumere così: ho avuto delle buone amicizie e relazioni fino alla seconda media, quando alcuni litigi con quelli che consideravo miei amici mi hanno visibilmente separata dai miei coetanei. ero ferita perché alcuni di essi avevano detto delle falsità su di me e in seguito non ho più cercato di ricucire rapporti o di costruirne altri. pian piano mi sono chiusa in me stessa, non sapevo bene neanch'io che cosa cercassi veramente, lo studio e la lettura erano i miei principali interessi, mi sentivo diversa dagli altri, ritenevo i miei compagni vuoti e superficiali. non tutti lo erano chiaramente, ma me ne sono resa conto solo dopo. facevo di tutto per "distinguermi": non curavo il mio aspetto e fino alla fine del terzo anno avevo smesso anche di uscire con i miei coetanei. questo mi ha allontanato anche dalle amiche che mi erano rimaste. io non mi rendevo conto del danno che mi stavo infliggendo, ero come cieca, convinta delle mie ragioni a dispetto di tutti. alla fine delle medie, visto il mio scarso interesse per i miei coetanei, iniziai le superiori con una mentalità che solo ora capisco quanto sia sbagliata: per ma la scuola era solo la scuola, non volevo conoscere altri amici e come potete ben immaginare questo mi ha escluso all'inizio dal resto della classe. la mia classe di per sè non è molto unita: pochissimi di noi si conoscevano già da prima e molti avevano già il proprio gruppo di amici con cui uscire.alla fine qualche rapporto lo costruii, con altri ero in buoni rapporti ma senza parlarci un gran che e con altri (pochi) ero in contrasto. verso la fine dell'anno scorso comunque avevo trovato un equilibrio, mi sentivo già un po' diversa ed ero riuscita ad ambientarmi abbastanza nel gruppo. quello che mi mancava però era un'amicizia vera, qualcuno con cui parlare liberamente. spesso mi sentivo sola, pensavo che se ero felice o triste o arrabbiata nessuno oltre a me lo sapeva. ma davanti agli altri mi sentivo inadeguata, stupida.non mi è mai piaciuto il mio aspetto fisico e questo probabilmente influiva molto. ero calma, si potrebbe dire, ma non ero felice. ho trascorso l'estate in compagnia della mia famiglia e l'inizio di quest'anno è stato più o meno simile: sorrisi e chiacchiere con tutti ma nessun legame stretto e ancora poca vita sociale. penso che la svolta sia stata verso dicembre: una mattina sono tornata a casa da scuola, durante il tragitto avevo pensato a quanto la mia vita fosse inutile senza qualcuno con cui condividerla, ricordo solo di aver pianto come mai prima tornata a casa. mi era già successo di voler sparire ma mai come allora. in qualche modo mi risollevai e decisi che volevo ricominciare. mi dissi: sei ancora in tempo ma dipende tutto da te, puoi mandare all'aria la tua vita o renderla degna di essere vissuta. da allora un po' di cose sono cambiate: ho due care amiche con cui mi confido e ho legato con altri all'interno della classe e fuori abbastanza da poterli considerare amici. penso di aver ampliato parecchio le mie relazioni, di averne migliorate e recuperate altre. ho anche ripreso un po' il rapporto con quelle amiche delle medie che non riesco ancora a perdonarmi di aver lasciato andare. mi sento meglio perchè penso di essere cambiata e credo che tutti se ne siano accorti.sono fiera di quanto ho fatto finora ma mi sento continuamente in colpa per essere "arrivata tardi" rispetto ai miei coetanei. ora però c'è un'altro ostacolo che vorrei superare: quello dell'"ingresso nella vita sociale" : per vari motivi una delle due amiche di cui ho parlato prima non può uscire sempre, perciò in genere esco con l'altra che però è molto timida e non ha neanche lei molti amici. cosa pensate che bisognerebbe fare per entrare in una comitiva anche se non ci si è inseriti da tempo? ovviamente non pretendo nulla di straordinario ma penso che alla mia età forse dovrei allargare ancora le mie amicizie....

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAG 2018

Gentile Sakura,
fortunatamente hai capito da sola gli errori commessi nel chiuderti e isolarti allontanandoti dalle amicizie e dai rapporti sociali ed hai poi cercato di recuperare abbastanza bene.
Personalmente penso sia sufficiente che tu non commetta di nuovo gli stessi errori di prima mantenendo ora buoni rapporti con gli amici che hai e rimanendo disponibile per altri eventuali nuovi senza necessità di aumentarne esasperatamente il numero.
Infatti, ritengo sia preferibile avere pochi amici intimi con cui condividere cose importanti piuttosto che molti con cui il rapporto è superficiale.
Se però vuoi migliorare le tue competenze sociali oltre che la tua struttura di personalità, ti suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2018

Cara Sakura, è molto bello che tu sia riuscita a prendere in mano la tua vita con determinazione e che tu l'abbia resa migliore. Dimostri una buona capacità di analisi e di comprendere le "trappole" nelle quali, a volte involontariamente, cadiamo da soli. Hai fatto tanto, ma vorresti ancora di più, e per questo chiedi qui come aumentare il numero di amicizie: la risposta è che non c'è una ricetta o un decalogo di regole per diventare popolare e piena di conoscenze (e non è detto, tra l'altro, che questo sia sempre un'obiettivo produttivo e utile...). Credo, però, che sia importante per te in questo momento essere te stessa e sfruttare al meglio la consapevolezza delle tue risorse e dei tuoi punti deboli. Parli di momenti passati dove hai creduto poco in te stessa, dove non ti piacevi e pensavi di non valere: se vivi ancora queste sensazioni, e magari a volte ti senti bloccata da esse nell'interagire con gli altri, valuta l'idea di lavorarci su con un percorso psicologico. Potrebbe essere un modo per acquisire maggiore fiducia in te stessa, aspetto che potrà sostenerti senza dubbio anche nelle relazioni sociali. Non chiuderti, come del resto hai già iniziato a fare, ma vivi con serenità e apertura quello che arriva, magari coltivando delle attività che ti piacciono e condividendo con gli altri le tue passioni, in modo da avere altre occasioni di socializzazione e confronto. Auguri di cuore, dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

257 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2018

Salve sakura
Innanzitutto complimenti per come hai riflettuto e analizzato la tua situazione, per non aver ceduto dinanzi alle difficoltà, e per la tua reazione positiva e propositiva.
Hai potuto toccate con mano cosa si può ottenere se si affrontano le proprie difficoltà.
Per quanto riguarda la tua richiesta , ritengo che non ci siano ricette per aumentare la propria cerchia di amicizie, quanto piuttosto essere aperti, autentici, sinceri, amichevoli e coraggiosi: hai le carte in regola per farcela.
Magari potresti cercare dei gruppi di coetanei con cui condividere interessi: musica, teatro, associazionismo.
I legami di simpatia, amicizia, fiducia, affetto verranno da se
Buona giornata
Dott.ssa Bracci

Dott.ssa Lorenza Maddalena Bracci Psicologo a Guagnano

72 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte