Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Consigli: come risolvere una situazione insostenibile?

Inviata da Anonima il 13 nov 2019 Terapia di coppia

Buonasera,
Ho 28 anni e sono sposata da pochi mesi. Io e mio marito conviviamo da 2 anni ed abbiamo una bambina di 10 mesi. Abbiamo un rapporto meraviglioso, simo complici in tutto e ci amiamo follemente.
Qual’e il problema? Lui ha un figlio Di 9 anni avuto da una precedente relazione terminata circa un anno prima di conoscere me.
Il nostro rapporto sin da subito è sempre stato minato da questo figlio è da sua madre. Spiego cosa intendo... Mio marito ha avuto moltissime difficoltà a iniziare una relazione con me per paura di ciò che avrebbe comportato per il figlio...dopodiché ha avuto tantissime titubanze ad andare a convivere... finché quando ero incinta (gravidanza cercata è voluta da entrambi) mi ha completamente abbandonata (emotivamente intendo) perché il suo cruccio (e di tutta la sua famiglia) era come l’avrebbe pesa il suo primo figlio... ciò si è tradotto in un mio immenso senso di abbandono poiché, terrorizzata di mio dall’idea del parto, mi sono sentita estremamente sola. Mio marito mi rinfacciava ogni singola visita a cui doveva accompagnarmi perché il mio dottore riceveva solo il lunedì e quello è uno dei giorni in cui avevamo suo figlio.
Voleva impormi di partorire dove aveva partorito la sua ex ( a suon di: sei una viziata, eccetera eccetera) Discussioni interminabili è un mio disagio sempre maggiore. Finché arriva a dirmi che non vuole più la gravidanza e che non l’ha mai voluta.
Interviene suo fratello a farlo ragionare e a fargli capire di avermi totalmente abbandonata in un periodo in cui ero fragile.
Finalmente nasce nostro figlio e le cose sembrano andare bene....mi chiede persino di sposarlo!
Finché arriva il momento in cui devo subire un delicato intervento chirurgico e arrivano immancabili le litigate perché quel giorno doveva avere suo figlio. Gli chiedo di lasciarlo cortesemente ai nonni (così come nostra figlia) per assistermi, ma lui si rifiuta. Ammetterà solo dopo di aver sbagliato anche in questa occasione, quando si renderà conto dei postumi di quell’intervento e di tutte le complicazioni che ho subito!
Passano i mesi... portiamo in vacanza e (su mia richiesta) portiamo anche suo figlio: errore imperdonabile!
Il Bambino non vuole fare nulla, non socializza con gli altri bimbi nonostante ci troviamo in un villaggio pieno di suoi coetanei e di attrazioni per i più piccoli. Vuole passare le giornate nell’appartamento a guardare la televisione e mangiare patatine sul divano.
Andiamo a cena fuori e ci fa vergognare con i suoi vizi e capricci (quando non si fa come dice lui Ibiza a urlare come un isterico!)
Appena non gli sta bene qualcosa esordisce che vuole tornare dalla madre!
(Tutti completamento che ha anche a casa, niente di nuovo!)
Mio marito, esasperato, lo riporta dalla madre dopo 4 giorni d’inferno!
Arriva il matrimonio e li mio marito cambia drasticamente:
Inizia a confessarmi di non accettare quel figlio..di non amarlo... di non averlo voluto, di vedere in lui tutti i difetti della ex.. che malefica il giorno in cui è nato..che sarebbe disposto a rinunciare a lui piuttosto che a me... che quando siamo io e lui o io lui è nostra figlia siamo perfetti, ma che quando arriva il figlio distrugge ogni cosa.
In tutto ciò la ex non fa che intromettersi con l scusa del figlio, o con azioni legali per avere più soldi,...
Io sono esasperata: non ce la faccio più!
Ogni volta che parliamo di quel bambino io e mio marito litighiamo a morte, appena entra in casa l’aria si fa cupa. Sto male fisicamente, ho coliche da quando il bambino entra in casa a quando se ne va.
Non mi capacito del perché io e mio marito riusciamo ad essere perfetti sempre, ma quando si tratta di quel bambino riesce a rovinare tutto!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

I rapporti che lei descrive non sono affatto semplici, possono emergere vecchie ferite, dinamiche irrisolte, paure, fragilità, comportamenti incoerenti... e mi sembra che di questo lei parli. Il mio consiglio, visto che rischiate di rovinare un rapporto importante in cui sono implicati 2 bambini, è di rivolgersi ad un professionista della coppia, per capire come superare queste difficoltà: suo marito che finisce per rifiutare il primo figlio e lei che soffre quando il bambino entra in casa vostra. Prendervi cura di voi sarà molto utile per evitare conseguenze anche sui bambini

Dott. Lorenzo Truffi Psicologo a Perugia

25 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Siete tutti in una situazione difficile sia lei suo marito e anche quel bimbo che mi colpisce Non chiama mai per nome credo che suo marito abbia bisogno di essere aiutato sulla genitorialità.

Dott Ssa Altruda Immacolata Psicologo a Roma

23 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno
Dal suo racconto emergono molte incongruenze... Descrivere il suo rapporto di coppia come idilliaco ma in realtà non è così... Sembra che voi siate stati poco coppia perché tra di voi c'è sempre stato il figlio... Da subito lei si è trovata a dover assumere un ruolo non suo, quello di madre vicariante. Consiglio di fare un percorso di coppia.
A disposizione
Cordiali saluti
Dr. ssa Condina

Dott.ssa Maria Condina Psicologo a Olginate

55 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve,
è evidente l'ambiavalenza di suo marito, in base a quanto ci racconta. Nei confronti suoi, di vostra figlia, del suo primo figlio...Sembrerebbero esserci problematiche irrisolte, tra l'altro in questo modo, annaspando ora da un lato ora dall'altro potrebbe ritrovarsi nella medesima situazione che si è creata con il suo primogenito anche con la seconda figlia, ovvero non fare "abbastanza" per poi sentirsi in colpa.
Vi consiglio una terapia di coppia per cominciare, per definire il problema, probabilmente la collega prescriverà una terapia individuale ad integrazione o in alternativa per suo marito.

Dott.ssa Laura Termini Psicologo a Palermo

5 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20200

domande

Risposte 80000

Risposte