Consigli?

Inviata da Vanessa. 10 feb 2016 7 Risposte  · Terapia di coppia

Ciao.. volevo un consiglio.. ora racconto in breve la mia storia...sono fidanzata da un anno e mezzo.. le cose non son sempre andate benissimo infatti per mia decisione ho cercato di lasciar perdere un po di volte.. perché non mi dava attenzioni giuste, perché mi cercava poco, perché mi dava un po per scontata... così pensavo di aver preso la decisione definitiva e l'ho lasciato perdere di nuovo.. mi ero stufata del suo comportamento.. anche perché non mi è mai venuto incontro su questa cosa nonostante ho cercato di farglielo capire più volte. In quel periodo stava uscendo con una compagnia che avevo conosciuto al solito bar dove andavo sempre... ho conosciuto un ragazzo e mi sentivo attratta da lui, cosi credevo.. c'è stato un bacio e qualche messaggio niente più.. ma mi sono accorta che pensavo continuamente al mio ex.. fatto sta che in quei giorni il mio ex continuava a scrivermi e ha provato a rivedermi per chiarire ma ero troppo incazzata e non ne volevo sapere.. ero disperata perché anch'io volevo tornare con lui ma avevo paura che tornasse tutto come prima...una sera ci siamo incontrati e da li abbiamo deciso di ricominciare con calma... io gli ho detto la verità e son stata chiara... anche con il ragazzo dicendogli che alla fine il mio ex non l'ho mai dimenticato.. all'inizio sembra tutto nuovo, tutto bene.. era bello rivedersi dopo due settimane e lui ha fatto di tutto per migliorare questi aspetti... stavo bene insomma.. ma da un giorno all'altro, ora son due settimane... tutti i giorni mi tormenta e mi rinfaccia tutto questo... dicendo che io non lo amo, che non ci tengo, che ha paura di me, che gli ho fatto le corna (non è vero)... però che vuole stare con me.. e io ho l'ansia di litigare... perché ok non è facile dimenticare però hai deciso di ritornare con me? hai fatto di tutto perché mi volevi di nuovo tua?.. perché mi ama... e ora perché stiamo male?? perché non apprezzi il fatto che io sia di nuovo tua? che non sia più tutto come prima l'hai voluto te dai tuoi comportamenti..lui vuole stare con me ma non riesce a dimenticare sta cosa che io abbia baciato un altro... io non so più che cosa fare...consigli? pensieri?

consiglio , capire

Miglior risposta

Gentile Vanessa,
il comportamento del tuo fidanzato rivela una sua fragilità relativa a sue insicurezze e basso livello di autostima, problemi che in parte esistono anche in te.
Pertanto, senza scambiarvi inutili accuse reciproche su chi sia il responsabile di questa situazione, sarebbe opportuno affrontare insieme questa difficoltà ( una delle tante che possono capitare nella vita ) ed iniziare una psicoterapia di coppia da intendere come un percorso di crescita individuale e relazionale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Vanessa,
dalle sue parole sento molta fatica. Inizialmente quella di una relazione che non la soddisfaceva e ora per la medesima relazione che sembra darle più peso che sollievo. Quello che vorrei domandarle in tutta onestà è, è sicura di volere questa relazione? Lei nel momento in cui ha preso atto di non stare bene con lui per poi lasciarvi si è guardata attorno (giustamente) per provare ad iniziare una storia che potesse darle sollievo.
Così non è andata e avete deciso di riprovare ma, la sensazione che ho è di un trascinamento delle cose.Mi auguro che ci sia la possibilità di parlare e chiarire insieme al suo fidanzato di come stanno le cose, altrimenti la invito a prendersi cura di lei e della sua felicità.
L'operazione dell'amore è 1 + 1 = 3 (me, te e noi). Lui c'è, lo spazio del noi sembra anche, ma lei? dov'è?
In bocca al lupo
Dott.ssa Antinoro Anna psicologa e psicoterapeuta in formazione, Torino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2016

Logo Dott.ssa Antinoro Anna Dott.ssa Antinoro Anna

18 Risposte

5 voti positivi

Cara Vanessa
diciamo alcune cose: purtroppo il comportamento delle persone non si cambia dall'oggi al domani.
Questo tu ragazzo già nella vostra relazione precedente ha manifestato comportamenti poco carini, tanto da indurti, sebbene tu lo amassi, a rivolgere altrove le tue attenzioni.
Ora, tornati insieme, lui ha mostrato la volontà di correggersi, però sai, le sue tendenze nei confronti di una partner sono quelle (e quindi potrebbe tornare come prima), in più, ora, sta mostrando un comportamento vittimistico e colpevolizzante nei tuoi confronti e questo, lo farà anche tornare ad essere distratto e assente, ora ha anche la scusa di essere nel giusto.
Sinceramente non so se hai fatto bene a tornare con lui, comunque, per darti i consigli che chiedi ti dico:
Uno fai in modo che lui non torni ad darti per scontata, come faceva prima.
Due non permettergli di colpevolizzarti e non cadere nelle "trappole emotive" che lui ti tende per farti sentire sbagliata.
Un caro saluto
Ci sono per eventuali approfondimenti.
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 FEB 2016

Logo Dott.ssa Silvana Ceccucci Dott.ssa Silvana Ceccucci

3084 Risposte

6151 voti positivi

Gentile Vanessa,
da quello che scrive sembra che fra lei e il suo fidanzato sia in atto una rincorsa senza tregua: prima lui è sfuggente e non si dedica sufficientemente al rapporto, poi lei decide di andarsene e a quel punto lui torna…una volta ristabilita la situazione ricomincia a mettere limiti al rapporto.
Entrambi, però, avete la vostra parte in questo ballo, è un circolo vizioso che non può spezzarsi finchè una delle due parti non deciderà di cambiare il copione.
Le chiedo: è veramente innamorata di questo ragazzo?
A volte la paura di restare soli e l'attaccamento alle sicurezze impediscono di agire in funzione della propria felicità, rendendoci dipendenti da circostanze e persone. In questo modo, ad esempio, continuiamo a portare avanti rapporti di coppia insoddisfacenti, ma da cui è veramente difficile uscire.
Se pensa che potrebbe ritrovarsi in questa descrizione, il mio consiglio è di rivolgersi ad uno psicologo, che potrà aiutarla a comprendere i suoi reali bisogni e a ritrovare la sua indipendenza.

Rimango a disposizione.
A presto,
Dott.ssa Claudia Casalboni, Psicologa (Rimini)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 FEB 2016

Logo Dott.ssa Claudia Casalboni Dott.ssa Claudia Casalboni

2 Risposte

Gentile Vanessa,
Siete arrivati ad un punto in cui è assolutamente necessario parlarsi a cuore aperto, mettere sul tavolo pensieri, problemi, paure e insicurezze e capire se siete in grado o no di risolvere tutto questo continuando a stare insieme. L'accusarla continuamente mette il suo ragazzo in una posizione di superiorità, perchè sa che accusandola la farà sentire in colpa e lei cercherà in ogni modo di scusarsi e rassicurarlo, ed è quello di cui ha bisogno lui, ma lei Vanessa, di cosa ha bisogno? Cosa vuole da questa storia? E' sicura che la sua, nel periodo in cui scambiava messaggi con l'altro ragazzo, sia stata reale nostalgia nei confronti del suo ex, o era solo abitudine?
Le storie lunghe danno un senso di conforto, di stabilità alla nostra vita e spesso tendiamo a rifugiarci nuovamente in quelle per paura di non trovare più qualcuno che ci faccia sentire amate.
Lei e il suo ragazzo dovete fare ordine e capire cosa vi lega. Qualora non riusciate a farlo da soli prendete in considerazione l'eventualità di iniziare un percorso di terapia di coppia, o individuale.
Rimango a disposizione per domande o chiarimenti.
Un caro saluto,
Dott.ssa Annalisa Foti- Psicologa (Roma)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2016

Logo Dott.ssa Annalisa Foti Dott.ssa Annalisa Foti

22 Risposte

17 voti positivi

Gentile Vanessa,
può darsi che il tempo aggiusti le cose, nel senso che vi renda consapevoli e tolleranti, ma se ciò non avvenisse, allora le conviene consultare uno psicologo preferibilmente psicoterapeuta, perchè occorrerà probabilmente migliorare la comunicazione tra voi e per far questo è necessaria qualche seduta.
Ad esempio, pochi incontri mirati di terapia della Gestalt dovrebbero essere efficaci.
Se ritiene, come sembra, che il suo sia un rapporto valido, vale la pena di cercare di migliorarlo e salvarlo.
cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2016

Logo Valentina Sciubba Valentina Sciubba

1054 Risposte

670 voti positivi

Cara Vanessa,
l'unica soluzione è che voi due ne parliate apertamente e decidiate insieme se fidarvi l'uno dell'altra e continuare la storia in modo sereno e senza ripensare al passato o se invece sia il caso di chiuderla perché in fondo volete cose diverse e così vi state solo facendo soffrire.
Non esitate a contattarmi se ne aveste bisogno.
Un saluto
Dott.sa Claudia Vian - Psicologa - Mirano Ve

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 FEB 2016

Logo Dott.ssa Claudia Vian Dott.ssa Claudia Vian

49 Risposte

49 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Consigli per potermi migliorare

4 Risposte, Ultima risposta il 16 Giugno 2016

Un consiglio su come gestire le mie emozioni e paure

7 Risposte, Ultima risposta il 26 Ottobre 2015

Dismorfofobia, mi date un consiglio?

4 Risposte, Ultima risposta il 16 Giugno 2016

giocatore ludopatico: consigli

3 Risposte, Ultima risposta il 14 Aprile 2017

Primo incontro con la sessuologa consigli aiuto?

5 Risposte, Ultima risposta il 13 Febbraio 2014

Quali consigli per chi balbetta?

3 Risposte, Ultima risposta il 15 Dicembre 2014

Salve, avrei davvero bisogno di un consiglio

2 Risposte, Ultima risposta il 18 Aprile 2018