Conseguenze di una storia finita da poco??

Inviata da Francesco Tumminello · 10 lug 2017 Terapia di coppia

Salve.

Mi trovo in questa situazione.
Ho sempre avuto un interesse per una mia collega d'ufficio ma lei era fidanzata e mi sono limitato ad essere un buon collega di lavoro.

Da circa otto mesi si è lasciata con il suo ragazzo, una storia difficile di 7 anni di tira e molla e litigi vari, da cui ne è uscita distrutta.

Lei si è avvicinata a me, abbiamo parlato si è confidata ci sono state delle piccole attenzioni reciproche e degli sguardi che mi hanno fatto sognare.
Da queste premesse lo invitata ad uscire
per parlare un pò fuori dall'ufficio.
Come risposta ho avuto che lei in questo momento non se la sentiva e che per adesso usciva soltanto con le sue amiche, dal tono di voce si sentiva che soffriva ma comunque ha apprezzato e mi ha ringraziato.
Io non ho insistito ho cercato di capire che ancora è troppo presto e che magari è meglio lasciarla in pace e di starle un pò vicino come amico.

Ma era cambiata, alcuni giorni era distaccata e avevo l'impressione che la mia presenza le dava fastidio, altri giorni era gentile e disponibile a chiacchierare.

Da qualche tempo ha anche iniziato a frequenta locali notturni e discoteche della città, sta conoscendo diversi ragazzi, e vedendo le foto e i commenti su fb è anche molto corteggiata.
Si diverte come una ragazzina ventenne(a proposito lei ha 31 anni io ne ho 34) è anche suo diritto ma ciò mi fa star male perchè a lei ci tengo, cerco di far finta di niente e di essere allegro ma dentro sto soffrendo, certo la soluzione sarebbe quella di non pensarci più ma è dura visto che la vedo ogni giorno.

Ho provato diverse volte ad allontanarmi passando più tempo in compagnia con i colleghi e anche con altre colleghe.
Dopo un pò è lei che mi cerca dandomi delle piccole attenzioni che prima non mi dava, e chiedendomi piccole cortesie con un timido tono di voce che prima non aveva.
Pensavo che qualcosa stava cambiato ma appena mi avvicinavo nuovamente dopo qualche giorno diventava apatica.

Adesso io sono deciso, mi sono allontanato mi limito di avere soltanto rapporti di lavoro.
Lei ha notato il cambiamento, certo mi dispiace vederla stare male, ma è una situazione da cui ne voglio uscire.

Sentire l'opinione di un esperto mi farebbe star meglio.
E anche un'opinione di questo suo comportamento se realmente c'è un interesse verso di me!!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 LUG 2017

Gentile Jacob,
Difficile dire con sicurezza se un interesse da parte di questa ragazza ci sia o no. Potrebbe trattarsi di semplice gentilezza, cortesi rapporti di lavoro. Bisognerebbe capire come mai in alcuni momenti prima si avvicina, ma quando lei poi si avvicina a sua volta, la ragazza si riallontana. Può darsi che ancora non si senta pronta per una nuova storia e preferisca divertirsi nei locali, oppure può essere che non sia interessata a lei, Jacob.
In ogni caso credo che lei abbia preso la strada migliore nell'impostare la relazione come rapporto di lavoro. Tutt'al più se la ragazza è disposta si potrebbe tentare di avvicinarsi, vedendosi qualche volta fuori dall'orario di lavoro e vedere come va. Ma se lei rifiuta questo tipo di inviti, suggerirei di non insistere. Sarà lei stessa ad avvicinarsi qualosa sia realmente interessata. Probabilmente il tempo chiarirà meglio la situazione e il tipo di rapporto che potrete avere.
Le auguro tutto il meglio,

Cordiali saluti,

Dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2204 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 LUG 2017

Corteggiare una persona che si è appena lasciata, dopo una storia lunga e travagliata, nel momento in cui avrebbe bisogno di appoggio e divertimento, con una presenza "richiedente" forse non è la strategia più corretta... provi ad essere più "leggero" e prima di ogni altra cosa inizi a pensare ad un percorso psicologico per se stesso, mi sembra che ci sia la necessità di diventare un po' più sicuro e aumentare la propria autostima per evitare di rovinare relazioni e rapporti...
cordiali saluti
dott. Alessandro Stirpe

The Profilers Srl Psicologo a Roma

89 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte