Confusione orientamento sessuale: cosa fare?

Inviata da Denzel · 30 set 2019 Orientamento sessuale

Gentili dottori,

ho un gran bisogno di aiuto per capire meglio il mio orientamento sessuale. Ho quasi 25 anni e fino ai 20 anni ho sempre adorato e guardato le donne, mi sono preso svariate cotte per le mie compagne di classe, ho sempre fantasticato su di loro ma, a causa di un carattere introverso non sono mai riuscito ad avere contatti con il sesso femminile e neanche a baciare una ragazza.

Avere una relazione con una ragazza era qualcosa che sognavo ad occhi aperti, non solamente per il sesso, che pure mi interessava, quanto più per il desiderio di vivere una vera relazione con l’altro sesso fatta di affetto e amore. Non ho mai considerato il sesso come la cosa più importante, ma negli anni del liceo ho comunque fatto uso, cercando di non esagerare, di materiale pornografico, eccitandomi fortemente sempre e solo sul corpo femminile. L’idea del sesso con un uomo non mi aveva mai attratto e anche qualche video gay in rete mi aveva dato conferma del fatto che non fosse il genere di cose che mi eccitasse.

All’età di 20 anni un sogno erotico mi ha sconvolto la vita. Nel sogno avevo un rapporto sessuale con una mia compagna di classe per cui ho avuto una gran bella cotta per tutto l’ultimo anno di liceo. Nel sogno praticavo sesso orale su di lei, ma il suo clitoride (avevo letto qualche giorno prima che il clitoride è l’organo “erettile dei genitali femminili”) aveva le sembianze di un pene in erezione. In pratica nel sogno praticavo sesso orale ad un pene posto sulla vagina di questa ragazza.
Il giorno seguente ripensando al tutto, colto da ansia e panico, mi sono fortemente eccitato, e mi è bastato pochissimo per raggiungere l’orgasmo.
Da lì ho incominciato a non capire più niente, ho iniziato a mettermi alla prova guardando video gay e il pene maschile improvvisamente mi piaceva ed eccitava molto. Al contempo ho iniziato a sentire un inspiegabile calo dell’eccitazione verso le donne, e intrusive immagini di peni in erezione continuavano ad affiorarmi alla mente angosciandomi e disturbandomi profondamente.

Nel primo periodo mi sono auto-diagnosticato una sorta di doc, perché avevo effettivamente molti dei sintomi tipici di quel disturbo, come guardare e mettermi alla prova con qualsiasi individuo di sesso maschile mi capitasse di incontrare, l’ossessione per il pene e il cercare di capire se mi eccitasse o meno. Poi ho capito che c’erano si dei sintomi tipici del doc ma anche un’effettiva eccitazione sessuale, anche più forte di quelle provata per le donne. Inizialmente non avevo il coraggi di masturbarmi dati i nuovi contenuti di certe fantasie, come praticare sesso orale ad un uomo, e anche se all’inizio sentivo una sorta di sporcizia nel fantasticare quelle cose (che effettivamente mi avevano per lungo tempo disgustato), ho iniziato col tempo a provare solo una forte eccitazione fino a che ho deciso di lasciarmi andare e di masturbarmici sopra. La fantasia sessuale è rimasta sempre quella, io che faccio sesso orale ad un uomo non specificato.

Nel frattempo, in questi anni, ho avuto un paio di insoddisfacenti esperienze sessuali con due ragazze, una ad una festa ed un altra con una compagna di università che si era infatuata di me - ci siamo masturbati a vicenda al buio, quindi non ho nemmeno visto nulla - ma in realtà nessuna delle due ragazze mi prendeva seriamente e non considero quelle esperienze sufficienti per poter trarre delle conclusioni. La scarsa eccitazione provata però ha amplificato le mie ansie e ho iniziato a pensare che forse la vagina mi è sempre piaciuta tanto solo alla vista ma poi di meno al contatto.

Ormai da quel maledetto sogno sono passati 5 anni e rimango angosciato, depresso, confuso. A livello mentale e affettivo continuo a essere preso dalle ragazze, quando esco la sera guardo ragazze, mi prendo cotte per ragazze, non ragazzi. Quando conosco una ragazza che mi piace inizio a fantasticare su come sarebbe stare con lei, inizio a sperare di potermici mettere insieme, sento un grande trasporto affettivo (penso meno al sesso che da adolescente ma comunque penso che non mi dispiacerebbe). Il fatto è che con il mio carattere continuo a fare molta fatica con le donne e ad invidiare magari amici che sono molto più in gamba di me, sono sempre deluso dalle mie capacità con le donne e il tutto diventa sempre più frustrante.
Con il tempo sarei arrivato ad accettare la possibilità di una bisessualità, con i maschi resta una questione prettamente sessuale, ogni tanto penso che forse potrebbero essere solo fantasie, ma poi penso che le fantasie che maggiormente mi eccitano sono quelle a tema omosessuale e quindi concludo che devo essere gay per forza. In tutto questo però a livello affettivo penso alle femmine tutta la vita e i maschi non mi dicono niente, ma a livello sessuale, nelle mie fantasie erotiche, ormai un pene mi eccita di più.

Quando ho una ragazza per la testa, che mi piace e con cui mi sembra di avere qualche possibilità, come questa estate, i pensieri omosessuali si riducono drasticamente e torno a sentirmi sereno, leggero, ricomincio a scherzare, in poche parole ricomincio a vivere. Quest’estate l’ho passata a pensare ad una ragazza con cui mi sembrava potesse nascere qualcosa di bellissimo, ho aspettato settembre sapendo che l’avrei rivista. Durante le vacanze, tanto per cambiare, ho conosciuto e mi sono sentito attratto da molte ragazze, ero sereno e felicissimo, poi tornato a casa ho ricevuto l’ennesima delusione dalla ragazza su cui speravo. Ed ora le fantasie omosessuali sono tornate potenti come al solito.
A volte dopo essermi masturbato penso che provare un’esperienza gay sarebbe l’unico modo per capire meglio ma poi mi ritrovo a guardare le ragazze, a rimettere in discussione tutto, e a non capirci più niente di nuovo. Ho anche frequentato uno psicologo per 4 mesi, l’anno scorso, ma al momento ho smesso di andarci per mancanza di risultati.

Sono disperato e mi farebbe piacere sentire un vostro parere, cosa mi consigliate di fare?
Grazie mille a tutti!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte