Confusione e problemi di coppia

Inviata da Alessandro Quaranta · 2 lug 2018 Terapia di coppia

Salve, sono un ragazzo di 28 anni, tra il 2016 ed il 2017 ho avuto grossi problemi di crisi d’ansia che mi avevano portato a non vivere più con serenità ( non guidavo, non andavo più a lavoro, non praticavo più sport)! Ho assunto dei farmaci che mi hanno risollevato e proprio in questo periodo ho incontrato una donna e me ne sono innamorato follemente! Da un paio di mesi( senza più assumere medicinali) ho iniziato ad avvertire delle sensazioni di malessere generali e ricadute di ansia! Questo mi ha spaventato e condizionato molto in questi mesi, tanto da mettere in discussione il mio amore per questa donna, proprio perché se prima riuscivo ad avere la mente libera e godermi ogni momento, adesso sono annebbiato dalle paure! Ho pensato fosse la mia relazione a non andare più bene e crearmi questo malumore ma quando mi allontano da lei sto male e non vorrei altro che riaverla! Ora lei si è allontanata perché questi miei continui prendere e lasciare non hanno fatto altro che creare in lei sfiducia! Non crede più in quello che dico perché per tre volte ho messo in dubbio i mei sentimenti e poi subito dopo detto che la amo! Può questo mio stato di confusione e malumore generale aver influenzato il mio rapporto di coppia!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 LUG 2018

Gentile Alessandro,
Le problematiche ansiose spesso hanno recidive, se non trattate. Lei accenna anche alla messa in discussione dei sentimenti verso tale ragazza, i pensieri ossessivi sembrano aver preso posto nella propria mente.
I farmaci possono essere certamente utili, ma occorre affiancare un adeguato percorso psicologico per rafforzare il cambiamento.
Corra subito ai ripari! Forse riesce a recuperare la relazione o comunque ristabilisce il proprio benessere.
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2691 Risposte

2217 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 LUG 2018

Gentile Alessandro,
la sua compagna è al corrente dei suoi stati ansiosi? Sicuramente questi suoi pensieri disturbanti influenzano e limitano non solo il suo benessere ma anche quello della coppia.
Le suggerisco di valutare con il suo medico la ripresa di una terapia farmacologica ma soprattutto un percorso psicologico per lavorare a livello più profondo su di sé. Anche una consultazione di coppia potrebbe esservi di aiuto per superare questa fase del vostro rapporto e recuperare una miglior fiducia reciproca.
Rimango a disposizione.
Un cordiale saluto,
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

471 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte