Confusione e disperazione

Inviata da 28 · 30 apr 2021

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni.
Come tantissime persone, sto vivendo con immensa difficoltà questo periodo, e ciò mi ha portato a gravi stati di ansia e confusione generale. Questo mio malessere é ricaduto anche sulla mia relazione di due anni che, dopo pochissimi incontri nel giro di tanti mesi, é giunta al termine qualche giorno fa. L'ho lasciato perché mi sentivo in colpa a tenerlo sul filo del rasoio, davanti alle continue incertezze che gli davo, non mi sembrava giusto nei suoi confronti. Ora però mi sento completamente persa, gli voglio un mondo di bene e forse lo amo ancora, per me é una situazione troppo dolorosa e insostenibile. Ora ho paura di aver fatto uno sbaglio a cui non posso più rimediare. E se riuscissi a rimediare, ho paura di tornare nel circolo vizioso di prima, dove, non essendo sicura delle emozioni che provo giornalmente, mettevo in dubbio anche i miei sentimenti. Come posso fare a stare meglio?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 MAG 2021

Carissima,
alla luce del suo grave stato d'ansia e confusione che lei stessa ha definito "circolo vizioso", le suggerisco di intraprendere un percorso psicoterapeutico per approfondire l'origine dell'esordio alla luce delle sue relazioni interpersonali nei vari contesti di appartenenza, primo fra tutti, quello familiare.
Rimango a disposizione per qualsiasi approfondimento.
Dott.ssa Orefice Francesca.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

543 Risposte

180 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2021

Cara 28,
immagino il tuo senso di confusione e non deve essere semplice da gestire. Quello che posso dirle è che ho la percezione che lei stia attraversando un periodo delicato fatto di dubbi e incertezze che probabilmente riguardano in primis degli aspetti di lei e che poi proietta (inconsapevolmente) sull'esterno (come può essere la relazione affettiva). Mi sentirei di consigliarle di valutare l'idea di iniziare un percorso psicologico che possa aiutarti a mettere a focus i tuoi bisogni del momento, comprenderli e soddisfarli. La guideranno nella direzione migliore per lei con maggior sicurezza.
Resto a disposizione e le auguro il meglio,
Dott.ssa Monteleone (disponibile per terapia online)

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

249 Risposte

148 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2021

Carissima 28,
il primo passo per stare bene con gli altri è stare bene con sé stessi. Il momento che stiamo vivendo ha portato disequilibri, dubbi, incertezze sul futuro è quindi normale aver provato momenti di smarrimento.
Quello su cui concentrarsi è come stava lei in quel rapporto. Se come scrive la situazione era diventata dolorosa ed insostenibile la decisione che ha preso potrebbe essere stata quella più giusta da fare in quel momento. Sicuramente sarebbe da approfondire per andare a capire meglio il suo funzionamento, ritrovare un equilibrio e riuscire ad acquisire maggiore consapevolezza in sé stessa che potrebbe aiutarla a gestire meglio i suoi dubbi.
Sono a disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

661 Risposte

195 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2021

Gentile 28,
comprendo il suo disagio, specialmente in una situazione così incerta come quella che stiamo vivendo. La pandemia ci toglie tutte le nostre certezze, e ci ritroviamo a dubitare di molte cose che in precedenza non ci davano pensieri. Si prenda del tempo per riflettere solo su se stessa, lavori sulle sue emozioni, le riconosca e le gestisca, per poi incanalare la sua energia per raggiungere gli obiettivi funzionali al suo benessere. Solo in questo modo potrà poi riflettere su se stessa nella relazione con questo ragazzo. Un percorso psicologico la aiuterebbe in questo. Rimango a disposizione, un caro saluto, dottoressa Erica Simoni

Dott.ssa Erica Simoni Psicologo a Parma

122 Risposte

54 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2021

Buongiorno 28,
io partirei dall'occuparmi dei suoi stati d'ansia e confusione; per farlo può effettuare un percorso di psicoterapia individuale, può essere anche breve se la questione è circoscritta appunto all'attuale situazione storica e sanitaria che stiamo affrontando.
Un aiuto diciamo per riorganizzare le sue risorse e attraversare con più strumenti questa condizione di incertezza e instabilità diffusa.
Nel corso di questo percorso, può anche esplorare il suo mondo relazionale e chiarire le idee sul rapporto appena concluso oltre che trovare un sostegno in questa fase di difficoltà.
Se ritrovato un suo equilibrio, desidererá ancora riprendere la relazione, sará anche più chiaro in che direzione andare.
Cordialmente
Dott.ssa Barbara Trevisan
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Trevisan Barbara Psicologo a Rovigo

153 Risposte

121 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 MAG 2021


Salve

Capisco come si possa sentire, purtroppo la emergenza COVID ha amplificato alcuni malesseri presenti in noi e in generale ha creato delle difficoltà molto reali da non sottovalutare.

Capisco che lei si senta in colpa per il suo ex ragazzo ma credo che in questa situazione pandemica imprevedibile a volte sia difficile avere e dare delle sicurezze e rimanere stabili.
Le suggerisco d’intraprendere un percorso di sostegno Psicologico e in questo modo capire la causa dell’Ansia e del suo malessere .

È importante che lei raggiunga un suo equilibrio e serenità prima di intraprendere un rapporto a due, sono convinta che un sostegno possa aiutarla a ritrovare quella stabilità che tanto cerca.

Cordiali saluti

Dottssa Amalia Hernandez

Amalia Hernandez Psicologo a Imola

19 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 MAG 2021

Carissima, intraprenda un percorso di supporto psicologico per essere guidata e affrontare questo momento, riconoscendo le Sue risorse ed elaborando i vissuti negativi che La condizionano.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

878 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2021

Buonasera,
penso che quando non si sta bene con se stessi sia anche difficile stare bene nelle relazioni con gli altri. Provi a riflettere in maniera più approfondita sui motivi che l'hanno portata a troncare la relazione, se non la faceva più stare bene o se ha pensato magari di volere altro da una relazione. Elaborare una separazione non è semplice, soprattutto quando si parte, se non ho capito male, da uno stato di malessere come il suo, forse potrebbe essere utile un consulto psicologico, anche per i gravi stati di ansia e di confusione generale di cui ci scrive.
Un saluto,
Dott.ssa Sara Cignini

Dott.ssa Sara Cignini Psicologo a Roma

72 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19000

psicologi

domande 30550

domande

Risposte 104700

Risposte