Conflitto interiore

Inviata da Francesca il 15 mag 2019

Non sono sicura di essere innamorata o di voler conoscere un uomo. Non so se è ancora l ombra del mio ex o sono io a non volerlo. Io penso ancora a lui. Gli metto sempre a confronto,come se lui fosse un metro di paragone. Sono inoltre molto condizionata dalla sfera sessuale che mi condiziona in negativo generandomi stati depressivi sfocianti in autolesionismo e devastazione fisica psichica. Talvolta l aggressività cade su me talvolta sul mio ex (nel senso intenzioni cattive)

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Francesca,
dalle Sue parole emerge chiaramente la difficoltà a sganciarsi dalla relazione intrapresa con il Suo ex.
Sarebbe interessante capire come è stata la Sua relazione precedente, come è nata, come si è conclusa e da qui comprendere che cosa ha scatenato la difficoltà che in questo momento esplode anche con un certo peso.
Potrebbe prendere in considerazione un percorso terapeutico per rimettere in ordine la Sua storia e trovare un modo meno doloroso di vivere.

A disposizione per ulteriori informazioni.

Un caro saluto

Dott.ssa Fornari Daniela

Iseo (BS)

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

375 Risposte

419 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Francesca,

Per poterla aiutare avrei bisogno di ulteriori elementi, della sua vita e della problematica che pone . Ad esempio parla di una difficoltà dal punto di vista sessuale , in che senso? Di cosa si tratta ?
Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1537 Risposte

1136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Francesca
in queste righe percepisco un dolore immenso che ha come oggetto il tuo ex, ma come fonte di maltrattamento se stessa. Il paragone, i dubbi, il maltrattamento sono manifestazioni di un disaggio più profondo come è quello psichico.
Gli consiglierei vivamente un confronto con un psicoterapeuta in cui potrebbe aiutarla ad capire i dubbi, lenire il dolore, è scogliere i conflitti
rimando alla sua disposizione
Psicoterapeuta sistemica relazionale Eridan Kellici

Dott.ssa Eridan Kellici Psicologo a Roma

23 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19750

domande

Risposte 77300

Risposte