Comportamento passivo aggressivo come reagire

Inviata da Anonima. 1 mag 2019 3 Risposte  · Disturbo ossessivo compulsivo

Salve,
Credo che mia sorella maggiore abbia un comportamento passivo aggressivo con me, mia madre e all'occasione mio padre. Ormai da anni la nostra vita si alterna tra periodi in cui è relativamente calma a periodi in cui ci riempie di ricatti morali (specialmente con me e mia madre). Si lamenta di me con mia madre e di mia madre con me e mio padre. Quando siamo lontane ci scambiamo messaggi, telefonate, sembra cercarmi, mi invita a passare tempo con lei e la sua famiglia e sembra che tutto vada bene, ma ogni volta che ci vediamo trova qualche pretesto per litigare, mi tiene il muso per motivi sciocchi che non dice, oppure mi insulta, qualunque cosa faccio è sbagliata. Se io reagisco dicendole arrabbiata che mi sta insultando o ferendo lei inizia a fare la vittima e gira il problema su di me, accusandomi spesso anche di quello che fa lei: ''tu ti vuoi sempre imporre!'', ''sei sorda, cieca e muta!'', ''non capisci!'', ''ti comporti come una quindicenne!'', ''ti comporti male!'' La cosa che mi fa uscire di senno è che lei nonostante tutto riesce sempre a mantenere la calma ed evitare il dialogo, dandosela a gambe quando un problema appare e poi non parlandomi per uno due mesi. Suo marito la supporta in ogni suo capriccio, spesso induce anche me e i miei genitori a comportarci in modo accomodante, chiedendole scusa di ogni cosa, nonostamte dovrebbe essere lei spesso a chiederlo a noi, e soddisfare ogni suo desiderio solo per mantenere la pace in famiglia. Insomma costringe nche noi a comortarci in modo passivo aggressivo nei suoi confronti. Io mi sono stancata di questa situazione, per anni ho sofferto pensando che il problema fossi io, mi ha fatto sempre sentire in colpa anche se persone estene mi hann sempre detto che non ero io il problema ma lei, ho cercato di cambiare me stessa ma ogni volta a lei non andava bene. Io le voglio bene ma sono stanca di ricevere sempre critche alle spalle, frecciatine, insulti e dover anche chiedere scusa senza che lei guardi anche I suoi errori e chieda scusa a me. Avete dei suggerimenti su come comportarmi? Premetto che le ho già detto di andare da uno psicologo insieme e lei ha rifiutato, anche perchè è difficile abbiamo tutte e due bimbi piccoli e viviamo lontane.

famiglia , genitori , insieme

Miglior risposta

Gentile utente,
se lei ha finalmente compreso che la responsabilità della cattiva relazione che ha descritto non è sua ma di sua sorella dovrebbe starci abbastanza tranquilla essendo libera dai sensi di colpa.
Dal momento che vivete entrambe lontane, lei può limitare i contatti con sua sorella adeguandoli al suo livello di tolleranza di questa situazione.
Infatti, non sarebbe saggio essersi liberata dai sensi di colpa indotti da sua sorella per caricarsi poi di un altro senso di colpa auto-indotto per il fatto che se riduce i contatti vuol dire che non le vuole abbastanza bene ed è cattiva!
Tuttavia, volendo, può intraprendere un percorso di psicoterapia individuale ad orientamento cognitivo-comportamentale per migliorare il suo livello di tolleranza delle frustrazioni e contemporaneamente acquisire nuove e più funzionali tecniche di comunicazione e di relazione con sua sorella.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno.
Credo che le possa essere molto utile intraprendere un percorso di supporto psicologico per lavorare sulla propria autostima e sulla sicurezza in sé stessa.
Da ciò che scrive, si evince che le dinamiche relazionali, in famiglia, s'incentrano sul senso di colpa e sui corollari comportamenti riparatori; queste dinamiche, se non vengono interrotte da almeno uno di voi, risultano disfunzionali ed alimentano il problema.
E' importante che si faccia accompagnare a riconoscere i propri comportamenti, le proprie azioni-reazioni ed i propri vissuti emotivi ed affettivi che alimentano il problema.
Potrebbe risultarle piacevolmente sorprendete ciò che capirà.
Auguroni.
Dott.ssa Paola De Marco

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

7 MAG 2019

Logo Dott.ssa Paola De Marco Dott.ssa Paola De Marco

45 Risposte

24 voti positivi

Buongiorno, credo che una consulenza breve online sia la soluzione per trovare un modo adeguato nel comunicare con sua sorella. Vorrei spiegarle che aver fatto molti tentativi inutili sarebbe una buonissima base per capire come funziona questa comunicazione che ' non funziona'. A volte sono proprio i comportamenti che mettiamo in atto per risolvere una situazione a renderla più difficile. La consulenza potrebbe anche avvenire online se avete bimbi piccoli.
Sarebbe utile sicuramente.
Cordiali Saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 MAG 2019

Logo Dott.ssa Monticone Alessandra Dott.ssa Monticone Alessandra

165 Risposte

64 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
E' passivo-aggressiva, come posso fare?

4 Risposte, Ultima risposta il 21 Dicembre 2015

Come devo reagire?

7 Risposte, Ultima risposta il 04 Aprile 2016

Come cambiare il comportamento abitudinario?

5 Risposte, Ultima risposta il 09 Gennaio 2018

Quando la suocera è una psicologa

7 Risposte, Ultima risposta il 21 Ottobre 2016

Ho il disturbo borderline?

4 Risposte, Ultima risposta il 19 Dicembre 2015

Fobia con tratti ossessivi

4 Risposte, Ultima risposta il 24 Maggio 2018